Domanda:
Quali metodi sono stati utilizzati per la comunicazione a bordo della nave durante la seconda guerra mondiale?
John Petrak
2018-10-20 15:46:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quali metodi / dispositivi sono stati utilizzati per la comunicazione a bordo, ad esempio, di una nave da combattimento durante la seconda guerra mondiale?

Avevano un sistema di interfono in modo che aree diverse potessero comunicare direttamente? C'erano comunicazioni a livello di nave in modo che tutti potessero sentire ciò che il Capitano aveva annunciato? O c'erano solo diversi tipi di suoni di allarme con significati diversi? Avevano pannelli di segnale elettronici o anche segnali del tipo a filo diretto / manuale?

Sto cercando di capire come tanti uomini su una nave possano lavorare efficacemente come una squadra su una nave e trasmettere gli ordini.

Avevi in ​​mente una marina in particolare? Inoltre sospetto che le navi più vecchie (ad esempio le navi veterane della prima guerra mondiale) avrebbero sistemi diversi da quelle più recenti.
Nessuna marina in particolare, pensavo che sarebbero stati simili per la maggior parte. Ma sono interessato alle differenze tra le diverse marine, se ce ne sono, e anche come hai detto, la progressione dalla vecchia prima guerra mondiale alla fine e anche leggermente dopo la seconda guerra mondiale.
Due risposte:
#1
+10
sempaiscuba
2018-10-20 16:29:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

C'erano una varietà di sistemi in uso per la comunicazione a bordo delle navi militari durante la seconda guerra mondiale. Sistemi diversi venivano utilizzati da diverse marine e non tutti i sistemi sarebbero stati disponibili su tutte le navi.


Sulle navi della Marina degli Stati Uniti, il sistema di annunci generali di bordo è noto come 1 Main Circuit o semplicemente "1MC". Questo era certamente in uso durante la seconda guerra mondiale e le sue limitazioni sono state spesso menzionate nei rapporti sui danni in battaglia (come, ad esempio, la USS Franklin (CV-13)), insieme a raccomandazioni per miglioramenti.

Allarmi come General Quarters verrebbero inviati tramite il circuito 1MC.

Una versione migliorata del circuito 1MC (che incorpora molti dei consigli per miglioramenti dal War Damage Rapporti menzionati sopra) rimane in uso oggi sulle navi della Marina degli Stati Uniti.


Anche le portaerei della Royal Navy come la HMS Victorious avevano sistemi di diffusione sonora, come illustrato in questo resoconto del servizio di HMS Victorious con la US Navy nel Pacifico.

Allo stesso modo, i resoconti dei sopravvissuti dell'equipaggio della Bismarck indicano che anche la corazzata tedesca aveva un discorso pubblico a livello di nave sistema.


telefoni alimentati dal suono cablati erano in uso anche sulle navi della marina americana alla fine della guerra. Ciò consentirebbe la comunicazione con un massimo di 20 stazioni simultaneamente.

United States Navy sailor with sound powered telephone

  • Marinaio della Marina degli Stati Uniti con telefono alimentato dal suono c1944; (Fonte dell'immagine, Wikimedia)

I telefoni alimentati dal suono erano in uso a bordo delle navi militari almeno dalla prima guerra mondiale. Avevano fatto parte del sistema di controllo del fuoco sulla corazzata classe King George V (1911) della Royal Navy, insieme alle tradizionali comunicazioni vocali.

I tipi e gli usi di telefoni alimentati a batteria e audio in uso dalla Royal Navy sono descritti in dettaglio negli Admiralty Fleet Orders, datato 9 luglio 1942 (sezione 3258).


