Domanda:
Quale diritto / legittimità avevano i Normanni su un regno dell'Italia meridionale?
user2237
2013-06-10 00:15:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nell'XI secolo gli uomini del Nord conquistarono l'Inghilterra e crearono uno stato normanno nell'Italia meridionale.

Perché i Normanni si spostavano così lontano e quale diritto / legittimità avevano su un regno nell'Italia meridionale?

Sì, lo so, sarebbe semplice rispondere a questa domanda dicendo " perché serviva al loro interesse geopolitico avere un bastione sul Mediterraneo e perché non c'era nessuno a dirgli che loro non erano autorizzati ", ma, ahimè, la storia è spesso più complessa di quanto sembri.

Quindi, le domande alla base di questo argomento sono: è stato il papa che ha permesso ai Normanni di creare un regno nel sud Italia? Forse potremmo interpretare la conquista normanna come una lotta contro gli scismatici?

Perché potrebbero? O, più seriamente, perché serviva al loro interesse geopolitico avere un bastione sul Mediterraneo e perché nessuno gli avrebbe detto che non gli era permesso?
@Eugene, e se fosse il papa che ha permesso loro di creare un regno nel sud Italia? E se ci fosse qualche storico che ha interpretato la conquista normanna come una lotta contro gli scismatici?
Beh, sarebbe interessante, no? E se sapessi abbastanza sull'argomento per rispondere, lo farei. Ma se già sai queste cose, e altro ancora, perché non inserirle nella tua domanda? Allora le persone impareranno qualcosa. E concentra la tua precisa domanda su un aspetto particolare che ti interessa ma che non hai trovato discusso nella letteratura che hai ricercato.
@Eugene, bene, ho dettagliato la domanda grazie al tuo prezioso contributo.
Potresti anche chiedere cosa hanno fatto i vichinghi svedesi nella Russia centrale e in Crimea. Perché non c'era nessuno a fermarli?
@EugeneSeidel: L'interesse geopolitico dei Normanni è un po 'anacronistico per l'XI secolo ...
@Carlo_R. Come suggerito da Felix Goldberg, avrei seriamente cercato di eliminare "l'interesse geopolitico". La geopolitica, anche se si può giustamente sostenere che è sempre esistita, è diventata una dottrina politica solo nel XIX secolo.
I Normanni applicavano una legge di eredità basata sulla primogenitura. Ciò significava che solo il figlio maggiore della famiglia ereditava la terra. Gli altri figli rimasero senza terra. La Normandia era un grande gruppo di Lacklands. Pertanto, la spinta alle spedizioni militari non era basata esclusivamente sull'ambizione o sulla sete di gloria, ma aveva una componente quasi biologica. L'emigrazione era una questione di vita o di morte.
Due risposte:
#1
+18
Felix Goldberg
2013-06-10 01:22:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il regno normanno nel sud Italia non era certo un progetto papale. Al contrario, i papi cercarono di opporsi al crescente potere normanno, con mezzi diplomatici e militari. Le cose vennero a un punto particolare nel 1053 nella battaglia di Civitate, dove i Normanni sconfissero l'esercito del Papa e lo fecero prigioniero. Ma alla fine, quando il papato si rese conto che i Normanni erano lì per restare, raggiunsero un accordo con esso.

Finora ho detto solo "I Normanni", ma in realtà non esisteva un'organizzazione centrale normanna in questa fase (a differenza della conquista normanna dell'Inghilterra guidata da Guglielmo il Duca di Normandia e era un'impresa centralizzata). Quello che è successo è che molti giovani rampolli della nobiltà normanna, armati di poco più di una spada e di ambizione (ricordate, sotto il feudalesimo, il figlio maggiore aveva la proprietà di famiglia, gli altri figli dovevano provvedere a se stessi) si diressero verso il sud italia una terra ricca i cui piccoli principi longobardi erano impegnati in continue guerre intestine (e anche contro i bizantini e gli arabi) e aveva una crescente richiesta di buoni mercenari.

Così i Normanni si affidarono ai principi longobardi. Con il tempo, man mano che sempre più Normanni si stabilirono in Italia, iniziarono naturalmente a fondersi in bande da guerra e alla fine ottennero il potere politico per se stessi (proprio come i guerrieri turchi / curdi al servizio dei governanti arabi durante il declino del khalifate). Come ho descritto sopra, durante il processo di ottenimento del potere politico si sono scontrati con gli altri poteri esistenti, incluso il papato, e li hanno sconfitti.

(CORRETTO) Punto curioso: il primo guerriero normanno a ottenere il titolo e terre era un Ranulf Drengot.

Una buona fonte per questo è I Normanni in Sicilia: I Normanni nel sud 1016-1130 e il Regno in il Sole 1130-1194 di John Julius Norwich.

