Domanda:
Quali sono i fattori che hanno portato le civiltà del nuovo mondo a essere tecnologicamente meno avanzate rispetto al vecchio mondo?
Louis Rhys
2011-10-12 07:07:58 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Supponendo che iniziassero nello stesso punto (forse la divisione dei continenti o la migrazione di quelli che divennero i primi "nativi americani" nel continente americano), perché il Vecchio Mondo finì per svilupparsi più velocemente? Quando i primi conquistadores misero piede nel Nuovo Mondo, è chiaro che il vecchio mondo si era sviluppato tecnologicamente (ad esempio militarmente) meglio del Nuovo Mondo.

Correlati: http://history.stackexchange.com/questions/1000/to-what-extent-did-native-american-cultures-develop-metalworking-for-tools-and-w
Ad eccezione dell'Australia e delle Americhe, tutte le principali masse continentali occupate dagli esseri umani erano in contatto tra loro e potevano comunicare idee. Le scoperte fatte nel vecchio mondo avevano buone possibilità di diffondersi in tre continenti. Le civiltà del vecchio mondo potrebbero essere abbastanza lontane l'una dall'altra da non essere rivali dirette, eppure potrebbero fertilizzarsi reciprocamente con le loro conoscenze e idee.
@apoorv020 Questo è il gergo di base. Il Vecchio Mondo è l'Asia, l'Europa e l'Africa che sono state in continuo contatto diretto / indiretto l'una con l'altra per la maggior parte della storia. Il nuovo mondo si riferisce a regioni come le Americhe e l'Australia che furono scoperte durante l'Era della Scoperta e gli eventi successivi dagli abitanti del Vecchio Mondo.
@LouisRhys- controlla sicuramente il libro di Jared Diamond Guns, Germs, and Steel. Cerca di rispondere a questa domanda e mi ha dato un'ottima comprensione dell'idea e dei suoi vari argomenti.
Cinque risposte:
#1
+65
Harley Holcombe
2011-10-12 07:36:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Secondo Guns, Germs and Steel di Jared Diamond, uno dei primi passi da una società di cacciatori-raccoglitori verso la civiltà è l'agricoltura. Mentre le società agricole apparivano in tutto il mondo, il vecchio mondo aveva un ambiente più adatto, soprattutto per quanto riguarda i cereali e gli animali di grandi dimensioni che vivevano lì.

Il vecchio mondo aveva il grano, che è facile da piantare, raccogliere e mangiare, mentre il nuovo mondo aveva il mais (mais), che non lo è. Per quanto riguarda i grandi animali domestici, il vecchio mondo aveva cavalli, pecore e bovini, mentre il nuovo mondo aveva solo i lama.

Il vecchio mondo poteva anche commerciare est-ovest, il che significava che piante e animali potevano trovare facilmente climi simili (a causa di latitudini simili) su distanze molto lunghe, mentre le rotte commerciali del nuovo mondo erano principalmente nord-sud.

La produzione agricola incoraggia una società sedentaria, che a sua volta porta alla crescita della popolazione, alla specializzazione di artigianato e lavoro e una classe dirigente. Metti tutto insieme e otterrai più tecnologia migliore.