Il " tubo vocale", o "tubo parlante", era in uso dall'inizio del diciannovesimo secolo e rimane in uso fino ad oggi. L'esempio seguente è tratto dal cacciatorpediniere della seconda guerra mondiale HMCS Haida:

Voicepipe on HMCS Haida

E questo esempio è sul ponte del cacciatorpediniere della seconda guerra mondiale HMS Cavalier, ora conservato a Chatham:

HMS Cavalier bridge


La comunicazione tra il ponte della nave e la sala macchine avverrebbe tramite il telegrafo del motore:

Engine room telegraph

L'esempio mostrato qui è tratto dalla nave da sbarco dei carri armati dismessa, USS LST -325.


Anche la campana della nave faceva parte del sistema di allarme di emergenza di una nave nella marina americana durante la seconda guerra mondiale. Una soluzione 'low-tech' che, secondo questo articolo, verrebbe utilizzata non solo per avvisare di un incendio a bordo, ma anche per dare un'idea della sua posizione:

In caso di incendio, la campana suona rapidamente per almeno cinque secondi, seguita da uno, due o tre squilli per indicare il luogo dell'incendio: rispettivamente a prua, a centro barca o a poppa.

Sebbene l'immagine che accompagna quella dichiarazione nell'articolo mostri la USS Bunker Hill (CV 17) in fiamme nel 1945, mi chiedo fino a che punto si possa sentire la campana durante un'azione in mare su un nave. Tuttavia, potrebbe essere molto efficace su navi più piccole e sarebbe stato meglio di niente!

Ricordo che usavo telefoni ad alimentazione sonora e il telegrafo della sala macchine quando ero nella Guardia Costiera degli Stati Uniti, 1967-1969. Erano entrambi abbastanza affidabili. Naturalmente, abbiamo anche usato le campane delle navi per il tempo e le modifiche di servizio su "otto campane", ma non ricordo il loro uso durante le esercitazioni antincendio, che si sono verificate un giorno. Non ricordo il tubo vocale; Ho lavorato in plancia e in sala macchine, in tempi diversi.
@PeterDiehr Ho chiesto a un amico che ha lasciato la Royal Navy dopo aver completato i suoi 22 circa 15 anni fa. Ha detto che ricordava che una volta c'era una procedura per usare la campana durante un incendio, ma non pensava che fosse usata nelle Falkland (era su una delle navi colpite da un Exocet, quindi probabilmente lo saprebbe!) . Non ricordo di aver visto nessuna nave USCG tra quelle che ancora usano i tubi vocali (e non ho trovato alcuna documentazione per navi più moderne con loro). Penso che potrebbe essere solo su navi più vecchie ancora in servizio.
Vedi http://www.douglas-self.com/MUSEUM/COMMS/voicepipe/voicepipe.htm
Vedi anche http://www.mightymac.org/mackinawmaritimemuseum.htm; A quanto pare non ho usato, o nemmeno notato, il tubo vocale sul ponte del rompighiaccio USCG Mackinaw, anche se a volte stavo di guardia come timoniere. Il Mackinaw entrò in servizio durante la seconda guerra mondiale, 1944.
Nel caso del telegrafo del motore, ho capito che la sala macchine aveva anche le leve per indicare al ponte l'ordine è stato ricevuto, ma come avrebbe fatto la sala macchine a notificare un guasto al motore o un problema di prestazioni in tal caso?
@JohnPetrak Da quanto mi risulta, durante il normale funzionamento, un ordine dal ponte ha fatto suonare un campanello nella sala macchine. Al suono del campanello, gli ingegneri hanno spostato la maniglia nella stessa posizione per confermare l'ordine. Se si verificava un problema, l'ordine rimaneva non riconosciuto oppure gli ingegneri spostavano il telegrafo in posizione "STOP". In tutti i casi, gli ingegneri avrebbero notificato al ponte la natura del problema.
#2
+2
MAGolding
2018-10-20 23:24:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho anche letto che le unità della Royal Marine sulle navi della Royal Navy nella seconda guerra mondiale a volte avevano trombettieri di 14 anni per dare segnali.

Ah ah! NON me lo aspettavo, ma ha perfettamente senso. Hai un riferimento per la conferma?


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...