Domanda:
Operazione Vengeance and Individual Targeting of Enemy Commanders
Filippof
2019-02-06 15:51:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Operazione Vengeance (1943) è stata un'operazione militare statunitense mirata specificamente a uccidere l'ammiraglio giapponese Yamamoto.

Sembra qualcosa di strano nell'era contemporanea: ci sono operazioni militari simili (condotte da servizi militari regolari, intendo) che hanno preso di mira unicamente un singolo comandante nemico (di un paese riconosciuto a livello internazionale) negli ultimi secolo, o nella guerra dei giorni nostri, inoltre?

Immagino che un'operazione fatta da spie non conti nella tua domanda.
Hai decisamente ragione. Sto parlando di membri del servizio regolare che inseguono uno specifico leader nemico di una forza militare ufficiale.
Puoi chiarire cosa intendi per "comandante", per favore? Se stai parlando di prendere di mira un ufficiale in particolare, ciò accade sempre ed è abbastanza banale da non raggiungere in genere il livello di operazione indicata. (Pensa alle squadre di cecchini comunemente inviate per uccidere un ufficiale avversario o un comandante sul campo, o anche quelle carte da gioco che sono state consegnate alle truppe statunitensi per ufficiali e ufficiali iracheni di alto livello durante la seconda guerra del Golfo). O stai parlando solo di comandanti di forze militari di alto livello? (Yamato è il comandante in capo della flotta combinata giapponese.)
Ricordo che c'erano dei piani discussi per organizzare l'assassinio di Hitler, ma c'erano preoccupazioni che sarebbe stato sostituito da qualcuno con un livello di competenza strategica, quindi si decise di lasciare che lo sforzo bellico tedesco continuasse ad essere guidato da un instabile egocentrico. Non ucciderlo probabilmente ha salvato molte vite.
@HopelessNoob, si prega di distinguere tra Yamato e Yamamoto.
un mucchio di guerre con gli indigeni probabilmente si adatterebbero alle tue esigenze, tuttavia, il problema ancora è che ciò che è considerato "ufficiale" dipende da varie cose.
@HopelessN00b Sì, ma: l'ammiraglio Yamamoto non era il capo del plotone, né un sottufficiale. Un cecchino che tira fuori una testa di truppa di basso rango, non potrebbe comunque essere definito un '"operazione", per timore che qualsiasi tiro con il fucile possa essere chiamato in questo modo.
Otto risposte:
#1
+31
sempaiscuba
2019-02-06 16:33:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'Operazione Flipper, nel novembre 1941, era un'operazione delle forze speciali britanniche volta a uccidere o catturare Erwin Rommel.

L'intenzione era di interrompere l'infrastruttura di comando e controllo tedesca prima dell'inizio dell ' Operazione Crusader, che aveva lo scopo di alleviare l' assedio di Tobruk. Si riteneva che Rommel fosse una figura così fondamentale per l'esercito tedesco in Nord Africa che la sua morte avrebbe potuto influenzare il risultato.


L'operazione fallì, perché Rommel era partito per Roma prima dell'attacco ( quasi la metà della forza d'attacco non è riuscita a sbarcare a causa del maltempo, il che significa che anche gli altri obiettivi della missione non sono stati raggiunti.

Lt. Il rapporto del colonnello Laycock sul raid, datato 5 gennaio 1942, può essere letto presso gli archivi nazionali del Regno Unito (riferimento WO 201/720)


EDIT:

Come nota a margine riguardo all ' Operazione Vengeance , ho trovato due documenti che potresti trovare interessanti

Il primo di questi è il Monografia del 2015 Killing a Peacock: A Case Study of the Targeted Killing of Admiral Isoroku Yamamoto, di Maj Adonis C.Arvanitakis, United States Air Force, presentata alla School of Advanced Military Studies di Fort Leavenworth, che esamina in dettaglio la pianificazione e l'esecuzione dell'operazione.

