Domanda:
Perché Hitler ha dichiarato guerra agli Stati Uniti?
Harley Holcombe
2011-10-12 02:56:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dato che nessuna delle due parti aveva lanciato offensive contro l'altra, perché dichiarare guerra solo perché il Giappone aveva attaccato gli Stati Uniti?

Si noti che gli Stati Uniti erano già abbastanza coinvolti nella guerra prima di Pearl Harbor. Lend-Lease ha consentito a Cina, Regno Unito e Unione Sovietica di utilizzare un'enorme quantità di attrezzature e forniture militari prodotte dagli Stati Uniti. Inoltre, gli Stati Uniti erano già effettivamente in guerra con la Germania nell'Atlantico solo a causa degli sforzi per proteggere la propria navigazione. Sarebbe stato sorprendente se la Germania non avesse dichiarato guerra agli Stati Uniti una volta che gli Stati Uniti fossero entrati ufficialmente in guerra.
Gli Stati Uniti che iniziano ad attaccare la Germania all'inizio del 1941, vedi lend-lease. Quindi la domanda di cui sopra è fare supposizioni che non reggono al controllo.
Lend-lease non era un atto di guerra.
forse no, ma l'attacco alle navi mercantili battenti bandiera degli Stati Uniti che trasportavano merci nel Regno Unito lo è sicuramente, e questo è accaduto prima della dichiarazione di guerra (ufficialmente è successo per errore, c'era persino un ordine scritto che dichiarava che non doveva essere fatto, ma capitato troppo spesso di essere un errore).
@jwenting: Sì, agendo per conto proprio e contro le istruzioni "ufficiali" di Hitler, un certo numero di navi tedesche affondarono navi americane "accidentalmente di proposito".
@HermannIngjaldsson Questa è una bugia.
@cept0 Ti interessa esporre questo?
lend lease: http://en.wikipedia.org/wiki/Lend-Lease
Non voglio essere ostile. Ma ciò che sta realmente accadendo nel mondo fisico, è che un bombardiere viene prodotto negli Stati Uniti, quindi vola in Gran Bretagna da cui sgancia bombe sulle città tedesche. E per quanto riguarda il pagamento è gratuito. Quindi nel mondo fisico gli Stati Uniti stanno attaccando la Germania, ma c'è questo trucco contabile che viene applicato dove questo aereo americano è registrato come britannico. E questo dovrebbe giustificare tutto. Immagina di trovarti in questa situazione, se la Cina avesse appena iniziato a bombardare gli Stati Uniti, con un accordo di trucco contabile con qualcun altro.
Sarebbe visto come ciò che è allora è .. guerra. E dichiarare che è solo una formalità insignificante.
Hitler era un pazzo megalomane che, all'inizio di dicembre 1941 con i suoi Panzer alle porte di Mosca, credeva di aver già sconfitto l'Unione Sovietica. La mia convinzione è che si aspettasse completamente di completare la conquista della Gran Bretagna e dell'India, seguita dalla divisione dell'emisfero occidentale con i suoi colleghi giapponesi in armi. Il consiglio di guerra di Hirohito aveva obiettivi più modesti, ma Hitler era un pazzo megalomane; o l'ho già detto?
OH MIO DIO! Spero che l'ultimo commento non sia controverso!
La Gran Bretagna ha anche fornito un'enorme quantità di aiuti e attrezzature ad altri paesi, in particolare l'URSS. In effetti ho visto che indicava che l'importo totale degli aiuti concessi dalla Gran Bretagna superava quello che riceveva dagli Stati Uniti. Ma l'altro fatto è che la Gran Bretagna è stata in guerra più a lungo di qualsiasi partecipante su entrambi i lati, da settembre 1939 a maggio 1945 (l'unico paese all'inizio, che era ancora in guerra alla fine) E alla fine aveva ha letteralmente dato il suo "tutto" alla sconfitta di Hitler. Alla Gran Bretagna era rimasto ben poco se non ingenti debiti.
Tredici risposte:
#1
+42
GNi33
2011-10-12 03:10:00 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci fu un discorso di 88 minuti tenuto da Hitler al Reichstag l'11 dicembre 1941, quattro giorni dopo gli attacchi giapponesi a Pearl Harbor, dove dichiarò ufficialmente che la Germania si sarebbe unita al Giappone nella guerra contro gli Stati Uniti . In questo discorso, ha menzionato alcune delle sue ragioni personali per questa decisione. Quella decisione di dichiarare guerra era stata consegnata agli americani due ore prima del discorso del suo ministro degli esteri.

