Domanda:
In che modo i nazisti progettarono di sconfiggere l'America durante la seconda guerra mondiale?
Nerrolken
2014-10-11 02:39:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Yamamoto ha notoriamente sconsigliato una guerra con gli Stati Uniti, perché sapeva quanto sarebbero stati potenti una volta che fossero entrati in gioco. I nazisti, tuttavia, dichiararono guerra agli Stati Uniti di propria volontà, a quanto ho capito, adempiendo agli obblighi del trattato nei confronti del Giappone ma senza alcuna ragione immediata per combattere gli stessi Stati Uniti.

Qual era il piano, Là? Hitler aveva già combattuto combattimenti con diversi gorilla di 800 libbre in Europa, ma almeno tutti potevano effettivamente colpirli. Aveva preso Parigi, stava bombardando Londra, i suoi carri armati stavano già rotolando sul suolo sovietico, ecc. Ma anche alla fine della guerra, i nazisti non furono in grado di effettuare alcun attacco sostanziale contro gli stessi Stati Uniti. All'inizio, non dovevano avere alcuna speranza di sganciare un carico di bombe su New York, per non parlare di distruggere le fabbriche americane a Chicago, in Colorado o in Texas.

Il loro piano era letteralmente solo quello di dichiarare guerra, e poi sperare che gli Stati Uniti si annoino o stanchino e abbiano gettato la spugna? Anche se tutto il resto fosse andato per il verso giusto, se Hitler avesse invaso la Gran Bretagna e conquistato rapidamente l'Unione Sovietica, avrebbe comunque affrontato un enorme nemico da mezzo mondo di distanza che avrebbe potuto a malapena colpire, MENTRE tiene sotto controllo tutti i suoi territori conquistati allo stesso tempo.

La macchina da guerra nazista aveva un piano per un simile scenario? C'erano schizzi o concetti di un'invasione degli Stati Uniti, forse su attraverso il Messico o giù per il Canada dopo che la Gran Bretagna fu sottomessa? Speravano di realizzare V2 in grado di attraversare l'Atlantico o di costruire portaerei in grado di minacciare la costa orientale? Ci furono discussioni sui trattati di pace dopo la caduta della Gran Bretagna o una volta che gli americani furono cacciati dall'Africa?

Hitler aveva qualche piano per trattare con gli Stati Uniti oltre a sperare che gli americani si stancassero di combattere? E se no, perché anche l'irruente Hitler ha ritenuto che valesse la pena combattere un nemico che non poteva nemmeno raggiungere?

Solo per la cronaca: Hitler ha scelto di litigare con la Francia o il Regno Unito, è stato il contrario. Sulla tua domanda: dichiarare guerra ad es. rende ufficiale che gli Stati Uniti non sono più neutrali. Fa la differenza quando attacchi un convoglio ..
Non molto tempo dopo il Vietnam riuscì a sconfiggere gli Stati Uniti, nonostante fosse tecnologicamente e militarmente più debole della Germania nazista (rispetto agli Stati Uniti), e avendo ancora meno possibilità di colpire il suolo americano, solo perché la lotta stava diventando troppo costosa per il Americani. Quindi la strategia di resistere fino a quando gli americani "si stancano e gettano la spugna" si è rivelata vincente.
@vsz Quella strategia implica ricevere MOLTI colpi e la Germania ha dichiarato guerra agli Stati Uniti. Non ha molto senso dichiarare guerra a qualcuno, lasciare che ti picchiano per un po 'finché non spargi abbastanza sangue da fargli sentire di rinunciare, e poi ritorni allo stesso stato di pace che avevi all'inizio. Essere l'unico a dichiarare guerra implica avere fiducia nella propria capacità di vincere, non solo di resistere e non perdere.
Supponendo che tutto sia andato secondo i piani e Hitler avesse conquistato l'Europa, l'Unione Sovietica e il Regno Unito, avrebbe davvero affrontato un enorme nemico da mezzo mondo lontano che poteva a malapena colpire, ma non potevano nemmeno colpirlo davvero.
Nove risposte:
#1
+40
Oldcat
2014-10-11 03:08:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

No, Hitler non aveva alcun piano per sconfiggere gli Stati Uniti a titolo definitivo.

