Domanda:
Ci sono stati omicidi di funzionari austriaci di alto profilo prima di quello dell'arciduca Ferdinando?
MikhailTal
2015-10-25 21:46:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sto cercando di sostenere che " l'assegno in bianco" ha introdotto l'Austria a essere aggressiva contro la Serbia, portando così alla prima guerra mondiale. Ci sono stati omicidi, principalmente da parte di serbi, di funzionari ugualmente o un po 'meno importanti dell'Impero austriaco?

@MarkC.Wallace Pensavo fosse perché l'imperatore ne fece un funerale privato solo per i membri della famiglia. Non è una buona indicazione dell'importanza di un presunto erede.
Suggerirei di concentrare la tua domanda solo sul 1903-1914. Prima del cambio di regime della Serbia del 1903, non sarebbe stato così prontamente presunto che un assassino serbo agisse per ordine del governo serbo.
@Mark C. Wallace a quale funerale di assassino ti riferisci? Gavrilo Princip è morto in carcere di tifo. E questo è stato durante la guerra. Dubito che ci sia stato un funerale ufficiale.
@Anixx Mark C. Wallace si riferisce probabilmente al funerale di stato di Princip e degli altri cospiratori nel 1920 a Sarajevo. Vedi [Wikipedia] (https://en.wikipedia.org/wiki/Gavrilo_Princip#Imprisonment_and_death).
Penso che tu abbia bisogno di un assassinio del 1912 o successivo per essere comparabile. La Serbia è cresciuta enormemente durante le guerre balcaniche. Prima del 1912 la Serbia non era vista dall'Austra come una seria minaccia esistenziale.
L'imperatore Massimiliano del Messico conta? Era austriaco.
Cinque risposte:
#1
+12
Marcin Ciura
2019-05-04 02:19:28 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il conte Andrzej Potocki, governatore della Galizia, fu assassinato il 12 aprile 1908 a Lemberg (Lviv) da uno studente ruteno (cioè ucraino).

C'erano anche diversi tentativi di omicidio falliti:

  • sul generale Marijan Varešanin, governatore della Bosnia ed Erzegovina, il 15 giugno 1910 a Sarajevo da un serbo bosniaco,
  • sul conto István Tisza, il presidente della Camera dei rappresentanti, il 7 giugno 1912 a Budapest da un ungherese (sarebbe stato assassinato dai soldati ungheresi il 31 ottobre 1918),
  • su Slavko Cuvaj, il divieto della Croazia, l'8 giugno 1912 a Zagabria da parte dei croati,
  • sul barone Iván Skerlecz, il successivo divieto della Croazia, il 18 agosto 1913 a Zagabria da parte di un croato,
  • su István Miklósy, l'arcivescovo greco-cattolico di Hajdúdorog, il 23 febbraio 1914 a Debrecen da Rumeni.
#2
+9
Alex
2015-10-26 03:46:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un'imperatrice d'Austria è considerata un "funzionario di alto rango"?

https://en.wikipedia.org/wiki/Empress_Elisabeth_of_Austria#Assassination

Anarchico italiano non serbo o legato alla politica balcanica
Potrebbe avere qualcosa a che fare con l'animosità dell'Austria-Ungheria nei confronti dell'Italia e degli Alleati in generale.
#3
+4
LаngLаngС
2019-05-05 19:45:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nel 1853 lo stesso imperatore Francesco Giuseppe dovette subire un tentativo di omicidio. Ed era certamente abbastanza di alto profilo per essere al centro dell'attenzione di tutti aspiranti assassini per tutta la sua vita. Solo per caso evitò quel destino in seguito, poiché era anche l'obiettivo principale della Mano Nera che alla fine si accontentò dell'arciduca:

Nel 1911, Dimitrijević organizzò un tentare di assassinare l'ottuagenario imperatore austriaco Francesco Giuseppe. Quando questo fallì, Dimitrijević rivolse la sua attenzione all'erede al trono, l'arciduca Francesco Ferdinando.