Circa due ore prima che Hitler iniziasse il suo discorso al Reichstag, la Germania dichiarò ufficialmente guerra agli Stati Uniti quando il ministro degli esteri del Reich Joachim von Ribbentrop consegnò una nota diplomatica all'incaricato d'affari americano a Berlino , Leland B. Morris.

Penso che questa sarebbe una lettura interessante riguardo a questa domanda, e c'è una traduzione di un signor Mark Weber sul sito web dell ' Institute of Historical Review

ATTENZIONE

L'Institute of Historical Review è considerato da molti un'istituzione revisionista che nega l'Olocausto con collegamenti ad organizzazioni neonaziste. La loro traduzione del discorso di Hitler potrebbe essere stata manipolata a fini di propaganda.

Davvero interessante.
Trovare molto bello e dettagliato.
Sarebbe bello se potessi inserire alcuni punti del suo discorso nel tuo post.
@Wedge Ci scusiamo per il ritardo nella risposta. Modificherò la mia risposta quando avrò il tempo per farlo, in questo momento non ho molto tempo libero, mi dispiace
@GNi33 Stai usando fonti "interessanti"! http://en.wikipedia.org/wiki/Institute_for_Historical_Review "I critici l'hanno accusato di essere un" corpo pseudo-accademico "antisemita con collegamenti ad organizzazioni neonaziste, e affermano che il suo scopo principale è quello di diffondere opinioni che negano fatti chiave di Il nazismo e il genocidio degli ebrei e di altri È stato descritto come "la principale organizzazione mondiale per la negazione dell'Olocausto". Non mi fiderei troppo delle cose che mettono sulle loro pagine web.
@quant_dev oh mio dio. Non lo sapevo. Darò un'occhiata se riesco a trovare il discorso in tedesco originale e scriverò un riassunto.
#2
+19
David Thornley
2011-10-18 06:39:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gli Stati Uniti erano già in una guerra navale con la Germania (e non se la passavano molto bene), fornivano tutti i tipi di armi, rifornimenti e persino navi da guerra alla Gran Bretagna e violavano in modo flagrante le leggi di guerra applicabili ai neutrali. Hitler si aspettava una guerra nel prossimo futuro e ha scelto di dichiarare guerra per primo.

Hitler contava anche sul fatto che la Marina giapponese neutralizzasse almeno la Marina degli Stati Uniti, e considerava gli Stati Uniti come una nazione mista e quindi debole.

Quanto era sbagliato Hitler, su entrambi i conti qui! Ma in realtà, a detta di tutti, l'esercito giapponese al tempo della seconda guerra mondiale era fortemente modellato sull'esercito degli Stati Uniti, la sua tecnologia basata sulla tecnologia statunitense ed europea, e il suo addestramento e le sue tattiche in definitiva americane ed europee. Per molti anni ha cercato di recuperare il ritardo con gli Stati Uniti e le grandi potenze europee.
@Noldrin - è andata piuttosto bene però! Almeno fino a quando tutti i suoi codici non sono stati infranti e l'altra parte ha letto tutta la sua posta
@Noldorin - Beh, se non fosse stato per un paio di grandi colpi di fortuna a Midway, la Marina americana avrebbe potuto essere trattenuta per un altro anno o giù di lì. Se fossero state le portaerei statunitensi ad essere state scoperte per prime con i loro ponti pieni di aerei completamente pieni, le cose sarebbero potute andare davvero molto diversamente.
e se quei vettori fossero stati catturati con i pantaloni abbassati al Pearl il 7 dicembre, è del tutto possibile che la popolazione degli Stati Uniti avrebbe chiesto al governo di cercare una "risoluzione pacifica" con il Giappone, dichiarando essenzialmente una rigorosa neutralità nel Pacifico.
La speranza per la marina giapponese di neutralizzare la marina americana non ha nulla a che fare con la dichiarazione di guerra agli Stati Uniti: la marina giapponese era ** già ** impegnata nella marina americana. Perché non lasciare che il Giappone e gli Stati Uniti si sfidino nel Pacifico come stavano già facendo? Quella dichiarazione di guerra non ha migliorato nulla né per la Germania né per il Giappone.
#3
+16
Tom Au
2011-10-29 04:16:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Durante la seconda guerra mondiale, gli aiuti americani agli Alleati rientrarono in tre categorie:

  1. Aiuti in prestito a Gran Bretagna e Russia, di un importo approssimativamente uguale all'intera produzione bellica tedesca ,
  2. Combattere il Giappone, il principale alleato della Germania, e
  3. l'introduzione di truppe di terra nell'Europa occidentale.

