Domanda:
Perché il Giappone imperiale non ha attaccato l'Unione Sovietica durante la seconda guerra mondiale?
Jay Riggs
2011-10-12 01:28:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il Giappone e l'Unione Sovietica condividevano un confine comune in Manciuria e l'invasione tedesca dell'Unione Sovietica indebolì notevolmente i sovietici. In considerazione dei vantaggi per il Giappone nel vedere l'Unione Sovietica sconfitta (per non parlare delle risorse disponibili in Siberia) e del fatto che il Giappone aveva un grande esercito Kwantung di stanza essenzialmente lì senza fare nulla, perché il Giappone non ha attaccato?

Le Hawaii erano leggermente più attraenti della Siberia.
Poiché i giapponesi sapevano che avrebbero perso, l'unica speranza per le razze asiatiche di sfuggire all'imperialismo europeo era creare il nazionalismo cinese con ogni mezzo possibile, quindi le massicce atrocità commesse dalle forze giapponesi erano progettate per unire i cinesi contro di loro. Il manto di guardia per le razze asiatiche è passato da Tokyo a Pechino. I confini internazionali sono solo illusioni per lo spettacolo. La guerra non si cura delle delimitazioni politiche arbitrarie.
ha proseguito ... ed è per questo che i soldati giapponesi della seconda guerra mondiale non sono giudicati criminali di guerra da coloro che sanno. Da qui la controversia ogni volta che un primo ministro giapponese visita quel santuario. Sì, è un mondo disgustoso, non è vero.
quando vincere non è un'opzione praticabile, il meglio che puoi ottenere è una perdita onorevole.
@Sam: wtf. È la cosa più folle che abbia mai sentito
@rotard "cosa davvero farà cuocere la tua pasta più tardi" sta pensando se i giapponesi volessero perdere apposta! "Tieni, prendi un biscotto. Hai tutto sotto controllo, ricorda!" http://www.youtube.com/watch?v=i3WBWgYKC_E
Ha attaccato, due volte, ed è stato decimato .. hanno imparato la lezione.
Ciò che mi lascia perplesso è il motivo per cui il Giappone non ha dichiarato guerra alla Russia per onorare il proprio impegno nei confronti dell'Asse, proprio come Hitler ha dovuto dichiarare guerra agli Stati Uniti dopo Pearl Harbor (su insistenza dei giapponesi)?
Dodici risposte:
#1
+91
io.x86
2011-10-12 01:45:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dobbiamo approfondire due ambiti per affrontare questa questione, politico e militare.

Militarmente, i giapponesi hanno combattuto una serie di scaramucce di confine con l'Unione Sovietica a Khalkhin Gol (situata lungo la Manciuria - Confine mongolo, la Mongolia era allora una "Repubblica popolare" e fantoccio dell'Unione Sovietica) dall'inizio dell'estate all'inizio dell'autunno 1939, con la battaglia principale che si svolge dal 20 al 31 agosto. Georgy Zhukov (che in seguito guidò grandi formazioni in Europa, ma poi comandante di corpo) lanciò un attacco armato combinato coordinato che stordì i giapponesi palesemente inferiori, portando a un pronto cessate il fuoco e alla cessazione delle ostilità il 15 settembre 1939.

Politicamente, i quadri militari giapponesi erano sempre divisi secondo due dottrine opposte: la Dottrina dell'Espansione del Nord (in cui l'impero giapponese si sarebbe espanso a nord in Siberia) e la Dottrina dell'Espansione del Sud (in cui l'Impero giapponese si sarebbe invece concentrato Sud-est asiatico e il grande Pacifico) favoriti rispettivamente dall'esercito e dalla marina. L'accurata pagaiata che l'esercito imperiale giapponese e l'esercito del Kwantung ricevettero a Khalkhin Gol screditò la dottrina dell'espansione settentrionale.