Tuttavia, i tedeschi avevano combattuto contro gli Stati Uniti per un bel po 'di tempo nella Battaglia dell'Atlantico, poiché le scorte statunitensi avrebbero preso i convogli in parte e difenderli dagli U-Boat. Quindi la neutralità degli Stati Uniti era già molto tesa.

E quando gli Stati Uniti entrarono in guerra, i tedeschi inviarono immediatamente U-Boot nelle acque degli Stati Uniti e dei Caraibi dove le navi non erano convogliate o scortate e le luci della costa no oscurato e ha avuto una giornata campale affondando queste navi per un periodo considerevole. Quindi c'erano alcuni vantaggi per i tedeschi nella nuova situazione.

Quindi si trattava più di essere in grado di togliersi i guanti nel presente che di progetti concreti per il futuro?
Sì. E non è che la Germania avesse piani pratici per sconfiggere la Gran Bretagna o la Russia dopo il 1941.
+1 oldcat, così come anche Italia e Thailandia hanno dichiarato guerra agli Stati Uniti senza - ehm, per quanto ne so - avere piani concreti per mettere in ginocchio gli Stati Uniti
In questa nota, la Corea del Nord non ha dichiarato guerra agli Stati Uniti una o due volte di recente?
@Shadur La Corea del Nord ha recentemente fatto alcune osservazioni ostili, sì, ma tecnicamente siamo "in guerra" con la Corea del Nord (in un modo non dichiarato) dagli anni '50. La guerra di Corea tecnicamente non è mai finita, c'è stato solo un cessate il fuoco di 60 anni.
Il 30 marzo 1941, il generale Franz Halder scrisse nel suo diario di guerra che ci sarebbero voluti circa quattro anni prima che gli Stati Uniti diventassero effettivi a causa del "problema delle spedizioni", quindi sembrerebbe che la leadership nazista sentisse di avere del tempo da perdere. vincere la guerra in Europa, e la loro dichiarazione di guerra era presumibilmente intesa semplicemente ad estendere questo periodo di tempo il più possibile, prendendo di mira nel frattempo le navi alleate. Hitler ammise all'ambasciatore giapponese all'inizio del 1942 di non "ancora" sapere come sconfiggere gli Stati Uniti.
#2
+14
Tyler Durden
2014-10-11 14:07:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'aspettativa di Hitler, che inizialmente era corretta, era che gli Stati Uniti non sarebbero entrati in guerra. In effetti, non pensava nemmeno che la Gran Bretagna avrebbe dichiarato guerra alla Germania. Quando la Gran Bretagna lo fece, si dice che fosse profondamente scioccato.

Il "piano" principale, se così si può chiamare, era quello che veniva chiamato "fortezza Europa". L'idea che una volta unite, le nazioni europee sarebbero state troppo forti per essere sconfitte e gli Stati Uniti avrebbero rinunciato ad attaccare.

C'era anche il sogno della "super arma" che tecnologie come razzi, motori a reazione e le armi nucleari alla fine cambierebbero le sorti della battaglia. Erano più speranze che piani.

Il pezzo chiave del puzzle che ti manca è che Hitler era in bancarotta. Le persone senza soldi fanno cose disperate. Sono come un drogato che fa una rapina dopo l'altra per risolvere il suo problema immediato, senza preoccuparsi di trovarsi su un percorso insostenibile.

"L'aspettativa di Hitler, che inizialmente era corretta, era che gli Stati Uniti non sarebbero entrati in guerra" Questo è assurdo. Come ricorda l'OP, Hitler dichiarò guerra agli Stati Uniti "di sua spontanea volontà" nel dicembre 1941. Ordinò al suo sottomarino di attaccare New York, cosa che fecero nei mesi successivi. Come poteva aspettarsi che gli Stati Uniti "non entrassero in guerra"? E cosa intendi esattamente quando dici che Hitler era in bancarotta nel 1941?
@Joel Penso che "inizialmente" si riferisca più a '39 -'40 che a dicembre '41. La seconda guerra mondiale era già in corso da un po 'di tempo prima che gli Stati Uniti vi entrassero (e, anche allora, è stato solo perché il Giappone ha forzato la questione con il bombardamento di Pearl Harbor, l'invasione delle Filippine, ecc.) Tuttavia, penso la maggior parte considerava l'eventuale entrata in guerra degli Stati Uniti come piuttosto inevitabile a quel punto.
#3
+13
kevin king
2015-03-29 03:39:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

All'epoca in cui Hitler dichiarò guerra agli Stati Uniti, non esisteva alcun piano su come vincerla.