Gli sforzi americani "Lend Lease" avevano turbato Hitler ei suoi ammiragli per tutto il 1941. Ciò era particolarmente vero dopo che le forze americane occuparono l'Islanda e gli Stati Uniti estesero la loro zona di protezione nell'estremo oriente, il che significa che la Gran Bretagna avrebbe dovuto "coprire" da sola una parte relativamente breve della rotta del Nord Atlantico. Hitler riusciva a malapena a trattenere i suoi ammiragli dall'attaccare le navi statunitensi.

Fondamentalmente, Hitler non poteva vincere la guerra senza l'aiuto del Giappone, perché la Germania non era abbastanza forte per combattere la Gran Bretagna e l'Unione Sovietica da sole (almeno no dopo che quest'ultimo ha ricevuto aiuti Lend Lease). Hitler potrebbe vincere se il Giappone potesse spezzare la schiena alla Gran Bretagna (in India) o all'Unione Sovietica (in Siberia). E sembrava a Hitler che il Giappone avesse, in effetti, fatto questo agli Stati Uniti con la sua sbalorditiva (anche se incompleta) vittoria a Pearl Harbor. Il giornalista William L. Shirer ha riferito in "L'ascesa e la caduta del Terzo Reich" che Hitler esultava: "non possiamo perdere questa guerra, perché abbiamo un alleato che non è stato sconfitto da 350 anni".

Hitler credeva che i giapponesi avessero avviato il processo di distruzione della marina americana e che i suoi sottomarini potessero finire il lavoro. Con gli Stati Uniti presumibilmente impotenti, Germania e Giappone potrebbero dividere l'emisfero orientale prima di concludere i loro rapporti con le Americhe.

D'altra parte, se gli Stati Uniti avessero combattuto il Giappone, quel paese non sarebbe stato in grado di aiutare Hitler a finire la Gran Bretagna e l'Unione Sovietica. Se gli Stati Uniti avessero sconfitto il Giappone e si fossero alleati con la Cina e / o l'India, Hitler non avrebbe potuto vincere la guerra anche se conquistasse la Gran Bretagna e l'Unione Sovietica. La "migliore possibilità" di Hitler era quella di aiutare il Giappone a contenere gli Stati Uniti in cambio dell'aiuto del Giappone nell'emisfero orientale.