Ci sono indicazioni che i giapponesi avrebbero colpito l'Unione Sovietica se l'operazione Tifone fosse riuscita e Mosca fosse presa dal Tedeschi, ma questo ovviamente non si è mai materializzato. Che differenza possono fare 50 km!

Ottima risposta, solo un'aggiunta da fare: mentre la Siberia era sottosviluppata e sottopopolata, la maggior parte delle località lungo la rotta di espansione meridionale erano già sufficientemente sviluppate per essere prontamente sfruttate, e certamente sufficientemente popolate da costituire un mercato per certe tipologie di merci. Questo fatto dovrebbe essere esplorato, ma si è rivelato più dispendioso in termini di tempo di quanto posso permettermi. Forse qualcun altro in Giappone (ese)?
tecnicamente, inoltre, i combattimenti non furono tra l'URSS e il Giappone ma tra l'URSS e il Manchukuo (che era uno stato satellite giapponese istituito nella Cina nord-orientale). Ovviamente in realtà era giapponese, ma in letteratura potrebbe essere elencato come Manchukuo
#2
+13
Wladimir Palant
2011-10-12 16:37:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il Giappone era interessato ad estendere la propria influenza in Asia e per questo ha dovuto affrontare l'URSS o gli Stati Uniti. Anche se non penso che il motivo esatto per scegliere gli Stati Uniti sia noto, il Giappone era in chiaro svantaggio quando combatteva contro l'URSS: mentre l'Unione Sovietica aveva stabilito una linea di rifornimento via terra per le sue truppe nell'estremo oriente ( Ferrovia Transiberiana) i giapponesi dovevano rifornire le loro truppe e trasportare rinforzi via mare. Ciò si rivelò già fatale per il Giappone nella guerra russo-giapponese e solo i disordini civili in Russia che alla fine portarono alla Rivoluzione russa del 1905 salvarono il Giappone da una sconfitta. La storia si è ripetuta nelle Battaglie di Khalkhin Gol nel 1939 e immagino che i giapponesi abbiano imparato la lezione.

Gli Stati Uniti, invece, potevano solo difendere i loro interessi in Asia e il Pacifico via mare, come il Giappone stesso. Quindi le possibilità qui erano uguali e l ' attacco a Pearl Harbor diede temporaneamente al Giappone un vantaggio significativo, qualcosa che non potevano ottenere contro l'Unione Sovietica.

Quali prove hai che "solo i disordini civili in Russia ... salvarono il Giappone dalla sconfitta"? La marina russa fu completamente distrutta dai giapponesi prima della rivoluzione russa del 1905. In effetti, la vergogna della sconfitta e il risentimento del governo impotente hanno portato ai disordini civili di cui hai parlato.
Mi dispiace per il downvote. Semplicemente dicendo, grazie al petrolio degli Stati Uniti, all'embargo sul ferro, il Giappone imperiale ha scelto di andare a sud.
* Questo si è già rivelato fatale per il Giappone *. LOL. Sai chi ha perso quella guerra, giusto? @Wladimir Palant
#3
+12
Tom Au
2011-10-12 18:21:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un motivo importante per cui il Giappone ha scelto di entrare in guerra con gli Stati Uniti piuttosto che con l'Unione Sovietica era perché la sua marina era la più forte delle sue due braccia.

La marina giapponese era piuttosto competitiva con la marina americana, anche prima di Pearl Harbor (fino all'avvio del programma di costruzione navale statunitense del 1943). Non così l'esercito giapponese, che era stato sconfitto dalle forze sovietiche al confine con la Mongolia nel 1938, e mancava di carri armati e altri mezzi pesanti.

Inoltre, il Giappone non aveva la logistica per combattere una guerra "su due fronti", uno a terra e uno in mare.

#4
+12
David Thornley
2011-10-19 04:42:42 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I sovietici mantennero sempre un forte esercito nell'Estremo Oriente, in caso di attacco giapponese, ei giapponesi si erano distinti al secondo posto nelle battaglie precedenti. Aprire un fronte significava impegnare l'esercito del Kwantung in battaglia, con tutta la logistica (mai il punto di forza del Giappone) che implica, e una battaglia dalla quale i giapponesi non potevano necessariamente ritirarsi.