+1 per JJ Norwich. Vedi anche "Bisanzio", "Venezia" e Musica Veneziana. Anche i miei Gibbons contemporanei. in Italia gli Hauteville si chiamano Altavilla.
-1 Perché, secondo le mie fonti, questo è parzialmente errato. Sono ovviamente aperto alla discussione, applausi
@astabada Sono tutto orecchio ...
@FelixGoldberg Caro Felix, dai un'occhiata alla mia "risposta" qui sotto. Sebbene sia solo un tentativo, suggerisce che le cose avrebbero potuto essere diverse. Migliore
@astabada Ho dato un'occhiata e ho commentato abbondantemente. Per quanto riguarda la mia risposta, immagino di non aver menzionato affatto l'angolo imperiale, il che è un peccato. Forse entrambe le risposte insieme danno un'immagine adeguata.
#2
+5
astabada
2013-06-18 00:50:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho trovato questo passaggio in A History of the Crusades di Runciman:

Nel 1040 sei fratelli [...] presero il controllo della città di Melfi [...]. [...] Enrico III li sostenne per ottenere il controllo sulla regione che contese con l'Impero d'Oriente. Il papa tedesco, che aveva eletto, fece lo stesso, poiché si disprezzava che il patriarca orientale avesse giurisdizione su una diocesi italiana. In poco più di dodici anni, i figli di Tancredi avevano imposto il loro controllo ai principati longobardi e avevano spinto i bizantini verso i confini della Calabria e le coste della Puglia, minacciavano le città occidentali * e nelle loro incursioni si spingevano verso il Nord, attraverso la Campania nel quartiere di Roma. Il governo bizantino era allarmato [...] ma i Normanni spedirono facilmente il suo piccolo esercito, ma ebbe più successo con la diplomazia poiché il nuovo Papa [...] Leone IX, era nervoso. I Normanni avevano ottenuto più di quanto lui ed Enrico III si aspettassero.

  • Dal contesto questi sono Napoli, Amalfi e Gaeta. La traduzione è mia perché ho la traduzione italiana del libro.

Penso che, da questo passaggio, possiamo dimostrare che i Normanni avevano un certo grado di legittimità. Quello che è successo dopo, in quanto il Papa ha affrontato i Normanni, è davvero corretto. Tuttavia si riferisce a uno sviluppo successivo, e anche (probabilmente) a un Papa diverso.

Ciò è confermato da un altro frammento che proviene dalla pagina di Wikipedia su Drogo di Hauteville (sfortunatamente io non hanno accesso a nessuno dei testi a cui si fa riferimento nell'articolo).

Il 3 febbraio 1047, mentre l'imperatore Enrico III, era in visita nell'Italia meridionale, ricevette l'omaggio di Drogo e investì lui con tutto il territorio che già controllava. Dopo questo Drogo iniziò a usare il titolo "Duca e Maestro di tutta Italia e Conte di tutti i Normanni di Puglia e Calabria".

(enfasi aggiunta). Oserei dire che la conquista dell'Italia meridionale da parte dei Normanni fu principalmente una conseguenza di un progetto imperiale, mentre il sostegno papale arrivò solo nella misura in cui il Papa era (in quel particolare lasso di tempo) un fantoccio di Enrico III. ristabilire il controllo sull'intera penisola italiana, ritenendosi il successore degli imperatori romani d'Occidente. Ciò ha comportato la sconfitta dei Bizantini, dei Longobardi (che stabilirono gli Appennini) e dei Saraceni (che occuparono la Sicilia). Probabilmente sperava di usare i Normanni come pedine, ma quando questi ultimi consolidarono il loro controllo sull'intera regione, si rese conto che la situazione era sfuggita al suo controllo. La nuova entità politica era molto più forte della somma delle sue parti. Tanto che tutti i precedenti contendenti cristiani nella regione, i bizantini, il papa, i longobardi e Enrico III unirono le loro forze contro i normanni.

Questa goffa coalizione fu tuttavia sconfitta nella battaglia di Civitate, dopo di che il futuro Regno di Sicilia divenne una delle maggiori potenze in Europa, ricoprendo ruoli importanti nelle Crociate, nella lotta tra il Papa e il Sacro Romano Impero, e persino tentando di conquistare l'Impero Bizantino .

Amo questa teoria! Certo, penso che sia sbagliato, ma è comunque bello.
Forse sbagliato è una parola troppo forte. Quello che voglio dire è che durante i primi 20 anni circa i Normanni non furono un progetto di nessuno, nemmeno il loro. Erano solo mercenari. A partire dalla contabilità di Ranulf del 1037, assegnatagli dall'imperatore, sembrano essersi schierati molto più spesso dalla parte dell'imperatore che contro di lui (con grande prudenza, una qualità che i Normanni avevano in voga). Quindi immagino che dagli anni '40 del decennio si possa interpretare la situazione come se i Normanni fossero una sorta di strumento imperiale. Ai miei occhi sarebbe un'esagerazione, ma supportata dai fatti.
Tuttavia, per i primi 20 anni - che sono stati cruciali per gettare le basi del potere normanno in Italia - un simile stame non può essere fatto, credo. Suggerisco anche di cercare http://en.wikipedia.org/wiki/Norman_conquest_of_southern_Italy - fa venire un po 'le vertigini ma dà un'idea di quanto complessi e caotici fossero gli allineamenti.
@FelixGoldberg Sono d'accordo con la tua ricostruzione. Le nostre opinioni divergono - credo - in quanto quando hanno iniziato a stabilirsi (piuttosto che servire come mercenari) hanno avuto * una sorta * di riconoscimento legale dall'imperatore e dal papa. Lo stesso Ranulf ha ricevuto molteplici riconoscimenti da Conrad II.
@FelixGoldberg A proposito, il mio riferimento iniziale sul piano di Enrico III di usare i Normanni contro Bisanzio è basato sul lavoro di Runciman. Certo, menziona questo fatto solo brevemente, poiché il suo libro si concentra altrove.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...