+1 per "non possiamo perdere questa guerra, perché abbiamo un alleato che non è stato sconfitto in 350 anni", la dice lunga sulla storia giapponese !!
Divertente la citazione di Hitler, perché fino a quel momento gli Stati Uniti non avevano mai perso una guerra. Mai.
@EvanPak: Ma a quel tempo (e anche oggi), gli Stati Uniti avevano meno di 350 anni. Era considerato da molti europei come un paese "nouveau riche" e quindi non da prendere sul serio. Ovviamente noi "americani" lo sappiamo meglio.
@TomAu Lo capisco. Tuttavia, se la guardi sotto una luce tutt'altro che seria, gli Stati Uniti avevano una migliore percentuale di conflitti vinti. Ad ogni modo, la storia passata non significa molto in guerra. Voglio dire, guarda, il Giappone ha perso, poi gli Stati Uniti hanno perso la guerra in Vietnam. Tuttavia, penso che sia piuttosto divertente.
@EvanPak: 1812-5 non conta come una sorta di perdita?
@TomAu, secondo molti libri di testo che ho letto, la guerra del 1812 fu un pareggio, non una perdita totale. Lo ignoreremo per comodità. ;)
È giusto chiamarlo aiuto Lend-lease quando è stato pagato? L'aiuto a me implica dato non acquistato.
@JamesWoolfenden: http://en.wikipedia.org/wiki/Lend-Lease _non_ è stato pagato per tutto il tempo in cui è stato utilizzato durante la guerra.
Il Giappone non è stato sconfitto in una guerra in gran parte perché il Giappone ha combattuto battaglie piuttosto che guerre. La storia con la Russia, compreso l'inizio della seconda guerra mondiale, è stata che una battaglia è stata combattuta e un trattato negoziato, come c con l'Unione Sovietica all'inizio della seconda guerra mondiale.
@TomO: Se il Giappone sapeva come combattere le battaglie ed evitare le guerre, quella era una buona cosa per Hitler. Perché la Germania non aveva le risorse per una lunga guerra e sperava in quello che avrebbe potuto ottenere a breve termine.
@Tom Au: Una volta che il Giappone si fosse assicurato le risorse necessarie, cioè petrolio e simili, un secondo fronte siberiano giapponese / sovietico avrebbe notevolmente migliorato le prospettive di Hitler.
Hitler non è mai stato in grado di "finire la Gran Bretagna e l'Unione Sovietica". In effetti, anche con l'URSS come alleato e gli Stati Uniti in uno splendido isolamento, la Germania non aveva nemmeno sconfitto la Gran Bretagna, non essendo riuscita a conquistare il controllo dei cieli e avendo forze navali abbastanza inadeguate rispetto a quelle britanniche per svolgere il compito.
@Ws2: Il punto che ho sottolineato è che Hitler non avrebbe potuto "finire" ad es. Solo la Gran Bretagna. Ma se il Giappone avesse conquistato l'India, poi si fosse diretto in Egitto o in Medio Oriente per un collegamento con i tedeschi, la Gran Bretagna sarebbe stata in gravi difficoltà. Con questa intenzione Yamamoto portò la flotta giapponese nell'Oceano Indiano, fino a "30 Seconds Over Tokyo" di Doolitle. In realtà, "tutto" ciò di cui Hitler aveva bisogno per invadere la Gran Bretagna era la flotta giapponese (che combinata con la flotta tedesca era più forte della flotta britannica).
@TomAu Questa è roba teorica. I livelli effettivi di cooperazione militare tra Berlino e Tokyo erano estremamente limitati. Non sono neanche lontanamente paragonabili alla dettagliata pianificazione congiunta avvenuta tra Gran Bretagna e America. Per aver messo insieme un equivalente dell'Asse di Overlord, con il Giappone che per primo ha dovuto farsi strada attraverso l'India e il Medio Oriente, per invadere la Gran Bretagna è assolutamente incredibile.
@TomAu E questo presuppone che i sovietici non si siano intromessi, che la marina giapponese avesse abbastanza petrolio e che nessuno abbia attaccato le loro linee di rifornimento. Quante ferrovie birmane avrebbero dovuto costruire?
#4
+7
Massimo
2011-10-12 03:01:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Perché Germania, Italia e Giappone erano alleati e combattere insieme nemici comuni è esattamente ciò di cui si occupa un'alleanza militare.

A proposito, gli Stati Uniti volevano ottenere coinvolti nella seconda guerra mondiale, perché a loro non piaceva davvero come la Germania stava conquistando la maggior parte / tutta l'Europa. Pearl Harbor e l'alleanza Germania / Giappone hanno agito come il classico casus belli .