Il secondo articolo è la tesi del 1992 Bullets With Names: The Deadly Dilemma di Roger G. Herbert, Jr., Tenente della Marina degli Stati Uniti, che considera l ' Operazione Vengeance nel più ampio contesto di omicidi mirati dal punto di vista degli Stati Uniti.

#2
+21
Josh
2019-02-06 16:04:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'operazione per uccidere Bin Laden (2011)

Sì, nella memoria recente il militare statunitense ha avviato un'operazione specificamente per eliminare Osama Bin Laden (è successo nel 2011):

"L'Associated Press riferì all'epoca due funzionari statunitensi affermando che l'operazione era" una missione di uccisione o cattura, poiché gli Stati Uniti non uccidono persone disarmate che cercano di arrendersi ", ma che" era chiaro fin dall'inizio che chiunque fosse dietro quelle mura non aveva intenzione di arrendersi ""

https://en.wikipedia.org/wiki/Death_of_Osama_bin_Laden#Operation_Neptune_Spear

OK, hai ragione, anche se Osama bin Laden non era, tecnicamente, un comandante nemico, ma forse una specie di mente del terrore, no?
Secondo wikipedia si è classificato come "Emiro generale di Al-Qaeda", anche se dipende se si vuole restringere la propria domanda alle forze militari regolari invece che a quelle irregolari.
Al-Qaeda è quasi universalmente riconosciuta come organizzazione criminale, per quanto ne so.
Vero, ma possiedono anche forze militari irregolari, che hanno usato per combattere l'occupazione sovietica.
Pensiamo a bin Laden che si nasconde nelle caverne con a sua disposizione solo una banda disordinata di terroristi disorganizzati, ed è quello che era alla fine ... ma prima degli anni degli attacchi statunitensi, guidò un'operazione psuedo-militare piuttosto significativa . A giudicare da tutta la sua storia e non solo dalla fine, si adatta decisamente. +1.
@Josh - Non proprio. [Al-Qaeda fu costituita] (https://en.wikipedia.org/wiki/Al-Qaeda#Expanding_operations) solo un anno prima che i sovietici lasciassero l'Afghanistan con un occhio su cosa fare con i combattenti stranieri esistenti dopo che ciò accadde. Non credo che ci siano prove che abbiano mai combattuto i sovietici, ma molti dei loro primi membri lo fecero certamente sotto organizzazioni precedenti
@MichaelW. bin Laden può essere adatto per il comandante delle forze militari, ma la domanda dice * di un paese riconosciuto a livello internazionale *. Era il comandante di Al-Qaeda - non è un paese, quindi questa risposta non va bene.
@bonzo-lz quando ho risposto alla domanda che non era stata aggiunta, la domanda era per "un comandante nemico" che si adatta perfettamente.
#3
+20
Lars Bosteen
2019-02-06 18:49:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Tentativo di uccidere o catturare Tito

L'operazione Rösselsprung è stata un tentativo fallito dei tedeschi di catturare o uccidere il maresciallo Josip Broz Tito della Jugoslavia il 25 maggio 1944.

Il tentativo di uccidere o catturare Tito fu guidato da Kurt Rybka con il 500esimo battaglione paracadutisti delle SS. Tito, tuttavia, fuggì dal suo quartier generale nella grotta dopo che il primo assalto del tedesco era fallito. L'unica parte di Tito che hanno finito per catturare era la sua uniforme ...

enter image description here

"Tito con i membri dello Staff Supremo di fronte alla grotta di Drvar, maggio 1944. " Questa foto è stata presumibilmente scattata non molto tempo prima dell'assalto tedesco. Fonte: Wikipedia

Inizialmente coinvolto nel tentativo era Otto Skorzeny, forse meglio conosciuto per il suo ruolo chiave nel salvataggio di Mussolini in Operazione Eiche nel settembre 1943. Il piano di Skorzeny, tuttavia, fu compromesso e non partecipò più agli eventi che seguirono.


