Domanda:
Qual era lo scopo dell'armatura per cavalli?
BobSpongepantssquare
2020-02-21 18:54:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per quanto ne so (e per favore correggimi se sbaglio), l'armatura del cavallo non era molto spessa (0,4 mm-1,9 mm) secondo il documento nel link: Quanto era spessa l'armatura del cavallo del tardo medioevo ?

Anche senza considerare la qualità e la tempra, ciò non significherebbe che qualsiasi vecchio bodkin / broadhead potrebbe perforare la cavalcatura di un cavaliere in carica con un arco lungo? Poiché gli archi lunghi possono fornire 80-120 J (o anche di più a seconda dell'arco, dell'uomo e della freccia) di energia? E se è così, perché un cavaliere dovrebbe preoccuparsi di spendere soldi per ostacolare e ridurre la velocità del suo destriero quando un peso minore gli permetterebbe di colmare il divario tra lui e gli arcieri più velocemente?

(Questo è con riferimento a battaglie tra gli arcieri inglesi e la cavalleria francese).

I cavalli da guerra (destrieri) erano molto costosi. Il cavallo da solo valeva più di una piccola fattoria. Sono stati allevati per tratti specifici ed estremamente ben addestrati. Quindi erano un investimento molto consistente per chiunque li possedesse. E dove l'armatura non può fermare un colpo diretto, limiterà comunque il danno da esso e devierà i colpi di sguardo. In un'epoca senza antibiotici, dove anche i tagli minori potevano infettarsi e provocare la morte, l'armatura era un modo per proteggere il tuo grande investimento.
@ed.hank: fondamentalmente, simile agli attuali elmi di fanteria. Non ti proteggerà da un colpo di fucile direttamente dalla parte anteriore, ma ti proteggerà dai colpi oculari e dalle schegge.
nota che, nel link che fornisci, lo spessore citato per la bardatura del cavallo nella risposta accettata è per lo più simile agli spessori misurati sull'armatura del cavaliere, che varia anche da 1,2-1,6 mm.
Sembri trascurare lo scopo principale: rendere il cavallo più intimidatorio e opprimente poiché è "in forma nuda"
Sei risposte:
#1
+62
justCal
2020-02-21 20:40:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Direi che tendiamo a sopravvalutare l'efficacia degli archi rispetto alle armature e che l'armatura probabilmente impedirebbe almeno una certa percentuale del danno alla cavalcatura.

Se guardiamo l'articolo wiki su Barding troviamo quanto segue (enfasi mia):

Durante il tardo medioevo, quando la protezione delle armature per i cavalieri divenne più efficace, le loro cavalcature divennero bersagli. Questa vulnerabilità fu sfruttata dagli scozzesi nella battaglia di Bannockburn nel XIV secolo, quando i cavalli furono uccisi dalla fanteria, e per gli inglesi nella battaglia di Crécy nello stesso secolo dove gli arcieri con arcieri spararono ai cavalli ei cavalieri francesi smontati furono uccisi da fanteria pesante. Barding si è sviluppato come risposta a tali eventi .

Allora perché dovresti sviluppare e costruire qualcosa, a meno che non abbia funzionato?

Ho guardato un video, ARROWS vs ARMOR - Medieval Myth Busting, che mostra un po 'di archeologia sperimentale che indaga sul problema degli archi contro le armature. Anche se normalmente mi vergognerei di usare un video di YouTube come fonte, sento che questo è estremamente ben fatto, ha misurato la fisica coinvolta, fa di tutto per provare a simulare armi e armature d'epoca, e Tobias Capwell, curatore di Arms and Armour presso la Wallace Collection di Londra, è presente per supervisionare il processo.

Questo video di cui sopra, sebbene riguardi l'armatura umana e non la bardatura dei cavalli, utilizza energie e spessori di armatura che rientrano nella gamma che hai menzionato, quindi la fisica dovrebbe essere simile. L'arciere sta tirando frecce da 160 libbre, 80 g, che sviluppano 123 J di energia a 10 m, e fino a 109 J (circa 80 piedi-libbre) alla distanza di prova di 25 m . Simile all'energia (non fornita) dalla domanda del PO.

