Domanda:
Quando sono avvenuti i primi disordini tra indù e musulmani in India?
anks71990
2012-09-04 22:59:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho studiato a scuola che gli inglesi usavano la strategia Divide and Rule per governare in India. Ma, perché pensassero di applicare il Divide and Rule, penso che una sorta di tensione comune tra indù e musulmani debba essere già esistita. Sono solo curioso di sapere quando si sono verificati i primi disordini o violenze comunitarie tra indù e musulmani in India. Le prime che riesco a trovare sono state rivolte del 1905 in Bengala, ma non credo che siano le prime.

PS: Questa domanda è arrivata da un ingegnere, quindi sia la domanda che il linguaggio della domanda potrebbero suonare ingenuo.

Stai chiedendo dei primi episodi di disordini civili di origine religiosa nella serie che alla fine hanno diviso il territorio in Pakistan e India, o la prima volta nella storia qualcuno che vive in quell'area geografica ha raccolto una roccia e l'ha lanciata a qualcuno per avere un religione diversa?
@T.E.D. Sto chiedendo i primi disordini civili a base religiosa che alla fine hanno portato alla divisione dell'Hindustan.PS: Scusate per la risposta tardiva
La strategia britannica del divide et impera sfruttava più divisioni che semplici tensioni religiose. C'è più di una divisione in India.
Domanda interessante. Dal momento che ti sei imbattuto nel 1905 come primo esempio, seguito dalla formazione della Lega musulmana nel 1906, forse sarebbe utile esplorare gli anni intorno al 1892 (legge sui consigli indiani).
il pubblico comune era sempre contro gli invasori musulmani. Ci sono molti riferimenti nella storia dove, anche se il re viene sconfitto dagli invasori, ci sono state sacche di resistenza offerte ai re musulmani al potere per diversi secoli. Un esempio è che le persone che vivono tra Doab (area tra il Gange e il fiume Yamuna) hanno continuato a rifiutare le tasse ogni volta che ne hanno avuto la possibilità e hanno ridotto le forze inviate contro di loro. Gli indù-musulmani in India non sono mai stati accumulati nella società nel suo insieme anche se vivono in India dal 1100 d.C.
@anks71990 Grazie per averlo sottolineato. Ho aggiornato il post in base al tuo commento.
@T.E.D. Dai un'occhiata alla modifica che ho inviato ed elimina i commenti obsoleti e irrilevanti.
Tre risposte:
#1
+13
SocioMatt
2012-09-04 23:11:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Una rapida ricerca di Google ha recuperato questa voce da Wikipedia. La pagina dice che il conflitto è iniziato nel 711 d.C. con l'espansione islamica, in particolare dal califfato omayyade. Anche se questo non si qualifica come una rivolta, segna l'inizio di rapporti violenti tra i due gruppi. Questo viene ribadito qui e qui, anche se i tempi differiscono leggermente l'uno dall'altro.

Se vuoi sapere esattamente quando furono i primi disordini ( definito come "un disturbo pubblico rumoroso e violento causato da un gruppo o da una folla di persone, ad esempio da una folla che protesta contro un altro gruppo, una politica del governo, ecc., nelle strade" da Dictionary.com) , tali informazioni potrebbero essere impossibili da trovare. Quasi certamente ci fu resistenza contro il dominio musulmano da parte di gruppi indù, ma questo scemò e aumentò con il sovrano musulmano. Alcuni governanti erano molto aperti alla cultura indù, come Akbar, e probabilmente garantivano poca agitazione da parte degli indù perché consentiva loro di mantenere la normalità nella vita quotidiana. Altri erano più aggressivi nei confronti dell'induismo, incitando alle rivolte. Quelle citate risalgono alla fine del XVII secolo.

La complessità è aggravata se si guarda alla tolleranza indù per la diversità. Molti indù probabilmente pensavano che fintanto che il governo musulmano non avesse avuto un impatto negativo sul modo in cui vivevano le loro vite, non importava. I disordini sarebbero rari in un ambiente in cui le persone erano già contente.

Inoltre, la questione è ulteriormente confusa dal gran numero di gruppi diversi all'interno dell'India e da quelli che prendono il controllo dell'India, di cui ce n'erano molti. Durante questi periodi di tempo non c'era un gruppo indù o musulmano unificato, ma potrebbe esserci stato odio tra le sette più piccole. La deviazione unificata da un grande gruppo verso un altro sarebbe stata poco pratica date le modalità di trasporto e la velocità di comunicazione.