Quando dici "... gli USA volevano davvero ..." intendi; Roosevelt voleva davvero essere coinvolto? Diversi senatori si opposero alla guerra fino all'attacco di Pearl Harbor. Rif: http://en.wikipedia.org/wiki/Franklin_D._Roosevelt#Policies
D'accordo, "gli USA" era un po 'troppo generico.
Inoltre, FDR voleva che gli Stati Uniti entrassero in guerra contro la Germania. Stava cercando di evitare la guerra contro il Giappone.
Ma come spiega il fatto che il Giappone non ha mai dichiarato guerra all'Unione Sovietica, nonostante fosse alleato della Germania? Non è quello che fanno gli alleati?
@FelixGoldberg: Ebbene, le alleanze arrivano solo a quel punto. La minaccia del fianco sud della SU è stata una delle * ragioni * principali per cui la Germania si è alleata con il Giappone. Non ha funzionato. Proprio come l'Italia ha prima coinvolto la Germania in diversi conflitti che non voleva e non poteva permettersi (Grecia / Balcani, Nord Africa), e poi ha cambiato colore quando le cose si sono complicate. ;-)
@DevSolar Buon punto. Ma sull'Italia va precisato che le guerre balcaniche / greche furono un progetto personale del Duce (non so abbastanza del Nord Africa per raccontarlo in quel cae). Il cambio di colore ha coinvolto prima di tutto anche il dumping.
@FelixGoldberg: La [Campagna del Nord Africa] (http://en.wikipedia.org/wiki/North_African_Campaign) è stata una cosa liberata tra Italia e Gran Bretagna. Quando il Duce si rese conto che le sue truppe non erano all'altezza del compito, chiese ai tedeschi di aiutarli - e Rommel non poteva essere disturbato a rimanere sulla difensiva come ordinato. Se si riassume l'enorme quantità di materiale perso nel deserto e in viaggio nel Mediterraneo controllato dal Regno Unito, questo teatro laterale è costato caro alla Germania, nonostante i grandi successi di Rommel. (Aveva anche i suoi errori, e quelli costosi.)
#5
+7
mazza
2014-04-12 18:01:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Oltre alle ragioni di prestito e locazione fornite da altri, il Giappone aveva dichiarato guerra alla Gran Bretagna nello stesso momento in cui dichiarava guerra agli Stati Uniti. Il Giappone, compreso l'Impero britannico nella dichiarazione di guerra contro gli Stati Uniti, doveva essere ricambiato dalla parte tedesca dell'alleanza con una dichiarazione di guerra contro gli Stati Uniti (poiché Gran Bretagna e Germania erano già in guerra dal 1939 a quel punto). Con gli attacchi giapponesi a Malaya e Singapore, che minacciavano l'Australia più a sud e l'India a ovest, le navi britanniche e le truppe imperiali (principalmente dall'Australia) dovettero essere ritirate dal Mediterraneo e dal Nord Africa e ridistribuite nel Pacifico. Ha continuato la pressione sui legami della Gran Bretagna con i suoi possedimenti e domini imperiali nell'Oceano Indiano e Pacifico, che era stato uno dei principali obiettivi della campagna del Nord Africa (cioè tagliare il Canale di Suez). Con l'Impero nel Pacifico in gran parte non protetto, la Germania potrebbe sperare che il Giappone sarebbe stato in grado di neutralizzare rapidamente l'Impero britannico nella regione dell'Asia del Pacifico.

Allo stesso tempo, nell'Atlantico, la Germania potrebbe ora prendere di mira gli americani spedire in Gran Bretagna molto più apertamente. Se i giapponesi potessero ottenere vittorie rapide nel Pacifico, e gli Stati Uniti fossero stati più lenti a reagire nell'Atlantico, le dichiarazioni di guerra "tit for tat" (Giappone sulla Gran Bretagna, Germania sugli Stati Uniti) avrebbero potuto costringere la Gran Bretagna a uscire dalla guerra tagliando sia dall'Impero che dagli Stati Uniti. Con la Gran Bretagna fuori dalla guerra, sarebbe stato molto più difficile per gli Stati Uniti essere effettivamente coinvolti nel teatro europeo, e per quanto riguarda il Pacifico, beh, questo sarebbe sempre stato un problema del Giappone comunque.

Costringere la Gran Bretagna a uscire dal conflitto era stato il luccichio negli occhi di Hitler per tutto il tempo. Non dimentichiamo che anche i * russi * facevano affidamento sul lend-lease statunitense ...
@DevSolar Per non parlare dei rifornimenti dalla Gran Bretagna all'URSS, e degli aiuti di leasing americani consegnati con navi britanniche al porto di Archangel (bloccato dal ghiaccio per buona parte dell'anno). Essere un marinaio sui convogli della Royal Navy intorno al capo nord-norvegese fu uno dei lavori meno invidiabili della guerra. D'estate c'erano 23 ore di luce e bombardamenti della Luftwaffe, d'inverno si rischiava il naufragio tra i banchi di ghiaccio.
#6
+4
davidfurber
2014-04-19 07:52:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che si debba considerare la decisione di Hitler in combinazione con il suo antisemitismo e le questioni con cui stava lottando all'inizio di dicembre 1941.

  1. Hitler non credeva che fosse in L'interesse della Gran Bretagna a combattere la Germania e che le figure di spicco del governo, come Churchill, erano sostenute dagli "ebrei" di Londra e manipolavano il paese. Allo stesso modo credeva che gli Stati Uniti fossero schiavi degli "ebrei" di New York.

  2. Hitler credeva anche che "gli ebrei" fossero dietro il "bolscevismo" nell'Unione Sovietica. Il comunismo fu la prima vittoria della spinta "ebraica" alla decomposizione dello stato. Considera che lo scopo dell'originale Einsatzgruppen era quello di seguire la Wehrmacht e uccidere "commissari politici" che significavano anche "ebrei maschi" e presto anche donne e bambini.