L'armatura su cui viene sparato, per simulare gli esemplari del museo esaminati, varia da 1,5 mm a 2,5 mm di spessore . Anche in questo caso l'intervallo simile ai numeri citati nella domanda.

Le informazioni che possiamo trarre dal video sono che le frecce che colpiscono frontalmente possono ammaccare, ma non penetrare (ricorda molto come funziona l'armatura moderna). La maggior parte delle frecce si rompono e quelle che colpiscono leggermente obliquamente o nelle regioni più curve rimbalzano. Questa deviazione può essere di primaria importanza con un cavallo, evitando che i colpi di rastrellamento che potrebbero lacerare i fianchi degli animali causino danni e deviando almeno una percentuale dei colpi che trovano un bersaglio.


Si noti che uno dei soli tre set completi di armature equestri si trova nella stessa Wallace Collection sopra menzionata, un bellissimo set di armature tedesche, datato intorno al 1480:

enter image description here

Possiamo trarre alcune informazioni anche dalla mostra della Wallace Collection. Guardando le informazioni dalla mostra troviamo i pesi elencati riguardanti l'armatura:

27,161kg (armatura da uomo); 30,07 kg (armatura del cavallo); 10,17 kg (posta)

(Circa 150 libbre) Da questo possiamo vedere che la cotta di maglia a piastre doveva essere indossata anche insieme alla protezione con cotta di maglia. La cotta di maglia può sopportare danni taglienti se impegnata in primo piano. Possiamo anche osservare che la parte a piastra della bardatura veniva applicata principalmente in passate curve lungo il petto, la parte superiore del collo e la regione superiore dei quarti posteriori dei cavalli. Queste sono esattamente le regioni da cui potresti aspettarti di ricevere il fuoco, durante una raffica di frecce dall'alto o direttamente dal fronte durante una carica. Un'altra nota riguardante l'armatura della Wallace Collection, viene dalla descrizione su questa pagina dove definisce questa armatura come

armatura "da campo" (cioè armatura da guerra)

Questo set di armature era un'armatura da campo, era fatto per la guerra, non per parate o tornei.

Quindi, in conclusione, se possiamo confrontare il po 'di archeologia sperimentale può essere applicato alla tua domanda sulla bardatura , sembrerebbe che il bardo fornirebbe almeno una certa protezione dagli arcieri. Le superfici metalliche curve devieranno molti colpi indiretti, diminuendo la quantità di danni eventualmente subiti dal cavallo. La fisica testata nel video indica la possibilità che anche i colpi diretti potrebbero non essere stati in grado di penetrare, riducendo ulteriormente la possibilità che il cavallo venisse abbattuto. Ogni freccia deviata o fermata ha aumentato le tue probabilità di raggiungere la battaglia. Statisticamente ha aumentato il numero di cavalieri consegnati al combattimento.

Questo era il punto dell'armatura per cavalli. Maggiore capacità di sopravvivenza.

