Domanda:
Come fu fornita l'invasione della Russia da parte di Napoleone?
scdmb
2011-10-12 20:31:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In che modo un esercito così grande, come quello di Napoleone diretto a Mosca, è stato rifornito di cibo e altre cose necessarie? Lo stavano trasportando dalla Francia o forse stavano rubando dal territorio durante il loro viaggio? Quali erano i metodi generali per rifornire grandi eserciti?

La tua domanda è interessante. Tuttavia, la domanda altrettanto interessante è "Come fallì la catena di rifornimento dell'esercito napoleonico durante l'inverno in Russia". La tua domanda presume che la sua catena di rifornimenti abbia sempre avuto successo. Questo apparentemente non era sempre vero.
La leggenda narra che l'inventore del cibo in scatola arrivò a Napoleone con la sua invenzione poco prima della campagna di Russia. Napoleone si rifiutò di usare il cibo in scatola nelle sue truppe. E che questo alla fine è stato uno dei motivi dei fallimenti del suo approvvigionamento alimentare durante l'inverno. Non ho mai saputo se questa leggenda fosse vera.
Cinque risposte:
#1
+17
Sardathrion - against SE abuse
2011-10-12 21:37:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Campaigns of Napoleon: The Mind and Method of History's Greatest Soldier di David Chandler è una buona fonte di informazioni su Napoleon. Vedere le pagine 749-797, capitolo "Pentole e preparativi di guerra".

Per lo più, le provviste venivano immagazzinate e scappate dalla Polonia. Tuttavia, l'esercito era accompagnato da non meno di 200.000 animali e 250.000 veicoli. Molte delle provviste dovevano essere trovate sul posto, da qui il ritardo nell'attacco. La vastità della Russia e la sua terra bruciata furono fattori determinanti nel fallimento dell'offensiva.

#2
+8
Wladimir Palant
2011-10-12 20:40:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Naturalmente l'esercito di Napoleone ricevette alcuni rifornimenti dai territori occupati e alleati, in particolare dalla Prussia e dalla Polonia. Tuttavia, le distanze erano troppo lunghe per ottenere rifornimenti sufficienti e così i soldati saccheggiarono i villaggi mentre andavano a raccogliere cibo. Ciò si è rivelato particolarmente devastante sulla via del ritorno: i russi hanno usato tattiche di terra bruciata e l'esercito è letteralmente morto di fame. Per citare Wikipedia:

Napoleone e la Grande Armée avevano sviluppato una propensione a vivere della terra che l'aveva ben servita nell'Europa centrale densamente popolata e ricca di agricoltura con la sua fitta rete di strade. Le rapide marce forzate avevano stordito e confuso gli eserciti austriaci e prussiani del vecchio ordine e molto si era fatto dell'uso del foraggiamento. In Russia molti dei metodi operativi della Grande Armée hanno funzionato contro di essa. Le marce forzate spesso costringevano le truppe a fare a meno dei rifornimenti mentre i carri di rifornimento lottavano per tenere il passo. La mancanza di cibo e acqua nelle regioni scarsamente popolate e molto meno dense di agricoltura portò alla morte delle truppe e delle loro cavalcature esponendole a malattie trasmesse dall'acqua dal bere dalle pozze di fango e dal mangiare cibo avariato e foraggio. Il fronte dell'esercito avrebbe ricevuto tutto ciò che poteva essere fornito mentre le formazioni dietro morivano di fame.

#3
+7
pugsville
2015-09-10 12:54:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

C'erano quattro metodi principali per rifornire le truppe durante il periodo napoleonico;

(1) Ai singoli soldati venivano fornite le razioni che portavano nello zaino. Abbastanza per circa due settimane. Questo era spesso sotto forma di biscotti.

(2) I bovini o altri animali venivano ammassati lungo il percorso e macellati, ma questi aumentavano il fabbisogno di pascolo.

(3) Carri che seguivano nel treno di rifornimento. Il componente principale di cui era normalmente farina. Periodicamente smettevano di costruire forni e cuocere biscotti. (In Spagna, la fornitura di Wellington era principalmente sui muli piuttosto che sui carri)

(4) Vivere della terra e foraggiare. Gli eserciti francesi tendevano a fare affidamento su questo molto di più rispetto ai vari eserciti alleati. Nell'Europa occidentale questo ha avuto molto più successo che in regioni meno ricche come la Spagna o la Russia. Mentre il foraggiamento può spesso consentire agli eserciti di muoversi più velocemente, l'uso prolungato del foraggiamento riduce la buona disciplina dell'esercito poiché le truppe si abituano molto a questo foraggiamento e segue solo il saccheggio diretto e si traduce in cattivi rapporti con i civili (così come le opportunità per i meno impegnati soldati per disertare solo)

Per l'invasione della Russia del 1812, fu raccolto nelle regioni orientali sotto il controllo di Napoleone e inviato nelle aree in cui si stava concentrando l'esercito. Questo era principalmente su carri ma c'era trasporto fluviale. Napoleone non aveva mai avuto intenzione di marciare a Mosca. La campagna è stata una serie di decisioni ad hoc di Napoleone per spostarsi ulteriormente in Russia che non aveva pianificato e non aveva la fornitura da fare. Napoleone aveva solo la capacità del carro di rifornire circa la metà del suo esercito per quel tipo di distanza, e questo è idealmente. Ci sono stati problemi fin dall'inizio. I cavalli non erano in buone condizioni quando hanno iniziato (e la cavalleria francese era nota per il cattivo trattamento dei loro cavalli), e l'uso stravagante e la marcia di Murat non avrebbero conservato i cavalli.

