Domanda:
Perché la Russia non ha aiutato Saddam Hussein mentre sta aiutando la Siria ora?
user806
2012-04-17 20:01:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Saddam non era un alleato della Russia?

Se la Russia non era suo alleato, chi era il suo alleato?

La Siria sembra un forte alleato della Russia in quanto è stato il caso della Serbia. I russi hanno svolto ruoli diretti per salvare questi paesi.

Allora cosa c'era nella mente di Saddam?

saqib - scusa se hai modificato accidentalmente la Q - verrà ripristinato in pochi minuti
Gli Stati Uniti sono stati un forte sostenitore di Saddam Hussein fino al 1990.
Sei risposte:
#1
+9
Tom Au
2012-04-17 22:59:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questa è una domanda interessante.

Con il senno di poi, la "Russia" non era in grado di aiutare Saddam Hussein nel 1990-91 perché il Soviet stava per implodere.

La ragione per cui probabilmente non lo fece L'aiuto di Hussein nel 2003 era che non credevano che il presidente George Bush Jr. avrebbe invaso l'Iraq; suo padre, Bush Sr., aveva rifiutato di marciare su Baghdad dopo aver vinto la Guerra del Golfo Persico.

Ma la guerra in Iraq era un "campanello d'allarme" per la Russia; non voleva che la Siria fosse il prossimo paese a cadere sotto l'influenza americana.

+1 - Non sono d'accordo su alcuni dettagli, ma una buona analisi sopportabile.
OK. Ma hanno risposto molto rapidamente nel caso della Serbia.
È più facile per loro sostenere fortemente la Siria perché ci sono poche probabilità di un'azione militare statunitense in quella situazione. Sostenere fortemente l'Iraq (anche se avessero voluto) avrebbe semplicemente fatto sembrare la Russia debole quando l'Iraq è stato comunque schiacciato dagli Stati Uniti. Se non puoi vincere, spesso è meglio non lasciarsi coinvolgere affatto. (Confronta quanto fossero impotenti le obiezioni degli Stati Uniti quando la Russia invase la Georgia nel 2008.)
Non mi piace la tua frase "La Russia ha invaso la Georgia". È ora di fare una domanda? :-)
#2
+7
danno
2012-04-23 00:09:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non per respingere la filosofia politica, ma il pragmatismo guida la maggior parte dei comportamenti nel governo -

  • L'unico porto russo di acqua calda (anche l'unico nel Mediterraneo) è in Siria. È stato appena ricostruito.
  • La Russia vende armi alla Siria per un valore di circa 5 miliardi di dollari ogni anno.
  • La Siria obbliga volentieri le pressioni della Russia a confrontarsi con Israele quando è chiamata a farlo.
  • "Aiutare Saddam" quando gli Stati Uniti invadono l'Iraq porterebbero a un conflitto militare diretto con gli Stati Uniti.
#3
+6
BrotherJack
2012-04-17 22:58:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La Russia era l'alleata del partito socialista Baath in Iraq, di cui Saddam era un membro. Tuttavia, la guerra Iran-Iraq ha cambiato questa fedeltà. Poiché durante la guerra fredda c'erano davvero solo due poli (nel potere militare, economico e ideologico), la maggior parte dei paesi si alleava con l'uno o l'altro. Alla fine, questa divenne una decisione binaria, poiché allearsi con uno avrebbe richiesto l'adesione al "campo" internazionale di quell'alleato.

Il partito Baath in Iraq era stato inizialmente entusiasta della deposizione del loro nemico, lo Scià dell'Iran, in 1979. Tuttavia, quando l'Iran in gran parte sciita ha chiesto il rovesciamento della minoranza irachena guidata dai sunniti, questo sentimento è ovviamente cambiato. Gli Stati Uniti ovviamente avevano la loro animosità nei confronti dell'Iran poiché avevano rovesciato il suo alleato lo Scià e tenuto in ostaggio gli americani. Il governo degli Stati Uniti è stato più che felice di fornire all'Iraq armi, comprese armi biologiche, nella loro sanguinosa lotta con gli iraniani. Ciò portò a un'alleanza con gli americani a scapito delle relazioni irachene con i sovietici.

Mentre gli americani speravano che entrambi i paesi si demolissero a vicenda aprendo la strada a stati più deboli e controllabili, avrebbero preferiva di gran lunga il governo più laico dell'Iraq al governo antimperialista e militante dell'Iran. Questo è il motivo per cui dopo la guerra gli americani hanno continuato ad armare l'Iraq, nonostante Saddam usasse armi chimiche americane per uccidere la popolazione curda ribelle.