Inoltre, non c'erano " t tutte quelle risorse vengono sfruttate in Siberia, e la Siberia è un posto molto grande. Dopo quello che era disponibile vicino alla Manciuria, è stato un viaggio molto lungo nella zona di Irkutsk, il prossimo luogo da conquistare.

Penso che preferirebbero andare per il fiume Kolyma e queste miniere d'oro, semmai. Ma come dici tu un posto grande con poche risorse vicino al Giappone. Chiunque può controllare sulla mappa dove si trovavano le miniere di nichel di Norilsk o dove si trovava Chelyabinsk con tutte le fabbriche di carri armati. Molto lontano da casa.
È vero, l'esercito sovietico di stanza in Estremo Oriente era molto forte nel 1939-1941. Tuttavia, la maggior parte fu ritirata nell'ottobre-novembre 1941 per difendere Mosca dai tedeschi. Fu l'ultimo disperato tentativo di difendere la capitale e la maggior parte delle truppe di stanza altrove furono trascinate in quella difesa.
#5
+9
canadiancreed
2011-10-12 01:33:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Avevano un trattato a partire dal 1941, dopo alcune scaramucce lungo l'area in questione. Erano anche membri del Patto Tripartito, di cui rimasero membri anche dopo che la Germania attaccò l'Unione Sovietica

riferimenti: Wikipedia

#6
+9
Jay
2013-01-02 13:12:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le sanzioni petrolifere statunitensi stavano paralizzando il Giappone e sono venuti dopo gli Stati Uniti per cercare di costringere FDR a negoziare e paralizzare la nostra Marina che aveva spostato da San Diego a Honolulu, l'unica forza in grado di impedire ai giapponesi di occupare i giacimenti petroliferi le Indie. In altre parole, avevano un disperato bisogno di petrolio e hanno dovuto rimuovere la minaccia della Marina americana prima di poter pensare alla guerra con la Russia.

Penso che la tua risposta copra un aspetto davvero interessante del problema. Tuttavia consiglio vivamente di aggiungere riferimenti. Le risposte votate * sempre * hanno riferimenti. E benvenuti in [email protected]!
tranne che anche a quel tempo si sapeva che c'era petrolio in Siberia ... Quindi dire che non hanno colpito a nord perché c'era petrolio a sud non è corretto. Ovviamente il petrolio a sud veniva estratto e trasportato più facilmente, il che potrebbe aver avuto un ruolo.
#7
+7
davidfurber
2014-04-10 06:58:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nell'agosto 1939, mentre il Giappone e l'URSS stavano combattendo, Germania e URSS firmarono un Patto di non aggressione che permise a Stalin di concentrarsi maggiormente sul Giappone (tra le altre cose). All'inizio del 1941, il Giappone decise che era tempo di concentrarsi sulla sicurezza dell'approvvigionamento di petrolio in Indonesia e quindi passò alla sua strategia per il Pacifico. Quindi hanno firmato un patto di neutralità con l'URSS nell'aprile 1941. La Germania non ha mostrato segni di cambiamento politico fino al 22 giugno 1941, quando ha attaccato bruscamente l'Unione Sovietica.

Per quanto riguarda l'URSS, la Germania diceva "abbiamo capito". Per tutto il 1941, mentre il Giappone stava preparando Pearl Harbor, la Germania si lamentava della Russia. Quando arrivò Pearl Harbor, la Wehrmacht era alle porte di Mosca. I leader nazisti stavano discutendo se iniziare a uccidere gli ebrei subito, o "in primavera, dopo la guerra" che significa 1942. Allo stesso modo, il Giappone si aspettava che la sua espansione nel 1941-42 presentasse all'Occidente un fatto compiuto, che non hanno né le risorse né la forza di volontà per combattere, e se lo facessero, ci vorrebbero diversi anni per riprendersi da Pearl Harbor e presentare una nuova minaccia nel Pacifico. In altre parole, potrebbero concentrarsi sulla Cina e sull'URSS se lo volessero, in seguito. Non ha funzionato in questo modo.