In effetti, sulla base di tutte le informazioni che ho studiato, sono giunto all'opinione che il tempismo dell'intera faccenda riguardasse più la situazione militare tedesca in Russia in quel momento. Non credo davvero che Hitler avesse mai pianificato un serio sforzo bellico tedesco contro gli Stati Uniti. O almeno non prima che si trattasse dell'Inghilterra. Qualcosa che mancava ancora a uno o due anni.

Quanto segue supporta questa opinione:

A meno di dirlo in un discorso, la Germania non poteva FARE nulla che potesse fare una vera differenza di guerra contro l'America. Hitler ha revocato il divieto che aveva sugli U-Boot tedeschi che attaccavano le navi statunitensi, ma stavano ancora cercando di imporre un blocco navale contro l'Inghilterra o affondare le spedizioni russe.

Che senso ha dare all'America la giustificazione per unirsi all'Inghilterra in azioni aperte contro il suo Reich in quel momento? La risposta è che non ha senso. Fare mosse così stupide si adattava all'Hitler dei tempi della disperazione imminente ma non della fine del 1941. L'Hitler del 1941 funzionava ancora a suo vantaggio nella maggior parte dei casi.

Fu proprio durante la settimana dell'attacco giapponese a Pearl Harbor, l'operazione Barbarosa si è fermata alle porte di Mosca. Subito dopo lo stallo (5 e 6 dicembre 1941), i sovietici attaccarono le forze tedesche intorno a Mosca con forze che includevano 70 nuove divisioni di truppe siberiane ben equipaggiate. Truppe che l'Alto Comando tedesco non pensava fossero disponibili.

http://www.ibiblio.org/hyperwar/USA/USA-EF-Decision/USA-EF-Decision-4.html

Dal 5 in poi, i sovietici iniziarono una controffensiva e stavano facendo piccoli guadagni (un miglio o meno) in diverse aree. Il 6, l'esercito sovietico di Thitieth irruppe nel fianco sinistro del Terzo Gruppo Panzer a nord-est di Klin fino a una distanza di otto miglia, creando quasi una svolta completa.

I generali tedeschi stavano riferendo su tutta la linea sulle forze siberiane russe fresche, ben addestrate ed equipaggiate. Per i prossimi giorni le forze tedesche si ritirarono a ovest di Mosca.

All'inizio, a volte sembravano le rotte che i tedeschi erano abituati a creare, ma erano quelle in fuga. Il 10 dicembre, Guderian descrisse la sua Seconda Armata Panzer come un insieme sparpagliato di treni di bagagli armati che si dirigevano lentamente verso il retro.

Hitler sapeva molto bene tutto ciò che stava accadendo sul fronte. È stato aggiornato più volte al giorno. Sapeva che i suoi eserciti erano bloccati e stavano ritirandosi. Sapeva anche che, a meno che qualcosa non fosse cambiato rapidamente, l'obiettivo di Mosca non poteva essere raggiunto nel 1941.

Anche se è certo che fosse scioccato dal momento che questo tipo di situazione non si era mai verificato fino a quel momento. Tuttavia, Hitler non era ancora al punto in cui era deluso e stava creando formazioni difensive. Sapeva che la Germania aveva un vero problema qui e probabilmente pensava di poter risolvere il problema.

Inoltre, Hitler era consapevole che le riserve strategiche di carburante della sua nazione erano basse e alcuni degli eserciti tedeschi in Russia erano ben al di sotto della forza normale. Aveva dei piani su come recuperare le forze delle truppe, ma la sola situazione petrolifera minacciava tutto.

