Domanda:
Qual è stata la ragione dell'inflazione in Gran Bretagna dopo la peste nera?
Vanessa
2011-10-14 22:14:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Secondo l'articolo di Wikipedia Ordinanza dei lavoratori 1349

Durante questa epidemia [di peste nera], circa il 30-40% della popolazione morì. Il declino della popolazione ha lasciato i lavoratori sopravvissuti molto richiesti nell'economia agricola della Gran Bretagna.

I proprietari terrieri hanno dovuto affrontare la scelta di aumentare i salari per competere per i lavoratori o lasciare che le loro terre rimanessero inutilizzate. I salari dei lavoratori sono aumentati e si sono tradotti in inflazione in tutta l'economia man mano che le merci sono diventate più costose da produrre. Le ricche élite hanno sofferto per l'improvviso cambiamento economico. Le difficoltà nell'assumere manodopera creavano frustrazione. John Gower ha commentato i lavoratori post-peste: "sono pigri, sono scarsi e si stanno aggrappando. Per il poco che fanno richiedono la paga più alta."

Se il numero di lavoratori e proprietari terrieri si riduceva dello stesso fattore, poteva solo migliorare la qualità della vita di tutti poiché era disponibile più terra per persona. L'unico scenario che posso immaginare che sarebbe svantaggioso per la nobiltà, è che sono stati colpiti dalla peste meno duramente degli operai. Così ci sarebbero meno lavoratori per nobile, il che sarebbe vantaggioso per il primo e svantaggioso per il secondo. È davvero così? In tal caso, perché sono stati risparmiati i nobili?

Solo una supposizione: ogni pezzo di terra apparteneva a qualcuno. Ogni proprietario terriero voleva che ogni pezzo della sua terra fosse coltivato. Quindi ciò che contava era la quantità totale di terra, che non era cambiata, non la quantità totale dei suoi proprietari.
La tua domanda risponde davvero da sola. (E @Lev chiarisce bene.) Meno lavoratori significa che la domanda per i pochi lavoratori aumenta, e così la loro capacità di caricare di più. L'inflazione crea solo un ciclo di feedback positivo poiché i lavoratori hanno bisogno di più soldi solo per sopravvivere.
@Lev: in modo che i proprietari terrieri pagassero di più perché i lavoratori lavorassero di più (coltivare più terra / manovale), ma hanno anche strappato più benefici (più terra / proprietario terriero)
La domanda di @Noldorin: è per definizione il numero di lavoratori assunti a un determinato prezzo. Questo può solo diminuire poiché ci sono meno consumatori. Questa quantità non dipende dal numero di operai
Ipotizzo che abbiano ritenuto ovvio che tutta la terra dovesse essere coltivata, anche se non si paga.
@Squark: No, questa non è la definizione universale di domanda. Il mio è perfettamente accettabile. Per favore, vedi Lev, che probabilmente lo ha spiegato anche meglio di me ...
Non credo sia probabile che il numero di braccianti e nobili si sia ridotto della stessa quantità. Ad esempio, essere ben nutriti deve aver migliorato le possibilità di sopravvivenza di quest'ultimo.
"I salari per i lavoratori sono aumentati e si sono tradotti in inflazione in tutta l'economia" - La tua domanda risponde da sola.
Tre risposte:
#1
+9
Tom Au
2011-10-15 01:26:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'inflazione è stata definita come "troppi soldi a caccia di troppi pochi beni" o, in questo caso, "troppe poche persone".

L'offerta di moneta, M, era fissata dal numero di monete in circolazione, che a sua volta era limitata dalla quantità di metalli preziosi disponibili. Quando un terzo della popolazione, P, morì improvvisamente, il precedente rapporto tra M e P divenne M / (2/3 P), il che significa che c'era il 50% in più di denaro in circolazione pro capite. Se le persone in precedenza fossero state completamente impiegate nella produzione di beni, G, ciò cambierebbe anche il rapporto tra M / G e M / (2/3 G), ancora una volta, il 50% in più di M per bene. Ecco perché beni e salari aumenterebbero di circa il 50% in termini monetari. Probabilmente sono aumentati meno in termini "reali" (dopo l'inflazione risultante).

I nobili si sono lamentati perché avevano la maggior parte dei soldi (e la maggior parte della terra). Con un'improvvisa carenza di manodopera, la terra e il denaro dei nobili non andarono così lontano, causando "inflazione". I lavoratori prosperavano, ma pochi di loro sapevano leggere o scrivere, quindi non ascoltiamo la loro versione della storia.

