Domanda:
Quali navi usavano i pirati nell'antica Grecia e a Roma?
HexAlby
2017-06-01 14:22:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Immagino che non avessero i fondi per acquistare o costruire navi militari pesanti, quindi mi chiedo cosa usassero.

Hanno riutilizzato le navi civili?

https://en.wikipedia.org/wiki/Ancient_Mediterranean_piracy
I pirati generalmente non rubano le navi? Dà loro un vettore di attacco extra apparendo legittimo! Voglio dire, se fossi un pirata, è quello che farei.
Considerando che un modo comune per iniziare i pirati è che l'equipaggio di una nave militare si ammutini contro i loro ufficiali, le "navi militari pesanti" sono certamente un'opzione per i pirati.
@Mark ... o anche seguire i loro ufficiali in una nuova e redditizia carriera!
Il peso delle navi militari era una conseguenza dell'artiglieria. Le antiche navi da guerra greche erano navi a remi molto veloci, molto manovrabili, il che significava leggerezza. Vedere [Olympias] (https://en.wikipedia.org/wiki/Olympias_ (trireme)) per le statistiche su una riproduzione moderna.
Tre risposte:
#1
+27
sempaiscuba
2017-06-01 16:29:28 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non credo che sia possibile generalizzare.

Non dubito che gli antichi pirati abbiano riutilizzato le navi civili nella maggior parte dei casi. In effetti, si dice che anche i marinai su navi mercantili che erano state attaccate dai pirati si sarebbero rivolti alla pirateria quando erano altrimenti senza lavoro. In effetti, il numero di navi, secondo quanto riferito, utilizzate per la pirateria dai pirati della Cilicia garantisce virtualmente che la maggior parte fossero imbarcazioni civili riutilizzate (Strabone scrive che Pompeo distrusse 1300 navi pirata di tutte dimensioni).

Tuttavia, gli antichi scrittori dicono anche esplicitamente che i pirati possedevano e usavano galee. Cicerone, ad esempio, fa diversi riferimenti all'uso delle galee da parte dei pirati nel suo quinto libro contro Verrus.

Sebbene non sia economico, il libro di Philip de Souza Piracy in the Graeco Vale la pena leggere -Roman World se riesci a procurartene una copia. In alternativa, la sua tesi di dottorato del 1992 sulla pirateria nel mondo antico è disponibile gratuitamente online.

#2
+9
Rob Crawford
2017-06-01 19:42:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Tieni presente che le "navi militari pesanti" erano rare: la maggior parte delle galee erano triremi o modelli più piccoli: biremi, penteconteri, liburna. La loro costruzione rientrava perfettamente nelle capacità dei piccoli porti e il loro personale impiegava circa 50 membri dell'equipaggio, anche entro le capacità dei piccoli porti e delle bande di pirati. Dovevano solo essere più veloci delle navi mercantili e quasi tutte le galere con un carico leggero e un equipaggio nuovo potevano farcela.

E le differenze tra navi civili e militari erano strette, a volte. Il penteconte greco era ENTRAMBI .

#3
+5
Tom Au
2017-06-01 19:55:13 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I pirati usavano le "stesse" navi di tutti gli altri. O almeno tipi simili come le galere.

A quei tempi non esistevano (praticamente) navi militari "pesanti" o dedicate. (OK, alcune grandi navi trasportavano "armature" o "arieti" extra.)

Questo accadeva prima che esistessero cannoni o altre armi "missilistiche" per le navi da guerra che le distinguessero dalle altre navi. Quindi ciò che distingueva una flotta dall'altra non era la qualità delle navi, ma la qualità dei "marinai" o "marines". (L'uso romano del corvus per mettere i suoi "marines" superiori contro i "marinai" cartaginesi superiori dimostra questo principio.)

I pirati, per definizione, erano marinai e marinai migliori , (tranne contro la marina professionale), e questo è ciò che ha rappresentato il loro successo. Le loro navi potevano navigare più velocemente delle navi mercantili a meno che non fossero anche cariche di tesori, e perché i membri dell'equipaggio pirata "incentivato" remavano più velocemente degli equipaggi composti in parte da schiavi.

Prima frase. E c'è un'ottima ragione per questo: perché hanno letteralmente usato le vere navi di "tutti gli altri". Il tipico MO pirata dopo aver preso una nave è sempre stato quello di mantenere entrambe le navi, se possibile. Quindi naturalmente sarebbero finiti con un miscuglio di tutti i diversi tipi di navi che erano effettivamente in uso in quel momento.
Tom Au - era molto raro che le marine antiche usassero schiavi della galea invece di uomini liberi come rematori. Le antiche navi mercantili a vela non avevano rematori. Le antiche navi mercantili a remi usavano probabilmente i marinai che manovravano le vele come rematori, forse oltre a vogatori dedicati. Immagino che sia gli schiavi che gli uomini liberi fossero marinai su antiche navi mercantili. Hai qualche fonte che menziona gli schiavi delle galere su antiche navi mercantili?
@MAGolding: Ha tolto il riferimento agli schiavi "galea".


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...