+1. Potrebbe anche valere la pena menzionare l'asse nord / sud est / ovest dei continenti e il suo impatto sul commercio? I cereali che viaggiano da est a ovest funzioneranno bene, da nord a sud non tanto.
@RedBlueThing Come è possibile? Clima?
@LouisRhys Sì. L'aggiornamento di Harley lo spiega abbastanza bene :)
È interessante notare che questo [articolo] (http://www.stratfor.com/analysis/20110824-geopolitics-united-states-part-1-inevitable-empire) sostiene che la regione degli Stati Uniti (in particolare il bacino del Mississippi e la costa atlantica) è geograficamente vantaggioso per l'agricoltura e il commercio e la geografia è la ragione principale per cui gli Stati Uniti sono ora la superpotenza. Cosa succede?
@WladimirPalant hai letto l'articolo? La posizione dell'America come forte potenza industriale e militare (che l'ha resa la chiara vincitrice delle 2 WW) sono conseguenze della sua geografia. L'agricoltura potrebbe non essere direttamente importante, ma la popolazione e il commercio lo sono.
@LouisRhys: l'ho fatto. Tuttavia, è molto più fortuna che geografia, non importa come la giri. È sempre facile dichiarare retroattivamente qualcosa come inevitabile scegliendo i giusti fattori da considerare.
@LouisRhys Indipendentemente da quello che è successo negli ultimi cento anni, nel periodo di tempo di cui parliamo il Nord America non aveva ancora cereali o animali utili. Tutto deve essere perfetto, altrimenti non arriverai da nessuna parte.
Jared ha anche notato che quegli stessi elementi sono ciò che ci ha aiutato a rimuovere i fastidiosi "nativi" quando gli europei sono andati a colonizzare. Se gli Stati Uniti avessero sviluppato civiltà sedentarie, potrebbero essere stati gli europei a morire di malattia quando sbarcarono.
Il famoso libro di Diamond doveva arrivare qui. Non voglio contestarlo proprio qui, ma vale la pena notare che molti storici e antropologi non sono d'accordo con il suo punto di vista, da una base di semplificazione eccessiva o semplicemente sbagliando. Vale a dire non ampiamente accettato, anche se non senza un supporto significativo.
+1, ma hai dimenticato di menzionare i germi. :-)
Me lo sono sempre chiesto. So che questo non sarà interamente correlato alla domanda ma, se questa è la vera spiegazione, le teorie sulla "superiorità razziale" sarebbero completamente errate. I conquistadores spagnoli si sentivano superiori alle culture che trovavano in America e quel complesso di superiorità governa ancora oggi nella società messicana di razza mista, ad esempio. Trovo interessante che le culture dei nativi americani preispanici avessero una profonda conoscenza matematica, astronomica e di altro tipo, ma non una tecnologia avanzata come armi da fuoco, mezzi di trasporto, ecc.
@AdolfoPerez - Questo è in effetti uno dei temi principali del libro di Mr. Diamond. Dovresti davvero prenderlo in mano, poiché sembra che affronti molte delle cose a cui hai pensato.
Aspetta cosa? Se il mais era così inferiore al grano, dal punto di vista agricolo, perché la diffusione del mais ha causato boom demografici in tutto il Vecchio Mondo dopo che gli esploratori hanno portato i campioni a casa, quando avevano accesso al grano per millenni?
Il mais @MasonWheeler è stato addomesticato migliaia di anni dopo rispetto al grano o al riso. Tuttavia, questa è una delle parti più deboli del GGG perché questo significa ancora che il mais è stato addomesticato per molte migliaia di anni, quindi non è chiaro perché ciò avrebbe avuto un impatto significativo sullo sviluppo delle civiltà del Nuovo Mondo.
#2
+16
RI Swamp Yankee
2012-05-29 17:37:34 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dipende da cosa intendi per avanzato. Se intendi in termini di lavorazione dei metalli, la mancanza di depositi di stagno facilmente sfruttabili nelle Americhe significa che un'età del bronzo non è mai decollata. C'era una cultura della lavorazione del rame che circondava i Grandi Laghi e precedeva il calcolitico nel vecchio mondo di alcune migliaia di anni, ma questo è durato solo finché durava il minerale di rame accessibile.

D'altra parte, le civiltà nelle Americhe avevano architettura, scienza, matematica e letteratura per eguagliare qualsiasi cosa nel Vecchio Mondo. Gli Incas ei loro antenati erano maestri del tessile: costruirono enormi ponti sospesi, armature, persino barche, di cotone. Lungo l'Amazzonia e il Mississippi le culture hanno utilizzato enormi progetti di sterro e avanzate conoscenze orticole per sostenere enormi città. Allora, cos'è successo?

Quello che è successo è stato il vaiolo. Ha spazzato via quasi il 90% della popolazione delle Americhe in pochi decenni. Le culture nelle Americhe non avevano la base di popolazione per copiare e migliorare ciò che stavano facendo gli europei: in Cina e in India, la situazione politica era matura per lo sfruttamento da parte di potenze esterne (e questo è stato un tema ricorrente per entrambe le civiltà indietro di millenni), ma nelle Americhe solo la peste e la peste hanno permesso agli europei di prendere il sopravvento. (I vichinghi ci hanno provato per 500 anni prima di Colombo: le cose non sono andate bene per loro al di fuori della Groenlandia.)

Il vaiolo non è la spiegazione: quando ha colpito, la civiltà europea era già molto più avanzata, per esempio, dei Mexica.
Il confronto con gli insediamenti scandinavi non è molto preciso. Come hai detto, è stato 500 anni prima. La tecnologia europea nel frattempo ha fatto passi da gigante.
È proprio vero che la matematica / scienza potrebbe eguagliare quella del Vecchio Mondo? C'era un teorema di Pitagora? La prova di Euclide dell'infinità dei numeri primi? Dimensioni della Terra e distanza dalla Luna? Se è così, molto interessante, ma devo ancora leggere di quanto sopra è stato sviluppato nel Nuovo Mondo.
#3
+7
Apocatastasis
2011-10-12 22:24:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le civiltà sviluppate intorno al Mar Mediterraneo (Egitto, Babilonia, Grecia, Roma, Giuda) erano vicine, il che rendeva più facile condividere idee e praticare il commercio. La Cina, l'India e gli Aztechi dovevano essere sviluppati in un vuoto relativo.