Durante la ritirata da Mosca, la carenza di cavalli è stata aggravata da una scarsa disciplina di marcia, con molti bagagli saccheggiati che hanno consumato sia lo spazio sulla strada (rendendo più congestionata la marcia più lenta) che l'uso dei cavalli. Napoleone era stato esortato dai suoi generali ad abbandonare gran parte dell'artiglieria (in particolare quelle dei calibri più piccoli meno utili) per liberare alcuni cavalli, ma questo fu respinto.

Ho intenzione di tornare indietro e spiegare biscotti e provviste tipiche portate in confezione e poche altre cose
I soldati francesi ricevevano tipicamente formaggio e biscotti per la loro razione. Entrambi gli alimenti sono densi e ricchi di calorie.
#4
+2
user24457
2017-04-08 09:25:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il centro di gravità di Napoleone per il suo esercito era la mobilità veloce e le marce forzate. Pertanto, ha imposto l'addestramento delle sue truppe per vivere e foraggiare fuori dalla terra. Ciò ha funzionato in Europa, dove terre fertili hanno reso facile questa pratica. Organizzando il suo esercito in corpi e reggimenti, è stato in grado di garantire fluidità e libertà di movimento all'interno dello spazio di battaglia. Ciò è più eccezionale se si tiene conto del fatto che ha affrontato i nemici con la stessa tecnologia (peer to peer).

La Russia era una questione completamente diversa. L'invasione fu pianificata nel 1811 in Germania. Entrò in Russia nel 1812. La sua stima della campagna era che, a causa delle sue 600.000 truppe, lo zar russo Alessandro si sarebbe arreso immediatamente. Ha stimato che ci sarebbero volute un totale di tre settimane.

I generali russi sapevano che non potevano battere Napoleone frontalmente. Già conoscendo la sua tattica e approfittando della sua necessità di mettere rapidamente in ginocchio la Russia, per garantire il ripristino dell'efficacia del suo "sistema continentale", le truppe russe continuarono a ritirarsi ulteriormente in Russia. Partecipare solo a piccole scaramucce per assicurarsi che l'esercito francese non si sia mai rilassato. Quindi la Russia ha dichiarato di impegnarsi per la terra bruciata, bruciando i raccolti dell'inverno in modo che i francesi non potessero utilizzarli.

Quando Napoleone arrivò a Mosca, aveva 300.000 soldati (alcuni storici dicono 200.000). I russi hanno bruciato Mosca per negare a Napoleone la possibilità di riposarsi e recuperare lì. Napoleone si ritirò dalla Russia cercando di evitare la terra bruciata, tuttavia, i russi attaccarono l'esercito di Napoleone costringendoli a tornare indietro attraverso le zone di terra bruciata. Quando alla fine Napoleone tornò in Germania, aveva appena 30.000 truppe.

La campagna di Napoleone in Russia non è tanto una lezione sul fallimento dei sistemi logistici, quanto piuttosto una lezione che un esercito deve sempre sforzarsi di eliminare qualsiasi debolezza all'interno sistemi logistici poiché non c'è nulla che controllerà come un esercito può utilizzare maggiormente uno spazio di battaglia.

numero impreciso, Napoleone aveva appena 100.000 all'ingresso a Mosca, le perdite di Napoleone sulla macchina a Mosca erano maggiori di quelle in ritirata. Chi ha bruciato Mosca non è mai stato provato, i russi hanno sparato alcuni depositi militari, ma il saccheggio casuale dei byte dell'esercito francese è iniziato subito e gli incendi da tale lotto erano comuni. Sebbene gran parte delle provviste private che si trovavano nelle cantine sopravvissero a quell'incendio, non ci fu alcun tentativo di imporre la disciplina della marcia e il bottino fu preferito al cibo nella ritirata.
#5
  0
Rhandolph Stearman
2019-08-01 04:16:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il cibo in scatola era agli inizi e costoso da impiegare, le lattine erano sigillate con piombo e non sarebbero state usate su scala così massiccia. Gli eserciti di Napoleone si divisero per marciare, uniti per combattere e quindi cercarono di vivere della terra / prodotti locali e carri / depositi usati più vicini alla battaglia quando concentrati.Uno dei motivi per cui i rifornimenti fallirono in Russia furono i russi che distrussero tutto e quindi la strada che Napoleone voleva prendere fu sbarrata in ritirata costringendo l'esercito a ritirarsi lo stesso sterile itinerario. Anche il caldo intenso e le tempeste sull'avanzata uccisero migliaia di cavalli e molti dei carri furono abbandonati.

Le fonti migliorerebbero questa risposta.
Le fonti migliorerebbero notevolmente questa risposta.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...