Ma per il contesto fornito nella domanda, potrebbe essere interessante il fatto che non solo le operazioni serbe / bosniache si siano scontrate con i piani dell'Austria-Ungheria, ma anche:

L'Austria-Ungheria, che lottava per l'uscita dall'Adriatico e cercava vie di espansione nel sud a scapito dell'Impero Ottomano, era totalmente contraria all'espansione di qualsiasi altra nazione nell'area. Allo stesso tempo, l'impero asburgico aveva i suoi problemi interni con le importanti popolazioni slave che si battevano contro il controllo tedesco-ungherese dello stato multinazionale. La Serbia, le cui aspirazioni nella direzione della Bosnia controllata dagli austriaci non erano un segreto, era considerata un nemico e lo strumento principale delle macchinazioni russe che stavano dietro l'agitazione dei sudditi slavi austriaci. Ma gli Asburgo non riuscirono a ottenere il sostegno tedesco per una ferma reazione. Inizialmente, l'imperatore Guglielmo II disse all'arciduca Francesco Ferdinando che la Germania era pronta a sostenere l'Austria in tutte le circostanze, anche a rischio di una guerra mondiale, ma gli austro-ungarici esitarono. Infine, nel Consiglio di guerra imperiale tedesco dell'8 dicembre 1912, il consenso era che la Germania non sarebbe stata pronta per la guerra almeno fino alla metà del 1914 e le note al riguardo passarono agli Asburgo. Di conseguenza, non è stato possibile intraprendere azioni quando i serbi hanno aderito all'ultimatum austriaco del 18 ottobre e si sono ritirati dall'Albania.

Anche il re serbo Alessandro I di Serbia è stato assassinato in parte o anche principalmente perché era "troppo amico dell'Austria-Ungheria" nel 1903.

Bogdan Žerajić che voleva anche avere una possibilità l'imperatore andò poi

il 15 giugno 1910, Žerajić tentò di assassinare Varešanin il giorno di apertura della dieta austro-ungarica della Bosnia perché credeva che fosse illegale e illegittimo. 9 Ha sparato a Varešanin cinque volte e ha mancato. Con il suo ultimo, sesto proiettile Žerajić si è ucciso. Prima di morire, ha detto che si aspettava che Serbdom avrebbe vendicato la sua morte. La sua azione ha portato Young Bosnia all'attenzione del pubblico.

Anche nel gennaio 1914 Oskar Potiorek (Feldzeugmeister dell'esercito kuk e all'epoca governatore della Bosnia ed Erzegovina) fu preso di mira da Muhamed Mehmedbašić, anch'egli coinvolto in la successiva fucilazione di Franz-Ferdinand.

#4
+2
Mchoeti
2016-02-03 18:20:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Esiste una teoria del complotto, in cui Rudolf, il principe ereditario d'Austria, fu assassinato. Documenti ufficiali riportano che è morto in un atto di suicidio.

Maggiori dettagli su Rudolf qui: https://en.wikipedia.org/wiki/Rudolf,_Crown_Prince_of_Austria#Affairs_and_suicide

#5
-4
Adrian Todorov
2015-10-25 23:54:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Prima di tutto, non direi affatto che l'Arciduca Francesco Ferdinando fosse importante - non dimentichiamo che, anche se era l'erede presunto, era in un matrimonio mortganatico, quindi in ogni caso i titoli sarebbero passati al suo fratello e suoi eredi. La risposta austriaca non aveva nulla a che fare con i Franz Ferdinand: probabilmente avrebbero reagito allo stesso modo se la Mano Nera avesse ucciso un ... semplice soldato austriaco (speculazione, ma per lo più fondata). Gli austriaci volevano la terra, per dimostrare che erano ancora una forza con cui fare i conti, e le tensioni in Europa erano davvero alte.

E in secondo luogo, più precisamente: no, non c'erano austriaci di alto profilo vittime dell'estremismo serbo (almeno non a mia conoscenza).

"Non direi che l'Arciduca Francesco Ferdinando fosse importante" => Davvero? Sarebbe stato il prossimo imperatore, no?
Sì. Era l'erede al trono. Questa risposta è molto fuori base.
Lo era, ma era in un matrimonio morganatico ...
Le fonti lo migliorerebbero.
Affermare che la morte di un soldato di fanteria avrebbe esattamente lo stesso impatto di un arciduca richiede almeno un argomento dettagliato (anche le fonti, ecc., Aiuterebbero). "L'Austria voleva la guerra" non è davvero un argomento su una regione che aveva praticamente una guerra costante tra le nazioni appena create.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...