Per cambiare immediatamente la situazione, Hitler stava cercando modi per cambiare le cose sul fronte russo. È mia opinione che sperava che dichiarare guerra agli Stati Uniti avrebbe indotto il Giappone a ricambiare il gesto dichiarando guerra ai sovietici. O almeno, sperava di persuadere il suo alleato a creare preoccupazioni lungo il confine russo.

Sovietici e giapponesi non erano affatto alleati. Piuttosto, erano vecchi nemici. In effetti, Stalin aveva temuto un attacco giapponese al confine orientale russo sin dal bagan di guerra. Era molto riluttante - e forse per disperazione - che aveva spostato le forze da lì nell'area di Mosca. Anche allora fu solo dopo che l'anziana spia giapponese di Stalin lo convinse che il Giappone stava guardando a est, non a ovest.

Se avesse avuto successo nell'influenzare Stalin per ritirare alcune di queste forze, Hitler aveva ancora l'impressione sbagliata che i russi fossero completamente senza riserve. Sentiva che la vittoria era così vicina. Se fosse riuscito a riportare la situazione al punto in cui era appena prima che iniziasse il congelamento, avrebbero potuto riprendere l'attacco e vincere rapidamente Mosca.

A parte le sue speranze di un aiuto immediato con la situazione sovietica - che sarebbe stato ammesso a NESSUNO dal regime nazista - è inspiegabile che Hitler si sarebbe alzato e avrebbe dichiarato guerra all'America senza vantaggi sostanziali per il suo paese in quel momento.

#4
+9
liftarn
2014-10-21 13:10:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

C'erano alcuni piani come l'Amerika Bomber ( https://en.wikipedia.org/wiki/Amerika_Bomber) che potevano essere utilizzati anche per consegnare una bomba atomica. C'erano anche piani per lanciare bombardieri dalle Azzorre.

C'erano anche piani per razzi V2 lanciati da sottomarini.

#5
+7
Joël
2015-05-09 10:48:58 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Come ha detto Oldcat, no, Hitler non aveva alcun piano per sconfiggere gli Stati Uniti a titolo definitivo, non ne aveva bisogno. Era sufficiente che credesse che il Giappone ne avesse uno e potesse portarlo avanti fino alla vittoria.

Pertanto, la sua dichiarazione di guerra contro gli Stati Uniti è stata una mossa strategica, molto simile alla dichiarazione di guerra del Regno Unito al Giappone più o meno nello stesso periodo. Churchill spiega bene il motivo di questa mossa nei suoi ricordi di guerra. A prima vista, non ha molto senso per il Regno Unito dichiarare guerra al Giappone: il Regno Unito non potrebbe fare molto contro il Giappone a breve termine, essendo troppo lontano e troppo impegnato, e dichiarare guerra ha solo fornito al Giappone pretesti per attaccare le colonie britanniche in Asia come Singapore, Birmania (che è stata effettivamente invasa dal Giappone), India (che non lo è stata) e alleati (come l'Australia). Tuttavia, l'obiettivo di Churchill nel dichiarare guerra al Giappone, dopo Pearl Harbor, era semplice: assicurarsi un'alleanza completa e definitiva con gli Stati Uniti, fino alla fine della guerra, essendo in guerra contro lo stesso paese. Sebbene Churchill non avesse alcun piano per il Regno Unito per sconfiggere il Giappone, o anche per contribuire a sconfiggerlo in modo significativo, credeva nel potere degli Stati Uniti e nella sua vittoria finale contro il Giappone.

La decisione di Hitler di dichiarare guerra agli Stati Uniti è simmetrica: aveva solo un'opinione opposta sul potere e la debolezza degli Stati Uniti e del Giappone rispetto a Churchill. Naturalmente, era deluso da questo punto di vista, e Churchill aveva ragione. Ma la sua illusione riguardo alla debolezza dell'America lo era vecchio e ben trincerato, basato sul suo disprezzo per la democrazia e sulla sua falsa visione di come la Germania abbia perso la prima guerra mondiale (nella sua visione, gli Stati Uniti non hanno avuto alcun ruolo in essa, erano le "pugnalate alle spalle"). Per quanto riguarda il Giappone, era molto ammirativo del loro potere militare. Un detto che fu ripetuto in quel periodo nell'élite del Terzo Reich era che "il Giappone era invincibile, non avendo mai perso una guerra in 2000 anni". Comprendi: dichiarando guerra agli Stati Uniti, la Germania lega il suo destino al Giappone e quindi non può perdere la guerra. (Riferimento per questo paragrafo: "Hitler e l'America" ​​di Klaus P. Fischer, University of Pennsylvania Press).