Cattura dell'ammiraglio Horthy, reggente dell'Ungheria

Forse un caso marginale è quello dell'ottobre 1944 Operazione Panzerfaust, la cattura riuscita dell'ammiraglio reggente ungherese Miklos Horthy , che ha coinvolto anche Skorzeny.

Nel 1920, Horthy aveva inizialmente accettato la reggenza a condizione che fosse anche comandante delle forze armate, ma posso trovare poche prove su quanto fosse coinvolto in operazioni di terra. Tuttavia, ha continuato a indossare un'uniforme.

Abbastanza bene. Anche i tedeschi hanno avuto il loro giorno di gloria ...
Noto che, con la controversa eccezione dell'uccisione di bin Laden, l'operazione Vengeance è stata per lo più il caso * unico * di * successo * individuale nel mirare al leader nemico.
@Filippof Potresti prendere in considerazione l'operazione Panzerfaust ma l'ho elencata nella mia risposta come "marginale" in quanto dipende dal fatto che tu lo consideri un "comandante nemico".
Bel suggerimento, anche se è un esempio limite, mentre consisteva nel rovesciare un leader politico, AFAIK. L'eliminazione fisica è stata quasi considerata, comunque, credo.
@Filippof La rarità degli attacchi mirati riusciti contro i comandanti nemici riflette probabilmente quanto sia difficile ottenere le informazioni giuste, al momento giusto, e anche dispiegare le forze necessarie in modo tempestivo. L'operazione Vengeance ha avuto il vantaggio degli Stati Uniti di aver rotto il giapponese Naval Cipher JN-25D, e quindi di intercettare i segnali contenenti tutti i dettagli dell'itinerario di Yamamoto, inclusi orari, posizioni e persino i tipi di aeromobili da utilizzare!
@sempaiscuba Buon punto. Ad ogni modo, eseguire l'attacco è stato uno sforzo eccezionale, dal punto di vista dell'aviazione. Yamamoto è stato visto come il Male Assoluto dagli Stati Uniti, anche se era improbabile che fosse così cattivo (sembra che non fosse d'accordo con la decisione di attaccare Pearl Harbor come è realmente accaduto; ma questa è una storia diversa).
@ Lars Bosteen "Nel 1920, Horthy aveva inizialmente accettato la reggenza a condizione che fosse anche comandante delle forze armate, ma non riesco a trovare prove che fosse coinvolto attivamente in alcun combattimento." L'Ungheria non aveva una costa o una marina dopo il 1918, quindi come poteva l'ammiraglio Horthy usare la sua formazione navale e la sua esperienza in combattimento? La domanda è: essere il comandante in capo di un paese conta per rendere qualcuno un comandante nemico?
@MAGolding Come ho detto, è un caso limite in termini di "comandante militare" e se questo significa combattimento reale. Tuttavia, non direi che un ammiraglio non abbia necessariamente alcuna conoscenza o abilità nel combattimento terrestre. Ho incluso Horthy per l'interessante legame con Skorzeny e anche perché l'OP cercava tentativi riusciti.
#4
+6
Aric TenEyck
2019-02-07 03:51:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gli Stati Uniti hanno aperto l'invasione dell'Iraq nel 2003 con un tentato sciopero di decapitazione contro Saddam Hussein.

Ammetto un punto debole (è colpa mia): difficilmente considero qualcosa che non riesco a trovare su Wikipedia.
#5
+5
Filippof
2019-02-06 16:54:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho appena saputo che l ' Operazione Gaff (1944) è stato un altro tentativo del genere di eliminare il "solito" Erwin Rommel.

#6
+5
Jon Custer
2019-02-06 20:31:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il rapimento del generale tedesco Kreipe a Creta nel 1944 (documentato nel libro e nel film Ill Met by Moonlight potrebbe essere uno di questi, sebbene l'intento non fosse quello di uccidere. Il generale fu catturato e portato via di nascosto di Creta come prigioniero di guerra.