  3. In questo spazio ideologico c'era una spinta diretta tra le bombe che cadevano su Brema, ad esempio, e il fronte orientale. O aiuti in prestito ai sovietici e così via. Il nesso di quel "tira e molla" era, per Hitler e troppi tedeschi, "gli ebrei".

  4. Nel periodo tra ottobre e dicembre, Hitler e soci. Stavano discutendo se liberare la "Soluzione Finale" al più presto o "in primavera, dopo la guerra". Nel frattempo stavano "ricercando" i modi e i mezzi della morte di massa ad Auschwitz. L'8 dicembre è stata programmata una conferenza a Wannsee per discutere il coordinamento dello sforzo.

  5. Prima ci fu la controffensiva sovietica a Mosca il 5 dicembre e poi a Pearl Harbor il 7 dicembre, entrambe furono una sorpresa per Hitler, e gettarono Hitler un po 'stordito. Non è noto se si trattasse di uno stordimento euforico o di uno stordimento depressivo: diversi storici rispettabili lo fanno andare in entrambi i modi con argomenti altrettanto convincenti. Lo storico di cui mi fido di più su questo argomento, Christopher Browning, è dal lato euforico. Suona vero con le mie impressioni che i nazisti fossero ottimisti sulla guerra fino al 1942, furono presi a calci nello stomaco all'inizio di febbraio 1943 ed erano tristi nell'agosto 1943.

  6. Hitler è emerso da questo stordimento parlando per la prima volta di Weltkrieg (guerra mondiale). Ha accettato che la guerra sarebbe durata fino al 1942 e oltre. Dichiarò guerra agli Stati Uniti in modo che i suoi sommergibili potessero mettersi al lavoro e diede il suo consenso per iniziare la Soluzione Finale della Questione Ebraica mentre l'aspetto militare della guerra era ancora in corso. La conferenza di Wannsee fu riprogrammata per il 20 gennaio 1942 e iniziarono i lavori per la costruzione dei campi di sterminio.

  7. Nel caso vi steste chiedendo come ha "senso militare" da dedicare alla Germania tante risorse per l'assassinio di milioni di ebrei, ricordate per i nazisti quello era l'intero punto della guerra: "liberare" la Germania dalla "cospirazione mondiale ebraica" e vincere il Lebensraum necessario per garantire la sopravvivenza nazionale. Non era un problema secondario: tutto sta insieme.

#7
+2
user44
2011-10-19 01:16:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Hitler, non essendo troppo informato sulla storia o la cultura degli Stati Uniti, probabilmente sentiva che tale guerra era inevitabile e, in effetti, riteneva che gli Stati Uniti multiculturali sarebbero stati davvero un debole avversario, e che l'obiettivo principale della guerra tedesca sarebbe stato raggiunto dai volta in cui venivano effettivamente alle mani.

#8
+1
Anixx
2011-12-27 10:12:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Hitler pensava che dichiarando guerra agli Stati Uniti, avrebbe persuaso il Giappone a dichiarare guerra all'URSS a sua volta. Questo non è accaduto, ed è un altro degli errori strategici di Hitler.

potresti fornire prove per questo
Congettura davvero interessante ... Qualche fonte, però?
La marina americana stava già attaccando gli U-Boot tedeschi e Hitler disprezzava Roosevelt per i suoi ripetuti attacchi verbali contro la sua ideologia nazista. Credeva anche che il Giappone fosse molto più forte di quello che era, che una volta sconfitti gli Stati Uniti, si sarebbe trasformato e avrebbe aiutato la Germania a sconfiggere la Russia "http://www.history.com/this-day-in-history/germany- dichiara-guerra-contro-gli-stati-uniti C'è una citazione +1
#9
+1
Grant Palin
2013-12-19 13:44:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Hitler, sebbene avesse una visione e un obiettivo, non pianificava le cose molto lontano; piuttosto, voleva sfruttare le opportunità. Vedeva l'attacco a Pearl Harbor come una cosa sola. Aspettandosi che l'America si sarebbe concentrata sull'aggressore più diretto, il Giappone, dichiarò guerra all'America.