Dieci metri sono davvero vicini secondo me. Solo il tempo per una freccia se quel cavallo ti sta caricando. So che sarei nervoso e probabilmente mirerei male con quell'unico tentativo!
La gamma di dieci metri era solo per testare la massima energia con un cronografo.
Buon punto. Qualsiasi armatura può aiutare un po ', diminuendo le probabilità di danno. Il punto è quanta fortuna (cioè angolo di impatto) ti serve. Con abbastanza fortuna un'auto Lada può rimbalzare su un proiettile Howitzer, vedi: https://www.youtube.com/watch?v=BE5_u-no8Zs
La fortuna (o il caso) fa sicuramente parte di tutte le protezioni. Se guardi l'armatura collegata della collezione Wallace, l'armatura non copre interamente il corpo, quindi potrebbe solo * ridurre le possibilità * di lesioni. Penso che uno degli scatti più importanti del video sia il primo, che tecnicamente è mancato, penetrando completamente nella cotta di maglia sottostante. Il colpo fortunato che ha trovato il proverbiale ["spiraglio nell'armatura"] (https://en.wikipedia.org/wiki/Chink_in_one%27s_armor) è stato il colpo mortale.
@axsvl77 Anche 25 metri sono davvero vicini.
@justCal - Una delle cose che ho imparato giocando in difesa nel calcio è che non esiste davvero la fortuna, ma ci sono le statistiche.
D'accordo, fortuna per un colpo, ma statistiche per masse di arcieri.
Buona risposta. Potresti menzionare qualcosa che è meno noto di quanto dovrebbe essere. Gli arcieri venivano usati negli sbarramenti, perché anche il miglior arciere non poteva colpire un bersaglio con precisione a più di poche decine di metri di distanza.
"Allora perché dovresti sviluppare e costruire qualcosa, a meno che non funzioni?" - perché ti aspettavi che funzionasse o perché pensi che funzioni, anche se si scopre che non funziona? Non dire che l'armatura per cavalli sia così, ma le persone sviluppano e costruiscono molte cose che non funzionano.
Grande discussione, ma una variabile che manca nell'accertare la capacità di una freccia di perforare la bardatura è la velocità del cavallo. Data una velocità della freccia di ~ 120 mph (coerente con la massa e le energie), la velocità di un cavallo in carica di ~ 25 mph verso l'arciere aumenterebbe l'energia disponibile per essere consegnata all'impatto di circa il 50%, prendendo i numeri del tuo video di 123J a 10m e 109J a 25m a ~ 185J e ~ 165J, il che potrebbe fare una bella differenza. Naturalmente, le conclusioni del video dovrebbero valere per un cavallo fermo.
@jawheele Oh, sono d'accordo che qui ci sono un centinaio di variabili non prese in considerazione. Grandi porzioni del cavallo sono coperte solo da cotta di maglia, facilmente penetrata dagli arcieri. Sembra che la logica implicita fosse quella di ottenere la protezione possibile quando possibile. Le condizioni e le tattiche al momento della battaglia determinerebbero la frequenza con cui queste protezioni entrano effettivamente in gioco.
L'armatura del cavallo avrebbe comportato un'armatura trapuntata come l'armatura umana? Ciò fermerebbe molte frecce anche dopo che sono penetrate nella placca.
#2
+18
Fruit Monster
2020-02-21 21:02:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I cavalieri non hanno affrontato solo archi lunghi. C'erano anche spade, picche, mazze ecc. Sul campo di battaglia e una buona armatura a piastre protette anche dalle armi da fuoco. Due cavalieri combattono sul campo di battaglia: stanno cercando di colpirsi a vicenda ma a volte i cavalli vengono invece colpiti .. C'è un articolo chiamato Armatura che dice molto su questo. Ad esempio,

Al cavallo veniva fornita protezione dalle lance e dalle armi di fanteria mediante bardature in lamiera d'acciaio. Ciò ha dato protezione al cavallo e ha migliorato l'impressione visiva di un cavaliere a cavallo. Verso la fine dell'era, nelle armature da parata venivano usate elaborate bardature.

Inoltre l'articolo dice che l'armatura da cavallo non era così pesante come si potrebbe pensare.

infatti, anche l'armatura da torneo più pesante (per i cavalieri) pesava poco più di 90 libbre (41 kg) e l'armatura da campo (da guerra) da 40 a 70 libbre (da 18 a 32 kg); la bardatura, o armatura da cavallo, più comune nei tornei che in guerra, raramente pesava più di 70 libbre (32 kg).

Alcune ricerche mostrate in questo articolo Quanto peso può portare comodamente i cavalli Carry? ha scoperto che i cavalli possono trasportare fino al 29% del loro peso, quindi per un cavallo da 1.200 libbre, l'armatura non è un grosso problema. Inoltre, non hanno sempre avuto il metallo. Anche la pelle potrebbe essere efficace ed è molto più leggera. L'armatura non offriva sempre una protezione completa, ma poteva facilmente fare la differenza tra una ferita che guariva e una che era fatale.

Un altro articolo chiamato Horse Armor in Europe menziona le giostre , e quell'armatura era usata nei tornei per proteggere il cavallo ed era anche decorativa. Potrebbe proteggere dagli urti e aiutare a prevenire o ridurre gli infortuni. Forse sulla base dei film la gente pensa che i cavalieri andassero sempre in battaglia con molte armature su di loro e sui loro cavalli, ma non era così. L'articolo "Armatura" menzionato prima dice

L'armatura da torneo è sempre più pesante, più goffa e più protettiva di armatura da combattimento. L'armatura da combattimento è un compromesso tra protezione e mobilità, mentre l'armatura da torneo sottolinea la protezione sul costo della mobilità.