Caso interessante, anche se il rapimento di Kreipe (https://en.wikipedia.org/wiki/Kidnap_of_Heinrich_Kreipe) è stato compiuto da agenti SOE e membri della resistenza di Creta (quindi, non esattamente militari, sostengo).
#7
+4
Michal Paszkiewicz
2019-02-07 23:27:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'esercito nazionale polacco (una forza militare ancora asservita al governo polacco in esilio), ha svolto operazioni che hanno eliminato vari funzionari di polizia e militari e hanno persino tentato di uccidere Hitler, anche se l'operazione è fallita.

https://en.wikipedia.org/wiki/Home_Army#Assassinations_of_Nazi_leaders

Sì, ma ... è stato un movimento di resistenza, imparo da Wikipedia. Di nuovo fuori campo, temo.
Filippof credo che la mia domanda sia: non sarebbe vero che l'assassinio compiuto da un "militare ufficiale" userà per sua natura misure "non ufficiali"? In altre parole, eserciti in esilio. https://en.wikipedia.org/wiki/Operation_Anthropoid è un esempio piuttosto famoso ... è stato supportato in molti modi dalle forze alleate ufficiali, ma gli stessi assassini, beh, li considereresti membri ufficiali delle forze armate ?
@donbright Fine osservazione. L'oggetto originale, Operazione Vengeance, è decisamente una cosa diversa, dovresti essere d'accordo. La tua osservazione rende più chiara la particolarità del mio problema iniziale.
beh, è ​​un pensiero molto interessante. in sostanza, sembrerebbe che l'obiettivo standard della maggior parte delle guerre riguardi la conquista della terra e la cattura delle città, l'uccisione del leader nemico sembra essere un tipo diverso di priorità. è perché di solito è troppo difficile? o perché in realtà fa poca differenza in un risultato (per esempio, uccidere Heydrich non ha fermato le SS, l'olocausto, l'occupazione della Cecoslovacchia, ecc. ecc.)
@donbright Le tue domande volano molto in alto: in realtà non sono in grado di rispondere, non so se qualcuno può. Il mio punto è: Operazione Vengeance * era davvero quello che suggerisce il suo nome *, cioè vendicarsi di Yamamoto, che apparentemente era visto come il capro espiatorio di una decisione politica strategica che era stata al vertice del dire che, secondo l'opinione di Basil Liddel Hart (et al.), il Giappone in qualche modo non aveva alcuna reale possibilità diversa che colpire gli Stati Uniti, fornendo le sue politiche sulle relazioni estere nei confronti del Giappone. Ma non era di sicuro ciò che il pubblico generale degli Stati Uniti pensava dell'intera questione.
Il "movimento di resistenza" mentre lo incapsula copre una gamma piuttosto ampia di situazioni, ad es. l'insurrezione ucraina non è mai stata sotto l'autorità di alcun governo. L'esercito nazionale polacco fu comandato continuamente durante la guerra dallo stesso governo in esilio che comandava anche unità di truppe più convenzionali, come l'esercito di Anders. Considerando la quantità di truppe polacche nell'esercito alleato ancora influenzate dal GIE, scarteresti gran parte delle operazioni alleate come "operazioni di resistenza" - ad es. Operazione Market Garden.
In alternativa, puoi accettare che fosse una sezione dell'esercito del GIE e accettare gli esempi.
#8
+3
Santiago
2019-02-06 21:40:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se consideriamo l ' Esercito ribelle ucraino (periodo di attività 1942-1949) (aveva tra 20.000 e 200.000 combattenti) come esercito regolare. In realtà hanno ucciso molti funzionari sovietici, sia dell'esercito che dell'NKVD. La loro uccisione più importante fu Nikolai Vatutin, comandante del primo fronte ucraino durante la seconda guerra mondiale.

Mmh. L'UIA è definita come organizzazione “paramilitare e poi partigiana” in en.wiki (da qui la qualifica “ribelle”). La dimensione "militare" non significa che sia legittima o rivoluzionaria. Non nell'ambito della mia domanda; grazie comunque per il tuo suggerimento.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...