#8
+6
Jacob
2011-10-12 01:42:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Hanno attaccato l'URSS alcune volte, ma hanno perso gravemente e hanno deciso di firmare un trattato con l'URSS. Hanno lasciato la Russia perché volevano espandersi ulteriormente nel Pacifico, dove la Russia non rappresentava una minaccia per quell'obiettivo. Questa è forse la ragione principale del raid a Pearl Harbor, il Giappone era preoccupato che l'America sarebbe intervenuta e avrebbe causato problemi al piano. Decisero di lanciare un primo attacco per neutralizzare la possibilità, distruggendo la flotta americana e tenendoci a bada per un po '. Ciò tuttavia non è accaduto perché gli obiettivi principali delle nostre portaerei erano in mare al momento dell'attacco.

The Invasion of Pearl Harbor, History Channel

#9
+3
jots_
2011-10-12 01:42:42 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Come è stato affermato in un'altra risposta, ci furono una serie di scaramucce / battaglie che si verificarono nel 1939, come le battaglie di Khalkin Gol, ma essenzialmente si conclusero quando divenne evidente che il Giappone non era una partita militare contro i russi. Ciò sostanzialmente garantiva che Germania e Giappone non si sarebbero mai uniti come alleati sulla terraferma.

Per ulteriori informazioni sulla battaglia, ti rimando all'articolo di Wikipedia sulle Battaglie di Khalkhin Gol.

Non so, se avessero potuto inseguire una delle marine più forti del mondo in quel momento, avrebbero probabilmente potuto respingere i russi ... se ci avessero dedicato la forza lavoro. almeno la logistica sarebbe stata più facile. Un'interessante domanda what-if di sicuro.
@canadiancreed: In realtà, la migliore possibilità del Giappone (e dell'Asse) di vincere la seconda guerra mondiale era che il Giappone lanciasse un'invasione anfibia dell'India, seguita da un collegamento con la Germania in Medio Oriente, non la Russia. http://seekingalpha.com/instablog/399221-graham-and-dodd-investor/83925-how-japan-tried-to-win-world-war-ii
#10
+2
El Pocho del Mundo
2015-11-11 01:31:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il Giappone imperiale avrebbe dichiarato guerra all'URSS se avesse avuto successo a Midway, poiché ha avuto successo a Pearl e nell'invasione delle Filippine. Gli Stati Uniti essenzialmente hanno dato un calcio alla porta del Giappone a Midway. Gli Stati Uniti avevano concordato una politica "l'Europa prima di tutto" con i suoi alleati europei dichiarando guerra sia al Giappone che alla Germania. Il problema è che il teatro europeo semplicemente non era pronto a utilizzare le forze americane.

Dopo Midway, il Giappone non rappresentava una minaccia immediata per gli Stati Uniti e gli Stati Uniti avrebbero potuto ritardare ulteriori azioni contro il Giappone per un periodo considerevole, se avessimo ancora avuto un sentimento essenzialmente isolazionista, semplicemente perché l'Europa non era preparata a Gli Stati Uniti sono il peso dello sforzo degli Stati Uniti. Quel peso è andato subito alla Guerra del Pacifico. Se non fosse stato così, il Giappone avrebbe potuto e potrebbe essersi mosso contro l'URSS. Ciò fu particolarmente opportuno quando la capacità manifatturiera dell'URSS fu compressa e spostata da Stalin a est, lontano da Mosca, e riunita più vicino al fronte orientale.