L'inflazione nominale ha senso, ma ancora non capisco perché i nobili si lamentassero. Poiché c'erano meno nobili, ognuno di loro aveva più terra e più denaro, il che avrebbe dovuto compensare completamente l'altro effetto.
@Squark: In teoria, se un terzo della popolazione muore, il resto dovrebbe essere più ricco del 50% (in media). Questo è chiamato "effetto reddito" in economia. Ma a causa del cambiamento del MIX, la retribuzione dei lavoratori è aumentata di PIÙ del 50% (quasi il doppio) e dei nobili di meno del 50%. Questo è chiamato effetto di sostituzione. Quindi i nobili stavano RELATIVAMENTE peggio, anche se stavano assolutamente meglio.
Non mi è chiaro perché i nobili stessero relativamente peggio (anche se è possibile). Inoltre, non è del tutto chiaro il motivo per cui la situazione relativa è importante
In una situazione di malattia come la peste nera, i contadini muoiono a un ritmo MOLTO più alto dei nobili. Quindi forse nove nobili su 10 sono sopravvissuti e solo 6 contadini su 10, il che significa meno contadini per nobile.
#2
+6
Mark C. Wallace
2013-09-10 17:39:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Caveat

Hai detto che "potrebbe solo migliorare la qualità della vita di tutti poiché era disponibile più terra per persona". - questo sarebbe solo vero se le due classi beneficiassero allo stesso modo della terra. Questo è un presupposto che ti porterà molto lontano. @Stefan ha fornito un esempio esteso. In sostanza, tuttavia, se il beneficio della terra è stato distorta del 90% dalla nobiltà del 10% più comune, la qualità della vita della nobiltà si riduce MOLTO più della qualità della vita del cittadino comune. (questo a parte il fatto che è molto difficile ridurre la qualità della vita al di sotto della sussistenza; a un certo punto, la qualità della vita è "appiccicosa verso il basso".)

Risposta seria

Affermi,

Se il numero di operai e proprietari terrieri fosse ridotto dello stesso fattore, potrebbe solo migliorare la qualità della vita di tutti poiché era disponibile più terra per persona.

Non credo che questa sia un'affermazione sopportabile. Supponiamo che prima della morte nera la terra fosse completamente utilizzata (vale a dire che il costo di portare un'altra unità di terra in coltivazione / produzione sarebbe costato più di quanto valeva). Dopo la morte nera, 1/3 della popolazione è morto. Il presupposto semplicistico è che la popolazione continuerà a coltivare 2/3 della terra e tutto continuerà come prima.

La realtà è un po 'più complessa.