Quindi i cavalli avevano un'armatura perché offriva una certa protezione. L'armatura non era sempre sufficiente, ma era meglio di nessuna armatura che non offrisse protezione.

Grazie per aver evidenziato questo punto. Tutti sembrano attaccati alle cariche di arcieri contro le cariche di cavalleria e hanno completamente ignorato il buon corpo a corpo vecchio stile.
#3
+12
Tom Au
2020-02-21 19:39:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'arco lungo era un'arma particolarmente efficace contro la cavalleria corazzata, e i francesi ne furono sorpresi.

L'armatura (relativamente sottile) che hai menzionato in precedenza aveva fornito al cavallo una certa protezione contro le "lance" , "in particolare quelli branditi dalla fanteria nemica. Sebbene le "picche" svizzere (circa 50 anni nel futuro dalla fine della Guerra dei Cent'anni), fossero anche molto efficaci contro la cavalleria corazzata.

Fondamentalmente, ogni sistema d'arma diventa obsoleto a un certo punto, dopo aver servito a uno scopo prima. Il punto dell'armatura del cavallo era "prima".

Parlando del loro uso precedente, c'è stato un momento in cui potevano resistere al fuoco delle frecce da archi più vecchi e meno potenti?
@BobSpongepantssquare: Non ho dati a portata di mano su questo. Ma anche un'armatura che non avrebbe resistito a un colpo diretto da qualsiasi cosa potrebbe comunque proteggere da un colpo fulmineo o da un colpo ad un angolo che altrimenti avrebbe causato lesioni. E anche un colpo diretto sarebbe ridotto in profondità di penetrazione, cioè meno grave. Questo non è un gioco "tutto o niente" in cui un'unità è disabilitata o meno; essere "meno feriti" è una cosa molto reale.
@BobSpongepantssquare La cavalleria pesantemente corazzata (catafratti e clibanarii) era usata da vari popoli in Asia e nel Medio Oriente. L'armatura non era come l'armatura europea del cavallo mostrata sopra, più simile a una gonna ampia (o talvolta solo la metà anteriore, come un grembiule) di maglia, lamellare o scaglia. I più noti sono i persiani sasanidi, che sculacciarono i romani nel 53 a.C. Secondo alcune fonti erano quasi invulnerabili alle frecce: le fionde erano più efficaci.
Lo scopo di un cavallo da guerra di qualità era darti le migliori possibilità di vincere sul campo di battaglia. E l'armatura potrebbe significare la differenza tra una ferita di 5 "nel cavallo e una ferita di 1" nel cavallo, che molte volte potrebbe significare la differenza tra la vita e la morte per il cavaliere. Non influenza drasticamente la velocità o la resistenza del cavallo, quindi perché non lo usi?
#4
+8
user27618
2020-02-21 23:59:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Domanda: qual era lo scopo dell'armatura per cavalli?

Risposta breve
La pratica del dare l'armatura per il corpo di un cavallo era chiamata bardatura . Era più ampiamente utilizzato e con grande effetto nell'antichità molto prima del Medioevo al tempo di Alessandro. Durante il tardo Medioevo, quando tali tattiche come l'uso di truppe miste furono reintrodotte nella guerra europea, la bardatura pesante cominciò a fare ritorno in risposta ad armi come l'arco lungo. Questa reintroduzione fu interrotta dall'introduzione della polvere da sparo all'inizio del XVI secolo. Così la pesante bardatura durante il Medioevo ebbe una popolarità di breve durata e gli esempi esistenti durante questo periodo sono estremamente limitati. Per questo motivo è difficile giudicare quanto sarebbe stato efficace o sarebbe potuto diventare alla fine contro gli arcieri.

Risposta dettagliata
La bardatura completa o pesante era più diffusa nell'antichità che nel medioevo, Alessandro Magno che utilizzava molte unità specializzate, comprese più unità di fanteria e cavalleria pesante e leggera,

Unità dell'esercito macedone impiegate da Alessandro Magno
Cavalleria pesante Unita

  • Cavalleria da compagnia (in cui Alessandro ) ...
  • Cavalleria della Tessaglia

unità di cavalleria leggera.