Churchill ha dichiarato guerra al Giappone perché ha attaccato le dipendenze britanniche nella regione sin dall'inizio ... come Hong Kong l'8 dicembre. Poco dopo Singapore, Malesia e Birmania sono state attaccate.
#6
+4
Tom Au
2014-10-11 20:24:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La migliore possibilità di Hitler era conquistare il "resto del mondo" al di fuori delle Americhe, cosa che lui e il Giappone avevano il potere di fare, in assenza di un vigoroso intervento americano. Il piano sarebbe quello di conquistare quella che io chiamo la massa terrestre Euro-As-Af.

In altre parole, Hitler ha dovuto privare l'America di una "massa critica" del potere mondiale. Sia nel mio libro inedito, Axis Overstretch, sia in un "decollo" della seconda guerra mondiale su Civilization II, ho ipotizzato che l'Asse avrebbe vinto se avesse mai ottenuto il 50 percento o più della capacità industriale mondiale (almeno prima che l'America avesse il bomba atomica).

Nel mio videogioco c'erano altre tre "potenze" oltre all'America che si opponevano all'Asse: Gran Bretagna (contando il Commonwealth), Unione Sovietica e Cina più un gruppo di paesi neutrali (Spagna, Turchia, Iran , ecc. e quattro paesi in America Latina.) Fondamentalmente l'Asse vince se ne conquista tre su quattro; dicono l'Unione Sovietica, più la Cina e tutti i paesi neutrali.

Il Nord America e il Sud America avevano poco meno del 45% della capacità industriale mondiale nel 1941, secondo Paul Kennedy in "The Rise and Fall of the Great Poteri. " L'America ha bisogno di mantenere l'America Latina "neutrale" più un'altra potenza (Gran Bretagna, Unione Sovietica, un Giappone conquistato o "Grande Cina" (tutta la Cina più il Sud-est asiatico) per sopravvivere.

Per citare da "Axis Overstretch", "Potente come gli Stati Uniti d'America, non potrebbe sopravvivere da sola in un mondo pieno di nemici. Avrebbe persino un'esistenza molto precaria se i suoi unici amici fossero nell'emisfero occidentale". vincere era "bloccare" l'America dall'emisfero orientale.

Tom Au, questo libro è già uscito?
@axsvl77; Purtroppo, la pubblicazione è stata deragliata. Era "pronto per partire" nel 2002, con quest'uomo https://en.wikipedia.org/wiki/Williamson_Murray (il mio ex professore preferito) come sponsor. Poi è scoppiata la guerra in Iraq e il dipartimento della difesa degli Stati Uniti aveva più bisogno dei suoi servizi di me.
Mi dispiace sentirlo! Sembra ancora che valga la pena leggerlo. Spero che prima o poi lo farai uscire.
"Overstretch" ..... questo titolo è uno scherzo di parole? Quando hai affermato che "l'Asse avrebbe vinto se avesse mai ottenuto il 50 percento o più della capacità industriale mondiale", la tua analisi ha preso in considerazione le critiche percepite sul fatto che la produzione tedesca e la produzione di petrolio / carburante venivano bombardate fino all'oblio, e le risorse essere consumato a livelli così sbalorditivi che lo slancio militare sostenuto necessario per acquisire detto 50% della capacità industriale mondiale era semplicemente impossibile? Questa analisi è fondamentalmente: considerando il fattore estremamente impossibile come un dato, l'Asse avrebbe vinto. Sciocchezze.
@elrobis: Ho scritto "intervento americano assente". Ovviamente l'intervento americano non è stato assente. L'America aveva il 40% della capacità industriale mondiale, il Canada e l'America Latina circa il 5%, l'Asse quasi il 30% (più del doppio del 10% -12% che avevano nel 1937). altri alleati, circa il 25%. Se l'America avesse resistito alla guerra (come volevano gli isolazionisti), l'Asse avrebbe conquistato l'emisfero orientale e "raddoppiato" di nuovo. Allora potrebbero eguagliare la potenza aerea americana. È un argomento "valore temporale".
#7
+3
关一骏
2015-10-06 06:21:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Risposta semplice: Adolf Hitler non aveva un piano per invadere gli Stati Uniti d'America.