  • Perdita di specializzazione. Non ho citazioni, ma presumo che la maggior parte delle abilità non agricole fossero rappresentate dal numero minimo di persone. Il lavoro qualificato richiede un surplus di produzione e lo scopo di un'economia feudale è dirigere il surplus di produzione verso la classe nobile; le classi lavoratrici devono essere mantenute al livello minimo di sussistenza. Ogni operaio specializzato (panettiere, mugnaio, fabbro, ecc.) Perso a causa della peste non può essere sostituito. Professionisti qualificati possono essere indotti a trasferirsi (la città A assume un fabbro artigiano dalla città B). In effetti, l'unico modo per spostare la manodopera qualificata è aumentare la compensazione (salari & benefici non salariali). Gli aumenti dei salari del lavoro creeranno inflazione a meno che la banca centrale non allenti la politica monetaria. (Per semplicità, supponiamo che la banca centrale sia inefficace. Sono paralizzati da un'economia basata sulla specie e mancano della teoria sottostante)
  • Standard di vita tenace. Quando il tenore di vita aumenta, le persone sono felici; quando il tenore di vita diminuisce, le persone agiscono per preservare il proprio tenore di vita. Storicamente questa tendenza è più efficace di quanto appaia in superficie. È molto più probabile che le persone agiscano per prevenire la perdita che per facilitare il guadagno. È qui che il difetto nella tua ipotesi è davvero importante; I nobili hanno il potere politico ed economico per preservare il loro tenore di vita nonostante il calo dei terreni coltivati. Ciò è rafforzato dalla loro scoperta dei limiti del loro potere politico. Se hanno mangiato carne 3 / settimana prima della peste, si aspettano di continuare a mangiare carne 3 / settimana dopo la peste, nonostante la perdita di 1/3 del terreno coltivato. L'unico modo per mantenere quel tenore di vita a fronte di una diminuzione dell'offerta di manodopera è acquisire manodopera. A breve termine si consolidano i patrimoni da quelli che sono morti a quelli che sono sopravvissuti; a medio termine, l'unico modo per preservare il tenore di vita è acquisire più lavoro, attraverso la conquista o promettendo maggiori benefici. (Non mi sento a mio agio nel discutere il "salario" dei contadini, ma ciò richiede la discussione di servitù, beni mobili e altri concetti che sono più complessi di quanto vogliamo trattare qui).
  • Conseguenze ineguali. La peste ha ucciso il 90% in alcune regioni e < il 10% in altre. Ciò significa che in alcune città c'era effettivamente un surplus di manodopera e in altre città c'era una grave scarsità. Sia il surplus che la scarsità esistenziale influenzeranno sempre i prezzi. Il pluslavoro si sposterà dove può essere più produttivo. Era tecnicamente illegale per un contadino trasferirsi in un'altra tenuta, ma in pratica i contadini si sarebbero trasferiti dove percepivano il loro miglior vantaggio. Ciò ha avuto l'effetto di forzare un aumento del prezzo del lavoro non qualificato (e un effetto secondario di indebolire le restrizioni politiche sul lavoro non qualificato, che ha minacciato il tenore di vita delle classi nobili, che ha rafforzato tutti gli altri effetti menzionati). dove l'offerta di lavoro scendeva al di sotto del minimo necessario per sopravvivere, c'erano tre alternative. (1) dissolversi e spostarsi in una nuova posizione (come sopra, questo aumenta il costo effettivo del lavoro), (2) acquisire nuovo lavoro (che aumenta direttamente il costo del lavoro), o (3) svanire dall'economia, che ha avuto gravi conseguenze sociali; per esempio, se abbandoni la società, perdi il contratto civile sociale - non hai alcun compenso contro i briganti, perdi il beneficio dei servizi religiosi e la tua possibilità di generare figli cala radicalmente.
  • Diversità di abilità. Sia nel lavoro qualificato che in quello non qualificato, alcuni individui sono più produttivi di altri. In tempi di scarsità di manodopera, ciò fa aumentare notevolmente i loro salari. Anche se il pool di manodopera locale è semplice e stabile (come descrivi), gli agricoltori molto bravi hanno almeno la possibilità di trasferirsi illegalmente in una tenuta dove hanno la possibilità di diventare yeomen. Alcuni nobili tentarono di far rispettare la legge e scoprirono che ciò rendeva più più probabile che i loro agricoltori più produttivi fuggissero in un luogo dove sarebbero stati ricompensati. (in un conflitto tra economia e regolamentazione, a lungo termine, scommessa sull'economia).
  • La qualità della terra è diversa: chi rimane in vita coltiverà selettivamente la terra più produttiva, consentendo alla terra meno produttiva di andare a maggese. La produttività sembrerà aumentare leggermente, anche se probabilmente non in modo molto significativo. Lo cito per completezza.
  • Approfondimento del capitale. Coloro che resteranno avranno anche circa 1/3 di strumenti in più. Ad esempio, l'aratro che in precedenza era condiviso tra 10 abitanti del villaggio è ora condiviso tra 7 abitanti del villaggio. Ciò si traduce in un aumento della produttività e in un aumento della ricchezza.

Riepilogo: la scarsità crea una pressione al rialzo sulla compensazione del lavoro. In assenza di una politica monetaria gestita abilmente, tale pressione al rialzo provocherà un aumento dei prezzi complessivi (inflazione).

La questione delle conseguenze economiche della morte nera è forse una delle più affascinanti che io possa immaginare. Proprio come, se non più affascinante, è l'interazione tra politica ed economia e ciò che impariamo sull'essere un animale umano.

La risposta classica

Questo è un classico spirale dei prezzi salariali derivante da uno shock dell'offerta. La morte di 1/3 della classe operaia ha comportato una riduzione dell'offerta di lavoro e un conseguente aumento della domanda di lavoro. Secondo l'economia classica, l'aumento della domanda di manodopera avrebbe dovuto portare il flusso di lavoro nell'area colpita.