  • Prodromoi / Sarissophoroi
  • Cavalleria paeoniana
  • Cavalleria tracia
  • Arcieri a cavallo

Fanteria leggera

  • giavellotto
  • arcieri
  • fionde

Alessandro Magno usò queste truppe specializzate per ottenere un vantaggio (mancata corrispondenza) quando venivano impiegate contro diversi tipi di truppe nemiche schierate contro di lui. L'Europa dell'alto medioevo era un passo indietro rispetto alle tattiche militari. All'inizio le truppe specializzate erano meno diffuse. Dove Alexander aveva molti tipi di cavalleria, balistica e fanteria; Gli eserciti europei del medioevo non erano così diversificati e spesso consistevano in un solo tipo di unità.

Prendiamo la battaglia di Hastings del 1066. I Normanni avevano cavalieri, arcieri e fanteria come un'eccezione precoce alla regola, ma ancora non a Livello di diversità di Alexanders. I Sassoni avevano per lo più solo fanteria. I sassoni andavano a cavallo alle battaglie, ma combattevano sempre a piedi. L'arazzo di Bayeux ha solo una rappresentazione di un arciere sassone mentre mostra molti esempi degli oltre 1000 arcieri normanni sul campo di Hastings, suggerendo che Harold non avesse molti arcieri.

Armi del 1066
Cavalieri
I cavalieri, guerrieri corazzati che combattevano a cavallo con lancia, spada e scudo, erano l'arma segreta dei Normanni 'alla battaglia di Hastings. Niente di simile era stato visto prima in Inghilterra. Infatti, sebbene i Sassoni cavalcassero in battaglia o in viaggio, combatterono sempre a piedi.

C'erano tra 1.000 e 2.000 cavalieri nell'esercito normanno, e furono questi a vincere principalmente la vittoria di Guglielmo.


Arcieri
Molti arcieri normanni sono mostrati nell'arazzo di Bayeux e si stima che ce ne fossero più di 1.000 nell'esercito di William. Hanno svolto un ruolo importante nella battaglia, soprattutto dopo che William ha ordinato loro di sparare in alto, sparando le loro frecce sulle teste dei Sassoni dietro il loro muro di scudi.

Solo un arciere anglosassone è mostrato nell'arazzo, a simboleggiare che l'esercito di Harold comprendeva pochissimi arcieri. Gli arcieri erano uomini poveri, ed è possibile che non potessero permettersi cavalli per aiutarli a tenere il passo con il rapido spostamento di Harold sul campo di battaglia.

In quanto tale, anche l'esercito di Williams, che era molto più diversificato di quello di Harold. , non aveva quella che chiameremmo cavalleria pesante. I cavalieri di Hastings montavano piccoli cavalli chiamati destrieri apprezzati per la loro mobilità e agilità ed erano leggermente bardati. Non avevano bisogno di proteggersi dagli arcieri, perché i cavalieri stessi erano l'innovazione.

Non è stato fino al tardo Medioevo, quando l'armatura dei cavalieri migliorò, che la necessità di un'armatura per cavalli divenne evidente. L'arco lungo in realtà guidava la pratica della bardatura pesante. Le frecce uccisero i cavalieri migliorarono l'armatura dei cavalieri. Poi gli arcieri impararono a prendere di mira i cavalli e la fanteria pesante avrebbe ucciso i cavalieri senza cavalli ormai imobalizzati; così hanno cercato di migliorare l'armatura del cavallo.

barding
Durante il tardo medioevo la protezione dell'armatura per i cavalieri divenne più efficace , le loro cavalcature divennero bersagli. Questa vulnerabilità fu sfruttata dagli scozzesi nella battaglia di Bannockburn nel XIV secolo, quando i cavalli furono uccisi dalla fanteria, e per gli inglesi nella battaglia di Crécy nello stesso secolo dove gli arcieri con arcieri spararono ai cavalli e furono uccisi i cavalieri francesi smontati da cavallo da fanteria pesante. La bardatura si sviluppò in risposta a tali eventi.