Risposta più dettagliata: Adolf Hitler dichiarò guerra prima alla Polonia, poi alla Francia e all'Inghilterra. Utilizzando una tecnica chiamata "blizkrieg", Polonia, Francia e Paesi Bassi si arresero rapidamente nei successivi tre o quattro mesi. Quindi, Hitler attaccò la Norvegia, l'Inghilterra e alcuni altri paesi a nord dell'Europa continentale. L'unico fallimento fu l'Inghilterra, che all'inizio il nome della battaglia per i tedeschi era "Operazione Sealion". Adolf Hitler abbandonò il suo attacco all'Inghilterra perché i piloti di caccia della RAF stavano facendo un grande tributo alla Luftwaffe, l'aviazione militare tedesca.

Pertanto, Hitler iniziò un attacco alla Russia, quindi all'Unione Sovietica. L'Italia, la Romania, l'Ungheria e alcuni altri paesi dell'Asse hanno collaborato all'attacco. Alla fine, questo attacco è stato annullato durante la battaglia di Stalingrado.

Fondamentalmente, Adolf Hitler non ha mai dichiarato pubblicamente alcun piano per attaccare gli Stati Uniti perché era così preoccupato in Europa. La prossima affermazione è supponente: se Hitler non ha nemmeno sconfitto il Regno Unito, come ha fatto a pensare che avrebbe battuto gli Stati Uniti?

Quindi, gli Stati Uniti non hanno mai trovato alcuna prova che la Germania nazista volesse invadere gli Stati Uniti. Non sono del tutto sicuro di Inghilterra o Unione Sovietica (o Russia).

Nota a margine : Hitler aveva molte armi straordinarie dalla sua parte, come la Tigre, i razzi V1 e V2, ecc. Se avesse qualcosa di più personale e materiale, avrebbe pensato di invadere gli Stati Uniti. Ma no, in conclusione, non ha mai avuto la possibilità di pianificare l'invasione degli Stati Uniti ..