-1 Non sono un esperto della civiltà azteca, ma sicuramente Cina e India * non * si sono sviluppate in un "vuoto relativo".
Nonostante il fatto che certamente la Cina avesse contatti con l'India, e l'India con il Medio Oriente, questi rapporti non erano né frequenti né costanti come nella costa mediterranea. Il deserto del Gobi e l'Himalaya fungevano da barriera naturale tra la Cina e il resto del mondo. Questa situazione fu rafforzata solo con le mura cinesi, e spiega quel poco che si sapeva di quelle civiltà fino ai tempi di Marco Polo.
@Apocatastasis Non sono d'accordo; semmai il grande muro ha avuto un impatto * positivo * sullo scambio di conoscenza, salvaguardando la Via della Seta, un mezzo vitale di scambio di conoscenza. Il muro doveva difendersi dai nomadi che non facevano esattamente molto scambio di conoscenze.
@congusbongus Marco Polo ha imparato molto da quel nomade chiamato Kublai Khan. I romani hanno imparato anche dai barbari che hanno deluso il suo impero. Solo perché un gruppo umano era nomade non significa che non puoi imparare nulla da loro.
#4
+4
Anixx
2011-12-28 11:09:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ebbene, l'Africa è nel Vecchio Mondo, ma la maggior parte dell'Africa subsahariana è stata sviluppata meno delle civiltà maesoamericane. Anche l'Europa nordorientale precristiana era allo stadio paragonabile alle culture americane. Anche la Siberia e l'Asia settentrionale erano meno sviluppate.

Cioè, solo la civiltà europea sviluppata dall'antichità classica aveva un vantaggio significativo sulle civiltà mesoamericane (così come sul resto del Vecchio Mondo).

Questo è discutibile. Probabilmente discuterei dalla tua parte, ma nella tradizionale gerarchia metalugica, il Nuovo Mondo era per lo più ancora nell'età della pietra nel 1492 (con alcune piccole macchie dell'età del bronzo), mentre tutta l'Africa era nell'età del ferro.
@T.E.D. Sosterresti che la Kamchatka moderna è sviluppata meglio dell'Impero Romano perché hanno i televisori?
@Anixx Buon punto sullo "sviluppo". Ma -1 per "solo le civiltà europee [...] hanno avuto un vantaggio significativo". E la cultura cinese e indiana?
-1
@Anixx Ti sfido a risolvere il problema alla vecchia maniera ... con una nuova domanda> suono di schiaffo sentito <
@astabada hai pubblicato una nuova domanda?
@LouisRhys La mia opinione era che Anixx avrebbe dovuto porre la domanda, quindi non l'ho fatto
#5
+2
Tom Au
2011-10-12 21:19:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Storicamente, le civiltà si sono sviluppate meglio lungo le penisole: per lo più circondate dall'acqua, ma con un ponte di terra. L'Egitto era una penisola (tra il fiume Nilo, il Mar Rosso e il Mediterraneo). Così era Babilonia (tra i fiumi Tigri ed Eufrate). L'India è una grande penisola, così come l'antica Cina (tra i fiumi Giallo e Yangtze). La Grecia e Roma, ovviamente, erano gli esempi classici.

Il nuovo mondo aveva meno penisole di questo tipo (in climi buoni). Puoi chiamare la Patagonia, l'Argentina, una penisola, ma è troppo fredda. Il Canale di Panama ha reso il Messico / America centrale una "penisola", ma troppo calda.

L'INTERO scopo del Canale Erie era trasformare gli Stati Uniti orientali in una "penisola" (collegando il Grande Laghi, Oceano Atlantico e Golfo del Messico), che è uno dei motivi per cui quel paese prosperò, a partire dal diciannovesimo secolo.

La parte meridionale dell'India è una penisola e la prima civilizzazione urbana in India, cioè la valle dell'Indo era in Punjab e Sindh fino a Gujrat, Haryana ecc. Questa regione non è affatto una penisola. La penisola non considera i fiumi ecc. Che la circondano ma il mare. La tua argomentazione sarebbe meglio formulata in quanto le civiltà prosperano principalmente nelle valli fluviali.
@NikhilBellarykar: Credo che in questo contesto le penisole DOVREBBERO includere valli fluviali (Tigri ed Eufrate, Indo e l'altro, poiché i vantaggi di trasporto ottenuti sono simili a quelli delle altre penisole. Gli Stati Uniti orientali sono una "penisola" tra il fiume Mississippi e Grandi Laghi da una parte, e l'Oceano Atlantico e il Golfo del Messico dall'altra.
Beh, immagino che tecnicamente tu abbia ragione, ma almeno nel contesto dell'India, non ho letto di nessuna parte dell'India, tranne la parte meridionale, come una penisola. Se assumiamo che la valle dell'Indo fosse una penisola, dov'è l'istmo che la collega a una massa continentale più grande? Non intendo fare il pelo nell'uovo, ma il termine "penisola" non è stato affatto usato per descrivere la valle dell'Indo. L'India peninsulare indica sempre l'India a sud della catena montuosa di Vindhyan.
-1 Non compro l'intera faccenda della penisola. È * mal definito *. Il Nord America era una penisola piuttosto grande dello Yucatan, tra l'Atlantico e il Pacifico. L'unico modo in cui l'Egitto può essere considerato una penisola è considerare i deserti come mari, cioè difficili da attraversare.
Le Americhe hanno molte penisole e due delle più grandi valli fluviali del mondo: il Mississippi ha il più grande bacino idrografico e l'Amazzonia il più grande flusso d'acqua. L'accesso all'acqua per l'irrigazione e il commercio è certamente molto importante, ma non spiega il divario tra il vecchio e il nuovo.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...