Così la battaglia di Agincourt (1415) dove gli inglesi con un esercito composto principalmente da arcieri lunghi (7000) sconfissero un esercito convenzionale francese più grande con un grande contingente di cavalieri; sono i tipi di sconfitte che hanno portato alla piena Barding. La pratica tuttavia ebbe vita breve; come la polvere da sparo è stata introdotta sul campo di battaglia d'Europa nel 1503 alla Battaglia di Cerignola e ciò avrebbe presto annullato tutte le forme tradizionali di armatura.

Così mentre il motivo per armare il tuo cavallo in battaglia era proteggerlo. La tua osservazione che gli esempi esistenti di bardatura completa durante il Medioevo in Europa non avrebbero portato a termine questo compito può essere attribuita a:

  1. Il periodo di tempo in questione. I cavalieri del primo medioevo non bardavano i loro cavalli poiché i cavalieri erano truppe d'assalto che facevano affidamento sulla velocità e sulla mobilità. La pesante bardatura per proteggersi dalle frecce è nata solo nel tardo medioevo.

  2. Ci sono pochissimi esempi di bardatura completa che esistono oggi di questo periodo, quindi non abbiamo un rappresentante campione di loro tra cui scegliere.
    Rari esempi del periodo sopravvissuto di bardatura - armature medievali per cavalli

  3. Esempi della bardatura completa che esiste può essere stata usata più per tornei o parate che durante le battaglie reali. L'armatura da bardo completa è stata utilizzata sui campi della parata e del torneo per un periodo di tempo più lungo di quanto non fosse sul campo di battaglia nel Medioevo e nel XVI secolo. Tecnologia militare medievale, seconda edizione

  4. La bardatura completa fu un'innovazione tardiva nel Medioevo e di breve durata quando fu introdotta la polvere da sparo e rapidamente rese obsolete tutte le armature convenzionali. Questo spiega ulteriormente perché oggi ne abbiamo così pochi esempi.

#5
+1
Spagirl
2020-02-24 02:44:15 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La parte su cui attiri l'attenzione in modo specifico poiché è più sottile con 0,4 mm in quel collegamento è stata la "crinet", che è il pezzo articolato sulla parte superiore del collo del cavallo. Se guardi l'illustrazione vedrai che i pannelli sono lappati, in modo tale che lo spessore effettivo raddoppia a 0,8 mm. Sembra ancora infernale, ma non assolutamente arioso ritmo di magrezza.

#6
  0
Italian Philosophers 4 Monica
2020-02-23 23:51:58 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nota che, nel link che fornisci, lo spessore citato per la bardatura del cavallo nella risposta accettata è per lo più simile agli spessori misurati sull'armatura del cavaliere, che varia anche da 1,2-1,6 mm. Dato il compromesso tra peso e protezione, probabilmente era il più denso possibile.

Ci sono anche altri motivi per bardare, come caricare picchieri o impegnarsi in combattimenti ravvicinati con la fanteria / altri cavalieri.

Solo perché alcune delle battaglie dei cavalieri francesi contro gli arcieri inglesi erano un disastro (e nota che Agincourt, che a questo proposito viene confuso con Crecy, è stato un affare per lo più smontato), non significa che la cavalleria non è stata utilizzata con successo in molte altre situazioni di combattimento e che non c'erano ampie prove empiriche che giustifichino la protezione di quei cavalli da combattimento molto costosi e altamente addestrati.

In effetti, la cavalleria contro gli arcieri a piedi no di solito si risolve a vantaggio di quest'ultimo. Il successo della cavalleria pesante medievale rispetto ad altri tipi di combattenti spesso dipendeva dal fatto che il generale in comando sapesse cosa stava facendo e se potesse mantenere il controllo dei suoi cavalieri spesso indisciplinati. Né Agincourt, né Crecy, erano indicativi di tattiche o leadership francesi particolarmente efficaci e, sebbene gli arcieri con arcieri lunghi sicuramente brillassero, operavano anche in un contesto tattico abbastanza favorevole.

Sarebbe altrettanto rischioso pareggiare anche molte conclusioni ri. i carri armati moderni riferendosi solo alla triste prestazione dell'armatura russa nella prima battaglia di Grozny.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...