Un attacco del Giappone nell'autunno del 1942 era del tutto possibile, poiché l'URSS essenzialmente non aveva difese schierate sul suo fronte orientale e la distruzione della sua capacità di mfg avrebbe condannato l'URSS al residuo attacco nazista , e sarebbe costato pochissimo al Giappone, ammesso che gli Stati Uniti non fossero avanzati nel Pacifico dopo Midway. Poiché gli Stati Uniti sono avanzati con tutte le loro forze, il Giappone semplicemente non avrebbe mai potuto lanciare un attacco contro l'URSS, anche se avesse indebolito o ridotto i suoi sforzi in Birmania, nella penisola malese, ecc.

È diventato popolare negli ultimi 20-30 anni per accreditare l'URSS di aver sconfitto i nazisti, ma questo ignora l'effetto dell'offensiva degli Stati Uniti contro il Giappone che ha impedito ai giapponesi di aprire un fronte contro l'URSS.

Molte affermazioni; puoi citare fonti / riferimenti?
#11
  0
AlaskaRon
2015-08-14 07:53:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La strategia principale giapponese era quella di creare una sfera di influenza della prosperità dell'Asia orientale, inclusa l'Asia sudorientale, parti della Cina e dell'Indonesia. Ciò si adattava anche alla loro disperazione per le risorse, in particolare il petrolio (si veda, ad esempio, il libro The Prize di Daniel Yergin). Anche l'Asia sudorientale aveva la bauxite per la raffinazione dell'alluminio (come le Isole Caroline, vedi Aluminium Ore: The Political Economy of the Global Bauxite Industry) e anche il Giappone era alla disperata ricerca di importazioni di alluminio, che provenivano dagli Stati Uniti ma sono state interrotte a causa del cattiva stampa delle atrocità giapponesi in Cina. Per molti versi, l'attacco a Pearl Harbor è stato una distrazione e un disastro, e lo sarebbe stato anche un attacco alla Russia.

Che sciocchezza! Lo Zero era realizzato in lega di alluminio-7075, non in magnesio.
Uso navale del magnesio negli aerei, articolo del 1950: http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1111/j.1559-3584.1950.tb02840.x/abstract
@PeterDiehr: Questo articolo risale solo al 1950 e parla molto al presente del grande potenziale ** imminente ** per le leghe di magnesio nell'aeronautica. Hai qualcosa che risale alla seconda guerra mondiale?
#12
-4
Doug
2014-03-05 20:25:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il Giappone e la Germania hanno avuto un'alleanza politica e militare durante la seconda guerra mondiale, poiché il Giappone faceva parte delle potenze dell'Asse. Quando il Giappone attaccò Pearl Harbor il 7 dicembre 1941, gli Stati Uniti dichiararono guerra al Giappone il giorno successivo. Come ci si aspetterebbe, la Germania (il fedele alleato del Giappone) dichiarò poi guerra agli Stati Uniti l'11 dicembre 1941. Quindi sì, quando la Germania invase l'Unione Sovietica, è sconcertante che il Giappone non abbia onorato la sua alleanza attaccando l'URSS. avrebbe diviso in due l'esercito sovietico e assicurato un'invasione vittoriosa per Hitler.

Allora, perché sulla TERRA il Giappone avrebbe attraversato il Pacifico per combattere gli Stati Uniti neutrali quando il suo stesso alleato era in guerra con la vicina Unione Sovietica?

Sono venuti alla luce dettagli recenti che finalmente rispondi alla domanda. A metà degli anni '90, dopo il crollo dell'Unione Sovietica, alcuni archivi del KGB hanno rivelato che lo spycraft sovietico ha effettivamente progettato la guerra tra Stati Uniti e Giappone. Questa nuova informazione, derivante dal Progetto Venona, mostra che la penetrazione sovietica del Dipartimento di Stato e del Tesoro degli Stati Uniti ha svolto un ruolo chiave. In particolare, Harry Dexter White, un economista senior presso il Tesoro degli Stati Uniti, è stato incaricato di creare le condizioni chiave durante gli scambi diplomatici tra Stati Uniti e Giappone. Le condizioni chiave erano progettate per iniziare una guerra. La condizione principale era la richiesta che il Giappone imperiale si ritirasse da tutti i territori occupati. Questa condizione in particolare convinse il Giappone che gli Stati Uniti erano impegnati in una guerra nel Pacifico. In sostanza, il Giappone sentiva di dover combattere gli Stati Uniti. (Dai un'occhiata a "The Venona Secrets" di Herbert Romerstein & Eric Breindel e a "The Battle of Bretton Woods" di Benn Steil).

