Domanda:
Giulio Cesare ha detto: "Africa, ti ho afferrato"?
e3ra
2017-09-30 03:46:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Qualcuno una volta mi ha detto che quando Giulio Cesare è sceso dalla barca sulla costa nordafricana, è inciampato ed è atterrato con la faccia a terra, a cui ha poi detto (in un sorprendente ritorno agli spettatori che si sforzano di non ridere):

"Africa, ti ho preso."

Qual è la fonte (se esiste) di questa storia? È successo davvero?

Solo per notare, "Africa" ​​significherebbe una cosa molto diversa per Cesare che per noi (ciò che chiamiamo "Africa" ​​che probabilmente chiamerebbe "Etiopia").
@LuisHenrique e quella che chiamerebbero "Africa" ​​probabilmente chiameremmo "Tunisia".
@LuísHenrique In realtà, si riferiva probabilmente alla provincia romana [Africa Proconsularis] (https://en.wikipedia.org/wiki/Africa_ (Roman_province)). Nel periodo greco-romano, [l'Etiopia] (https://en.wikipedia.org/wiki/Aethiopia) si riferiva generalmente a terre più a sud.
Tre risposte:
#1
+21
sempaiscuba
2017-09-30 03:58:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Apparentemente accadde durante la campagna di Cesare contro Scipione e Giuba nel 47 a.C., parte della più ampia guerra civile romana combattuta dal 49 al 45 a.C. La storia è stata registrata da Svetonio (Vita di Giulio Cesare: 59).

La citazione, così come ci è giunta da Svetonio, era:

"teneo te", inquit, "Africa".

o

"Ti tengo, Africa", ha detto.

Anche se divertente per i lettori moderni, questo avrebbe voluto trasformare un cattivo presagio - inciampare durante lo sbarco dalla barca - in uno più favorevole.

Grazie per la risposta, sempaiscuba! Sono contento di sapere che la storia che ho sentito ha effettivamente una fonte e non è qualcosa di inventato - è una storia molto divertente (secondo me) ed è per questo che ne dubitavo.
@ezra Sembra che il suo atto sia stato copiato da [Guillaume le Bâtard] (https://books.google.co.uk/books?id=a4NZYnOqKXYC&pg=PA42&dq=william+conqueror+fall+beach&hl=en&sa=X&ved=0ahUKEwjJlrhaQA onepage & q = william% 20conqueror% 20fall% 20beach & f = false) all'inizio della conquista normanna dell'Inghilterra. :)
@ezra: Ha detto "veni, vidi, vici", quindi questo sarebbe stato interamente nel carattere.
@ezra, potrebbe essere stato inventato (gli storici antichi non erano al di sopra di abbellire i loro racconti), ma se è così, è stato inventato * molto * fa.
@Mark Mi sono chiesto spesso se Guglielmo di Malmesbury avesse familiarità con Svetonio quando venne a scrivere dell'arrivo di Guillaume le Bâtard nel 1066.
Credo che la citazione reale fosse: Sono inciampato, ho afferrato, ho scherzato.
#2
+3
Brau
2017-09-30 13:18:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In realtà, la citazione corretta è: "Sai, Africa". Nel testo di Svetonio si legge: "Ti conosco pienamente Africa" ​​ma "lei" (e nota "Intimidazione"), significa solo "disse".

Puoi forse aggiungere un riferimento per questa intuizione?
#3
+1
Guest
2018-10-09 06:07:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questa è un'ottima domanda. Svetonio ha scritto davvero che Cesare l'ha detto. A proposito, la sua posizione nel libro di Svetonio indica che questa affermazione è, secondo Svetonio, una bestemmia e quindi questa idea non serve all'onore di Cesare.

D'altra parte, Onasandro descrive in Strategikos la stessa situazione e la stessa affermazione, ma la sua storia parla di Scipione Africano. Inoltre, in alcune edizioni latine di Strategikos, c'è la nota che Suetone (Tranquillis) ha ascritto questa storia a Cesare. (Errore mio. L'ho letto, ma non in Onasander)

Infine, Sextus Frontinus descrive in Strategemata ( libro I, parte XII) entrambe le storie. Scipione Africano ha detto "milites plaudite, Africam oppressi" ("Applaude, soldati, sto schiacciando l'Africa") e più tardi, in una situazione simile, Cesare ha detto "teneo te, terra mater" ").

Una fonte più chiara migliorerebbe questa risposta.
@ezra Temo di aver menzionato solo le fonti primarie. Il De vita Ceasareum di Suetone (parte data, in inglese) è qui: [https://en.wikisource.org/wiki/The_Lives_of_the_Twelve_Caesars/Julius_Caesar#59]. Strategemata di Sesto Frontino (data parte, in inglese) è qui: [http://penelope.uchicago.edu/Thayer/E/Roman/Texts/Frontinus/Strategemata/1*.html#12] (Lo so, ho ha aggiunto questa parte dopo la tua nota ...). Ho Onasander a casa e, sfortunatamente, traduzione in ceco ...


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...