Ovviamente questo è anche un esempio di dove l'economia classica non si applica. I prezzi (compreso il prezzo del lavoro) nel periodo erano fissati dalla consuetudine e dalla legge. Era illegale che la manodopera si spostasse da un datore di lavoro a un altro. Ken Follett lo ha descritto piuttosto bene in Pillars of the Earth (o forse World Without End; i libri si confondono nella mia memoria). Questo è un eccellente esempio di economia della scelta pubblica; coloro che detengono il potere politico lo usano per proteggere i loro privilegi dalle minacce che emergono dai vincoli economici. Vedi anche Ricerca affitto

Molti studi attuali sulla ricerca di rendite si concentrano sugli sforzi per acquisire vari privilegi di monopolio derivanti dalla regolamentazione governativa di un mercato. Il termine stesso deriva, tuttavia, dalla pratica molto più antica di appropriarsi di una parte della produzione acquisendo la proprietà o il controllo della terra.

Quello che passa per una risposta umoristica

Ovviamente la peste ha colpito tutto il mercato del lavoro, facendo aumentare il prezzo del lavoro ovunque. C'erano pochissimi posti in cui la Gran Bretagna avrebbe potuto importare manodopera. La produzione di lavoro rimane limitata dal meccanismo di produzione di lavoro molto inefficiente: ci vogliono 10-15 anni per produrre una nuova unità di lavoro (e nel periodo di tempo, circa il 50% della nuova produzione di lavoro non ha superato i test di qualità). La moderna produzione di manodopera è più affidabile, ma le restrizioni legali impongono un ciclo minimo di 16 anni alla produzione di nuova manodopera. Sebbene la produzione di nuova manodopera sia stata effettivamente limitata a meno del 50% della popolazione, l'analisi dei dati non riesce a dimostrare un aumento significativo del benessere di coloro che hanno il monopolio della produzione di nuova manodopera.

Questo è anche un caso in cui è difficile giustificare il Maxim di Friedman "L'inflazione è sempre e ovunque un fenomeno monetario.", ed è quindi un interessante banco di prova. La risposta istintiva all'inflazione è contrarre l'offerta di moneta. Questo è molto difficile da fare in un'economia specie.

Note finali

  1. Questa è fondamentalmente una domanda sul lavoro e sulla storia del lavoro; Spero che @SamuelRussell valuterà. Questo è uno dei periodi della storia in cui la sua analisi sarà probabilmente più accurata della mia.
  2. Qualcuno ha chiesto perché la situazione relativa è importante: non ho idea di come dimostrarlo, ma l'unica ipotesi utile in economia è che gli esseri umani presteranno sempre attenzione alla ricchezza relativa. Ci sono intere culture costruite su questa nozione (ad esempio i Navajo, che condannano qualsiasi persona che sia più ricca dei suoi vicini). Questo è un argomento modo più profondo a cui non sono qualificato per rispondere, ma l'unico presupposto sicuro è che una frazione significativa della popolazione è disposta ad agire per preservare / acquisire differenze di ricchezza relative.
_ "La morte di 1/3 della classe operaia ha comportato una riduzione dell'offerta di lavoro e un conseguente aumento della domanda di lavoro." _ Non capisco. Un terzo della popolazione morta significa un terzo in meno della domanda per il grano piantato e raccolto dai braccianti, la farina prodotta dal mugnaio e dai suoi aiutanti, il pane cotto dal panettiere e dai suoi collaboratori. Perché la domanda di lavoro dovrebbe aumentare se la produzione diminuisce di un terzo?
Domanda non banale; la risposta è in parte specializzazione e in parte approfondimento del capitale. (quest'ultimo è particolarmente importante per la domanda). Non posso fare quelli a braccio, quindi mi ci vorrà del tempo per rivedere la mia risposta.
@EugeneSeidel Rivisto nel tentativo di rispondere parzialmente alle domande che poni.
Ho visto, ti ho già dato il voto positivo. Darei un altro voto positivo se potessi, per essere sincero sulle questioni aperte rimanenti.
#3
+1
Stefan
2013-09-10 16:41:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questo è un esempio molto semplificato ma si spera che possa aiutare:

Supponi che ci siano 10 nobili e 100 lavoratori. Ogni nobile ha 10 campi e utilizza almeno 1 lavoratore per campo.

I nobili hanno impegni finanziari e uno standard di vita che desiderano mantenere. Pagano ai lavoratori 1 sterlina a settimana per lavorare nei campi e ogni campo è ugualmente redditizio.

I lavoratori non possono spostarsi facilmente perché i nobili altrove pagano più o meno lo stesso e hanno già forza lavoro, quindi il salario è abbastanza statico . Il bene e gli articoli vari che i lavoratori possono acquistare rientrano nella loro fascia di prezzo in quanto non c'è motivo di addebitare di più in quanto non saranno in grado di acquistarli.