Gran parte del motivo per cui l'Unione Sovietica ha fatto poco per interferire negli anni '80 era dovuto all'indebolimento della loro situazione economica. Quando la prima guerra del Golfo è stata avviata dagli Stati Uniti nel 1991, la Russia non era in grado di resistere. Inoltre, considerando che gli americani stavano guidando la coalizione globale per cacciare Saddam dal Kuwait, qualsiasi assistenza militare fornita dai russi poteva essere vista in una luce negativa dalla comunità internazionale. Senza contare che qualsiasi coinvolgimento diretto sarebbe stato visto come un atto di guerra contro gli Stati Uniti, il che sarebbe molto pericoloso dato il tenue equilibrio nucleare mantenuto tra quei paesi.

Hmm. Per lo più lo stesso del mio argomento (e abbastanza presto da poter essere considerato simultaneo). La mia regola in tali situazioni è che ottieni +1 per ovvio genio. :-)
Implicito nella tua argomentazione è che gli Stati Uniti hanno sostituito l'Unione Sovietica come principale fornitore di armi all'Iraq negli anni '80. Questo è estremamente lontano dal caso. Durante quel periodo i soviet hanno fornito> 60% del totale, contro <1% per gli Stati Uniti. Francia e Cina hanno fornito la maggior parte del resto. http://en.wikipedia.org/wiki/SIPRI_Arms_Transfers_Database,_Iraq_1973%E2%80%931990
L'URSS era anche impegnata a combattere la guerra in Afghanistan mentre era in corso la guerra Iran-Iraq.
-1 per Dan Neely.
@DanNeely Nell'articolo si dice che gran parte del sostegno degli Stati Uniti era fuori dai libri e quindi non incluso in quel database https://en.wikipedia.org/wiki/United_States_support_for_Iraq_during_the_Iran%E2%80%93Iraq_war
#4
+4
T.E.D.
2012-04-17 22:54:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le dinamiche della Guerra Fredda furono tali che tutti i paesi al di fuori delle Superpotenze furono fortemente incoraggiati a schierarsi. Se eri geograficamente vicino a uno di loro, spesso non avevi molta scelta su chi fosse.

Tuttavia, questo ha aperto l'opportunità per i meno rigidi ideologicamente (e meno scrupolosi) di lavorare su entrambi i lati l'uno dall'altro per ottenere il miglior affare. Questo è essenzialmente ciò che ha fatto Hussein in Iraq. Sebbene l'Iran fosse un fedele alleato degli Stati Uniti, ha ricevuto il sostegno della Russia. Tuttavia, dopo la rivoluzione degli anni '70, percepì un'opportunità e iniziò a ricevere il sostegno anche dagli Stati Uniti. Durante la guerra Iran / Iraq, Hussein agiva essenzialmente come un cliente USA per tenere occupato l'Iran. Credo che l'idea (stupida) di iniziare la guerra fosse interamente di Hussein, ma una volta impegnata era decisamente nell'interesse degli Stati Uniti che l'Iraq facesse il meglio possibile.

Il problema con un paese che prende questa Realpolitik l'atteggiamento è quando arriva il giorno in cui non sei particolarmente utile per nessuna delle due parti, le cose possono diventare brutte. Questo è quello che è successo a Hussein dopo la fine della guerra Iran / Iraq. Conviene sviluppare veri amici.

#5
+2
Anixx
2012-04-17 22:47:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se parliamo della seconda guerra in Iraq, la Russia ha affrontato il caso dell'Iraq nello stesso modo in cui ha trattato la Siria. Si sono opposti all'invasione e non hanno permesso l'invasione dell'Iraq nel Consiglio di sicurezza, ma gli Stati Uniti hanno semplicemente aggirato il CS.

La Russia non aveva il potere e / o la volontà di impedire l'invasione dell'Iraq con mezzi militari come avrebbe fatto questo. significa un conflitto militare diretto con gli Stati Uniti.

Per quanto riguarda la prima invasione in Iraq sotto Bush il padre, all'epoca (1991) c'era una leadership filo-USA nell'URSS, quindi non volevano e non potevano opporsi. Anche l'Iraq all'epoca invase il Kuwait, il che fornì un pretesto migliore per la condanna internazionale e la risoluzione anti-Iraqi UN SC.

#6
+1
dotancohen
2012-07-22 22:23:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La Siria è uno dei pochi luoghi in cui la tecnologia russa viene regolarmente testata sul campo contro la tecnologia occidentale. Ad esempio, oltre alla Corea del Nord, la Siria ha i sistemi antiaerei più avanzati al mondo. Questo viene spesso messo alla prova con i jet israeliani. Nel 2007 credo che un jet israeliano sia riuscito a penetrare le difese aeree e solo poche settimane fa un sospetto jet israeliano è stato abbattuto (in seguito si è scoperto essere turco).

Inoltre, la Siria ha un importante base navale russa del Mediterraneo.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...