Una volta assicurata all'Unione Sovietica che i loro agenti americani avevano stabilito le condizioni severe, i sovietici potevano concentrarsi con sicurezza su una guerra su un fronte invece che su una guerra su due fronti. Il 4 dicembre, tre giorni PRIMA dell'attacco a Pearl Harbor, l'Unione Sovietica spostò con sicurezza quasi tutte le sue forze terrestri orientali ... forze che avrebbero combattuto contro il Giappone ... sul fronte occidentale per contrastare la rapida invasione di Hitler. Da un punto di vista militare, è pericoloso voltare le spalle all'alleato del tuo nemico (il Giappone) a meno che tu non sia assolutamente certo che non attaccherà.

Militarmente, il Giappone aveva MOLTE migliori possibilità di combattere un paese che aveva ragione della porta accanto e già pesantemente impegnata nella lotta contro la Germania nazista, che era l'alleato militare del Giappone. È davvero un miracolo del governo che il Giappone sia stato indotto ad attaccare una nazione neutrale a quasi 3.000 miglia di distanza.

Interessante anche ... l'Unione Sovietica, che era presumibilmente un alleato degli Stati Uniti nella lotta contro Hitler ... non dichiarò mai guerra al Giappone fino a DOPO che la bomba atomica fu sganciata nel 1945. Successivamente, i sovietici spostarono le loro forze a est e invasero prontamente la Manciuria. Spycraft piuttosto elegante.

cosa significa "due terzi delle unità militari giapponesi affittate agli Stati Uniti" ?! come si affitta un battaglione in un altro paese ?!
Dai un'occhiata anche a "Operazione Neve: come una talpa sovietica nella Casa Bianca di FDR ha innescato Pearl Harbor" di John Koster. Harry Dexter White era noto come "Il giurista" nei cablogrammi sovietici e agiva secondo i piani dell'NKVD [pre-KGB] per innescare una guerra tra il Giappone e gli Stati Uniti. L'URSS ovviamente ne ha beneficiato maggiormente poiché ha impedito una guerra con il Giappone, mentre attaccare gli Stati Uniti è stato un suicidio strategico per il Giappone. La bizzarra scelta di attaccare gli Stati Uniti invece che l'U.R.S.S. È proprio il motivo per cui questa domanda esiste su questo sito in primo luogo. È affascinante.
la tua risposta non ha senso. Il Giappone aveva certamente gli occhi puntati sulla Siberia, avevano solo in mente una scala temporale più lunga, volendo prima pacificare la Cina (cosa che ovviamente non è mai accaduta).
@sds è ben noto l'impiego di battaglioni mercenari affittati da una nazione ad un'altra, infatti gli USA li fornirono alla Cina durante la seconda guerra mondiale sotto forma di "tigri volanti". Affermare che l'esercito giapponese durante la seconda guerra mondiale stava effettivamente combattendo per gli americani, tuttavia, è assolutamente ridicolo.
@Doug - SBAGLIATO! I russi hanno spostato 70 divisioni siberiane dall'est per difendere Mosca dai tedeschi, quella parte hai ragione. Ma la mossa in realtà è iniziata ad agosto. Anche solo pensare di poter spostare 70 divisioni di personale e attrezzature militari in tre giorni è ridicolo. Questo non potrebbe essere fatto nemmeno oggi, figuriamoci nel 1941 in Russia. Anche sbagliato nella tua risposta è il motivo per cui è stato spostato. Alla fine Stalin cedette alle richieste militari dopo che la sua migliore spia in Giappone gli assicurò che i giapponesi stavano guardando a sud, non a est per la loro prossima mossa.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...