Nella guerra fino a quel momento, Pres. Roosevelt voleva aiutare la Gran Bretagna e non voleva vederla sconfitta. C'erano vari tipi di aiuto, ma non molto coinvolgimento diretto. Non poteva andare in guerra contro la Germania senza una buona ragione, che Hitler gli diede. Il resto, come si suol dire, è storia.

#10
  0
Ray Barry
2016-02-17 22:02:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Hitler credeva davvero che se fosse andato avanti e avesse affrontato gli Stati Uniti ora che il suo alleato (il Giappone) era in guerra con loro, avrebbero fatto lo stesso con il suo nemico l'Unione Sovietica. A quel punto aveva un disperato bisogno di alleviare la pressione sulle sue linee del fronte sovietico. Tuttavia, i leader del Giappone non erano in nessun luogo così avventati & impulsivi (e potrei dire stupidi) come Hitler. Non avevano intenzione di fare qualcosa come dichiarare guerra a due superpotenze nella stessa settimana. Come avrebbe voluto, la tattica avrebbe potuto funzionare.

Potete fornire qualche ricerca a sostegno di queste affermazioni? Non ho motivo di dubitare di ciò che dici, ma non hai fornito nulla a sostegno di ciò che dici e nulla che permetta a qualcuno di praticare la storia.
#11
  0
user17872
2016-06-04 00:14:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per eliminare la Polonia, Hitler si legò al paese dall'altra parte e quindi attaccò il suo bersaglio a sandwich. Ha dichiarato guerra agli Stati Uniti perché pensava che il Giappone avrebbe attaccato la Russia, permettendogli di ripetere la sua precedente tattica di successo.

No, l'alleanza era quanto più libera possibile. Non c'era alcun coordinamento tra Germania e Giappone. Sì, i tedeschi volevano il supporto giapponese, ma i giapponesi rifiutarono di darlo.
#12
  0
Doctor Zhivago
2016-06-04 05:35:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quindi penso che ciò che è più critico nella comprensione del 7 dicembre 1941 è che il Giappone stesso NON dichiarò guerra agli Stati Uniti, ma lanciò invece consapevolmente un "attacco furtivo" contro la US Navy e le forze aeree dell'esercito quel giorno. Ci sono anche quelli all'epoca in cui l'intera faccenda era un "espediente" creato dall'amministrazione Roosevelt ma resta il fatto, come FDR ha sottolineato nel suo drammatico discorso, che uno "stato di guerra ora ESISTE" (enfasi mia) "tra gli Stati Uniti. Stati Uniti e Giappone. "

Questo ha fatto riflettere il Terzo Reich in quanto in effetti non erano obbligati a sostenere un" attacco furtivo "e in effetti avevano molte ragioni per opporsi a una dichiarazione di guerra esplicita sugli Stati Uniti. una tale circostanza.

Ciò rende questa una domanda molto valida da un punto di vista storico relativa a qualsiasi guerra, ma soprattutto alla seconda guerra mondiale. Non sono sicuro che ci sia una risposta in realtà diversa dalle reciproche dichiarazioni di guerra da parte del Il 3 ° Reich e gli Stati Uniti l'uno contro l'altro ... che era una grande notizia per Russia e Gran Bretagna ... entrambi sembravano sull'orlo della sconfitta nell'inverno del 1941.

Non c'era niente che è emerso durante i processi di Norimberga di cui sono a conoscenza sia su questa questione ... anche se il "Segretario di Stato" nazista Von Ribbentrop era uno dei catturati e accusati ed è stato direttamente interrogato dal giurista inglese su questo argomento.

Discussione interessante.

#13
  0
Jos
2017-10-01 10:20:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Hitler ha fatto di tutto per evitare la guerra con l'America, fino a un limite. In effetti, gli Stati Uniti erano già in guerra con la Germania. Hanno esteso la loro zona costiera di controllo fino a metà dell'Oceano Atlantico. Le navi da guerra statunitensi hanno interferito con le azioni degli U boat. La posizione delle imbarcazioni U veniva trasmessa in testo chiaro, quindi i convogli potevano agire su di essa. A volte questo porta a una guerra aperta.

Quando il Giappone colpì Pearl Harbor Hitler probabilmente pensava che la guerra aperta fosse preferibile alla neutralità armata degli Stati Uniti. Data l'efficacia dell'operazione Drum beat, non è proprio una cattiva decisione.

https://en.wikipedia.org/wiki/Neutrality_Patrol

https://en.wikipedia.org/wiki/USS_Greer_ (DD-145)



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...