Supponiamo che il tuo calcolo sul rapporto tra i decessi sia uguale e ogni classe perde il 50% dei suoi membri.

Ora ci sono 5 nobili, 50 lavoratori (25 dei quali non hanno nobili per cui lavorare) - ogni nobile ha ancora 10 campi che richiedono almeno 1 lavoratore per campo .

Ora ogni nobile ora ha solo 5 lavoratori e quindi ha 5 campi vuoti e quindi guadagnerà meno ma ha ancora gli impegni e il tenore di vita che desidera mantenere.

PANIC!!!!

Ci sono vari lavoratori che non hanno più un posto dove lavorare ma hanno ancora bisogno di sfamare le loro famiglie.

Si chiama Nobleman # 1 Alfred ha l'idea di poter pagare queste persone perché vengano a lavorare per lui. Nobleman # 2 si chiama Bill e ha la stessa idea.

Alfred offre loro 1 sterlina per lavorare nel suo campo, Bill offre loro 2 sterline. Il resto dei lavoratori di Alfred e Bill si rende conto di avere il potere - sono una risorsa scarsa, quindi contattano i nobili 3,4,5 (Charles, Dave ed Edward) e chiedono quanto offrirebbero. Edward si rende conto del valore di avere più di 1 lavoratore per campo ora che possono acquistarli sul mercato libero e iniziare ad acquistare la fonte di lavoro finita come investimento poiché aveva il capitale di sostegno per farlo, a differenza del povero Alfred.

Alla fine Alfred riesce a convincere 6 operai a lavorare per lui al prezzo esorbitante di 6 sterline a settimana. Quindi pagava 10 sterline a settimana per 10 campi, ora paga 36 sterline a settimana per 6 campi. È orribile e non può permettersi di acquistare quel nuovo set di armature. Dice a tutti quelli che ascolteranno quanto sono avidi e pigri i lavoratori.

I lavoratori che lavorano per Alfred ora hanno 6 volte il potere d'acquisto che avevano prima, quindi vanno al mercato / taverna / qualunque cosa e comprano tutto nel sito. La settimana successiva i proprietari del mercato hanno sentito l'effetto dell'aumento del costo dei lavoratori e devono far pagare di più per le merci per realizzare un profitto, quindi tutto diventa più costoso. Se i proprietari del mercato pensano di poter farla franca, aggiungono anche qualche extra all'aumento per guadagnare qualche soldo extra.

Improvvisamente i lavoratori di Alfred non sono così ricchi in termini reali e chiedono un aumento di stipendio o lascia e lavora per Edward che offre disperatamente enormi quantità di denaro a chiunque lavorerà per lui.

Tuttavia, ogni volta che ottengono un aumento di stipendio per acquistare più cose, il costo per fare le cose aumenta (poiché i loro salari fanno parte del costo) e inizia una spirale di inflazione.

All'aumento massiccio dei prezzi di mercato e del costo del lavoro i nobili scoprono di non essere in grado di realizzare tanto profitto come prima e lottano per permettersi di pagare il lavoratore abbastanza da mantenerli, figuriamoci mantenere il loro tenore di vita. Quindi stanno molto peggio.

I lavoratori stanno meglio ma i costi gonfiati del bene stanno paralizzando alcune persone che non possono ottenere i salari alti per qualsiasi motivo.

_ "Supponiamo che ci siano 10 nobili e 50 lavoratori. Ogni nobile ha 10 campi e utilizza 1 lavoratore per campo. ... Supponiamo che il tuo calcolo sulla percentuale di morti sia uguale e ogni classe perde il 50% dei suoi membri. supponi che ogni nobile perda il 50% dei suoi lavoratori, cioè le perdite sono distribuite equamente. Ora ci sono 5 nobili, 25 lavoratori - ogni nobile ha 10 campi che richiedono 1 lavoratore per campo. Ora ogni nobile ora ha solo 5 lavoratori ... " _ Eh? Aveva cinque operai prima, ora ne ha cinque. Per favore controlla la tua matematica.
* DOH * !!!!!!!!!! Aggiornato di conseguenza. Scusa, stavo scrivendo l'esempio mentre lo pensavo!
A peggiorare le cose, il re probabilmente nominerà nuovi nobili per la maggior parte dei feudi vacanti e ci sarà circa lo stesso numero di nobili in competizione per i restanti contadini.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...