Questa risposta sarebbe migliorata dalle citazioni.
Ci sono più modi per sconfiggere un nemico, oltre l'invasione. Se Hitler non aveva un piano per invadere, cosa aveva intenzione di fare?
@MarkC.Wallace Si tratta di informazioni comuni che qualsiasi persona con conoscenza della Seconda Guerra Mondiale dovrebbe avere. Inoltre, queste informazioni possono essere trovate rapidamente su siti Web di cronologia come history.com, ecc.
Inoltre, @Nerrolken, non capisco davvero la tua domanda. Secondo la maggior parte delle persone, Adolf Hitler era un fanatico. Sognava di conquistare il mondo a causa del fatto che voleva vendetta contro i paesi alleati per aver trattato la Germania "orribilmente" dopo la prima guerra mondiale.
@C.Guan Certo era un fanatico, ma sarebbe un errore dire che era semplicemente pazzo. Lui (e il suo staff) avevano dei piani e di solito erano molto dettagliati e accurati. È abbastanza chiaro che la Germania non avrebbe potuto invadere e occupare tutti gli Stati Uniti, è semplicemente troppo grande e lontana. La mia domanda è: come aveva intenzione di batterli? Sperava di demoralizzarli e portarli alla pace? Aveva piani per estesi bombardamenti a lungo raggio? C'erano proiezioni economiche che gli Stati Uniti non sarebbero stati in grado di permettersi una lunga guerra? Nello scenario dei sogni di Hitler, perché gli Stati Uniti hanno perso la seconda guerra mondiale?
Oh, beh, da alcune delle opinioni degli storici (ho guardato History Channel e video su Youtube), se Hitler avesse invaso la Gran Bretagna e avesse effettivamente avuto successo, avrebbe collaborato con gli italiani e i giapponesi per invadere gli Stati Uniti Questo spiega anche la sconfitta di L'Unione Sovietica e la Marina e l'esercito degli Stati Uniti nel Pacifico (in particolare il successo dell'invasione di Midway e Pearl Harbor - questo però non è realmente accaduto). Inoltre, Hilter avrebbe invaso da New York o Maine (Italia dal Canada) e il Giappone avrebbe attaccato dall'Alaska e dalla California. @Nerrolken
Anche @Nerrolken Hitler avrebbe usato i suoi nuovi razzi e aerei a reazione (la loro produzione era appena iniziata verso la fine della guerra). Hitler avrebbe usato le sue Waffen SS contro le forze americane d'élite (Marines e Rangers Corp.) e carri armati Tiger per penetrare le difese (e sperare anche di sconfiggere la divisione di Patton). Inoltre, se Hitler avesse invaso gli Stati Uniti, il D-Day avrebbe fallito (Market Garden ha già fallito).
C'è qualcosa che dovrebbe essere aggiunto. Non ne ho parlato prima, ma Hitler sognava che Francia e Gran Bretagna si unissero a lui per sconfiggere i sovietici. Sperava un po 'che anche l'America sarebbe stata con lui. Tuttavia, è successo il contrario. Nello scenario di Hitler, sperava che l'America sarebbe saltata a letto insieme ai francesi e agli inglesi. I suoi sogni sarebbero andati in frantumi dopo aver dichiarato guerra all'America nel 1941.
#8
+3
Tal
2016-10-26 19:31:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La semplice risposta è che Adolf Hitler (per dirla in modo colloquiale) era pazzo. Quasi certamente un narcisista con un complesso da messia, ma decisamente incompetente come tattico militare. Un naufragio alimentato da anfetamine che affermava con forza il suo controllo sulle decisioni tattiche e aveva un gusto assurdamente pronunciato per il grandioso piuttosto che per il semplice efficace.

La sola invasione della Russia è una grande dimostrazione della sua mancanza di autocontrollo e incapacità di pianificare razionalmente il futuro. È uno degli errori più evidenti nella storia militare moderna.

Per quanto riguarda la domanda in esame, sembra che Hitler non avesse un piano realistico o ragionato per sconfiggere gli Stati Uniti. Tutte le prove indicano che non crede che ne avrebbe bisogno. Il tuo tentativo di valutare la sua decisione sembra basarsi sul presupposto che fosse un attore politico razionale, cosa che quasi certamente non era.

L'uomo non pensava di poter perdere. Quando la guerra si rivoltò contro la Germania e la facciata della sua delirante infallibilità iniziò a sgretolarsi, cadde sempre più in depressione prima di uccidersi.

Questa risposta sarebbe migliorata se citasse tutte le affermazioni non banali
Un attore politico razionale che guidava la Germania potrebbe anche giungere alla conclusione che dichiarare guerra agli Stati Uniti era la cosa corretta da fare. La Germania non ha bisogno di sconfiggere gli Stati Uniti, deve solo impedire agli Stati Uniti di proiettare forza attraverso l'Atlantico.
#9
  0
user3847
2015-09-27 08:00:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nel periodo 1940-1941 gli Stati Uniti erano tecnicamente neutrali ma erano già coinvolti nella guerra dalla parte dell'Inghilterra. La Marina degli Stati Uniti scortava convogli, consegnava spedizioni di armi e cibo in prestito in Inghilterra e subiva perdite nel Nord Atlantico. Il cacciatorpediniere Reuben James fu affondato da un siluro nel marzo 1941. Hitler riconobbe tutto questo nel suo discorso al Reichstag l'11 dicembre 1941, spiegando le sue ragioni per una dichiarazione di guerra agli Stati Uniti. Un video del discorso di Hitler e delle ragioni per dichiarare guerra agli Stati Uniti può essere visto su Youtube.

Questo non risponde alla domanda * come * aveva pianificato di sconfiggere gli Stati Uniti.
Penso che potrebbe essere aggiunto senza molto lavoro, se l'utente si preoccupa di farlo.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...