Ma penso che questa sia stata una sorta di invasione, penso che in questo non ci fossero persone comuni coinvolte, quindi non è quello che sto cercando.
Questo entra in una discussione interessante di persone comuni. Se l'esercito invasore ha massacrato interi villaggi e ridotto in schiavitù donne e bambini, questo non costituisce il coinvolgimento della gente comune? Nel 1323, Ulugh Khan uccise 12.000 asceti nell'India meridionale. Queste non erano truppe.
Quindi nel 17 ° secolo è emerso il primo segno di disarmonia tra indù e musulmani comuni?
@anks71990 Sembra che sia stata la prima volta che ci sono stati documenti ben tenuti di persone comuni che agivano violentemente nei confronti del governo dei governanti musulmani, ma probabilmente è iniziato prima.
-1 I combattimenti tra un esercito islamico e un esercito indù non si qualificano come "rivolte". Forse le "rivolte" sì, ma anche questa interpretazione è piuttosto strana.
"Una guerra di religione o guerra santa (latino: bellum sacrum) è una guerra principalmente causata o giustificata da differenze di religione". la guerra tra bin Qasim e il regno indù non è stata causata da differenze di religione. ** Downvoted. **
Concordato. L'invasione degli Omayyadi fu in risposta alla presunta pirateria sulla navigazione araba da parte di pirati sponsorizzata da Raja Dahir, governatore del Regno di frontiera del Sindh. Non era "huehuehue i sta per far sì che gli infedeli si arrendano huehuehue"
@anks71990 Non mi spingerei a dire "armonia nazionale". Vediamo musulmani e indù messi l'uno contro l'altro in battaglia dal 712 d.C. Furono gli inglesi a costringere molti indù e musulmani a unirsi alle armi per combattere nel 1857 (anche se molti indù e musulmani combatterono per gli inglesi). Una sorta di identità nazionale comune iniziò a svilupparsi durante l'era coloniale, sempre a causa dello stesso "nemico" comune, gli inglesi. Le differenze tuttavia persistettero che portarono alla divisione dell'India in Pakistan e India e successivamente in Pakistan, India, Bangladesh.
#2
+5
manish kumar
2013-07-19 21:59:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che prima dovremmo comprendere la rivolta nel suo contesto attuale. La rivolta è una forma estrema di illegalità in cui l'amministrazione non è in grado di controllare la massa violenta che è indulgere in attività criminali di molti tipi mirate contro un determinato gruppo. I governanti o le persone associate ai governanti che massacrano i civili indifesi non dovrebbero essere considerati una rivolta. Con questa definizione, anche se la prima rivolta indù-musulmana è stata la ribellione di Moplah, una ribellione anti-indù condotta dalla comunità musulmana di Mappila (Moplah è un'ortografia britannica) del Kerala nel 1921. I Moplah hanno ucciso, saccheggiato e convertito con la forza migliaia di indù. un punto di vista, le ragioni della ribellione di Moplah erano il revivalismo religioso tra i Mappila musulmani e l'ostilità verso il proprietario terriero Hindu Nair, la comunità Nambudiri Jenmi e l'amministrazione britannica che sosteneva quest'ultima. Aderendo alla visione, i documenti britannici la definiscono una rivolta britannico-musulmana. Il focus iniziale era sul governo, ma quando la presenza limitata del governo è stata eliminata, i Moplah hanno rivolto la loro piena attenzione agli attacchi agli indù. Mohommed Haji è stato proclamato Califfo del Moplah Khilafat e sono state sventolate bandiere del Califfato islamico. Ernad e Walluvanad furono dichiarati regni Khilafat. Annie Besant scrisse a proposito delle rivolte: "Loro Moplahs uccisero e saccheggiarono abbondantemente e uccisero o scacciarono tutti gli indù che non volevano apostati. Da qualche parte circa un lakh (100.000) di persone furono cacciate dalle loro case con nient'altro che i loro vestiti che avevano addosso, spogliati di tutto. Malabar ci ha insegnato cosa significa ancora il dominio islamico, e non vogliamo vedere un altro esemplare del Khilafat Raj in India. "Il secondo e il più importante era dell'Azione Diretta. Il giorno 16 agosto 1946 l'allora premier bengalese Huseyn Shaheed Suhrawardy aveva annunciato un congedo (per l'amministrazione!) E la libertà per i rivoltosi. . . È un argomento importante.

La tua risposta non è supportata da alcuna fonte. Non sembra nemmeno affidabile. ** Downvoted. **
#3
  0
Sakib Arifin
2017-01-12 14:53:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Secondo la pagina di wikipedia elenco delle rivolte in India, la prima rivolta che coinvolse indù e musulmani avvenne nel 1881. Tale rivolta è intitolata "Le rivolte di Salem del 1882". Questa rivolta ha la sua voce wiki che dice:

Le rivolte di Salem del 1882 è un termine usato per riferirsi a gravi disordini indù-musulmani che hanno avuto luogo nella città di Salem, Tamil Nadu, durante l'allora Presidenza Madras nell'agosto 1882.

La causa delle rivolte di Salem secondo wikipedia,

Si ritiene che le rivolte abbiano originato dall'obiezione degli indù alla costruzione di una moschea da parte dei musulmani della zona Sevvoypettai della città di Salem sul percorso di una processione religiosa indù.

[Nota: non sono d'accordo a bit con la citazione sopra. La rivolta è stata istigata da nazionalisti indù, il che dovrebbe essere specificato. Etichettarli come "indù" potrebbe offendere le persone della comunità indù.]

La pagina wiki dice inoltre:

Rivolte su vasta scala scoppiarono nell'agosto 1882. [3] Per tre giorni, il governo britannico non ha avuto autorità nella città di Salem. [3] La moschea è stata demolita e ci sono state uccisioni indiscriminate da entrambe le parti. 1 Alla fine, la pace è stata ripristinata. Un gran numero di presunti sospetti sono stati arrestati, rapidamente condannati e condannati a pene detentive dure presso la prigione di Andaman Cellular.

Le conseguenze dei disordini secondo la pagina wiki,

... l'accusa dei cosiddetti Salem Rioters e le loro convinzioni erano il risultato di un progetto premeditato, formato frettolosamente ed eseguito con spirito vendicativo, non molto onorevole e del tutto indegno di un governo civile ....

In parole semplici, i musulmani volevano costruire una moschea vicino a un indù la possessione e i nazionalisti indù si opposero. Quando la moschea fu costruita o parzialmente eretta, alcuni nazionalisti indù l'hanno attaccata e schiacciata. Ciò ha avviato le rivolte comunali che hanno colpito entrambe le comunità. Prima delle rivolte, la politica britannica divide et impera aveva la responsabilità di far detestare le due comunità.

Downvoters, posso sapere cosa c'è di sbagliato in questo post? Il tuo feedback mi aiuterà a migliorarlo.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...