Domanda:
I troiani erano gli antenati dei romani?
Pierre
2018-09-11 14:58:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un'ipotesi del genere dovrebbe essere possibile testare.

So che si possono trovare cimiteri risalenti alla civiltà preromana del Lazio: quelli che presumibilmente erano i discendenti dei Troiani. Certamente si può recuperare anche il DNA della gente del posto (Etruschi per esempio), così come i turchi-greci di allora.

I test del DNA possono provare / confutare le loro origini? È stato provato? Perché?

L'unico risultato che ho trovato è stato in un articolo pubblicato sul quotidiano Guardian, intitolato L l 'enigma degli antichi Etruschi italiani è finalmente svelato. Tuttavia l'articolo non contiene link a lo studio, rimane piuttosto vago. A quanto ho capito, è stato fatto su italiani moderni che "sono stati in Italia per almeno 3 generazioni", il che sembra rischioso se andiamo a testare cosa è successo 3000 anni fa. Non ho trovato nulla con il DNA di scheletri antichi.

Stai chiedendo se i troiani fossero gli antenati * dei * romani? Non ricordo quante generazioni siano trascorse tra i due, ma _penso_ che ci fosse abbastanza tempo per inserire i risultati in una fascia di confidenza più bassa. E le pratiche romane di adozione, schiavitù, stupro, conquista e assimilazione renderanno i risultati più complessi da interpretare. Non sono un esperto, ma sarei interessato a vedere come vengono affrontati questi problemi.
@MarkC.Wallace: Sì, questa è una scorciatoia. E ovviamente non si riferirà a tutti i romani del periodo dell'Impero, ma all'inizio di Roma, prima di ogni conquista. Ma nella mitologia romana, Romolo era il discendente del popolo fuggito da Troia. Tra la caduta di Troia e la creazione di Roma trascorsero circa 450 anni. L'idea è di prendere scheletri da prima della creazione di Roma, nella civiltà laziale, che la mitologia pretende siano di ascesa troiana.
Ma dove si potrebbe confrontare il DNA di Troia (questo era anteriore all'arrivo dei turchi di 2000 anni)? E anche nella mitologia i Troiani si mescolavano con i nativi italiani molto prima della fondazione di Roma, quindi non c'è motivo reale per aspettarsi un legame distinguibile nel DNA. Pur mettendo da parte l'aspetto genetico della questione, si potrebbe plausibilmente concludere che dai documenti storico / archeologici che definiscono antenati romani dei Troiani sarebbe un tratto, ma è possibile che i profughi della guerra di Troia si siano stabiliti in Italia.
@Semaphore: ci devono essere circa 3000 anni di ossa umane rimaste in Turchia. Ovviamente gli attuali turchi non sono affatto geneticamente come i troiani. Ed è più che plausibile che anche allora le persone della costa occidentale fossero geneticamente diverse da quelle del centro della terraferma.
Da un lato, nessuno sa cosa sia successo ai Troiani, e, dall'altro, nessuno sa da dove provenissero gli Etruschi, quindi tali tentativi sono certamente comprensibili, ma se siano anche plausibilmente difendibili è una questione completamente diversa.
Due risposte:
#1
+30
sempaiscuba
2018-09-11 16:41:22 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Lo studio del 2007 a cui si fa riferimento nell'articolo del Guardian è stato condotto dal genetista italiano Alberto Piazza et al. Lo studio è stato una notizia abbastanza importante nel 2007 e ha ricevuto molta copertura internazionale. Un altro esempio è stato l'articolo Origins of the Etruscans: Was Herodotus right ?, pubblicato sul New York Times.


Lo studio del 2007, che aveva il titolo accattivante Mitochondrial DNA Variation of Modern Tuscans Supports the Near Eastern Origin of Etruscans, ha mostrato che le popolazioni moderne che vivono in tre comunità precedentemente etrusche, esibivano un legame genetico residuo con le comunità in Turchia.

Più o meno nello stesso periodo, un altro studio, Il mistero delle origini etrusche: nuovi indizi dal DNA mitocondriale del Bos taurus , aveva scoperto che una razza locale di bovini condivideva anche un legame genetico con la Turchia.

Questi risultati sono stati discussi nel contesto, e in modo piuttosto più approfondito, nel documento DNA and Etruscan Identity, di Philip Perkins del British Museum.


Un problema significativo con le conclusioni che abbiamo visto in gran parte dei media nel 2007 è stato sinteticamente riassunto dall'archeologo Anthony Tuck:

“L'architettura o Per gli Etruschi, la lingua degli Etruschi - praticamente ogni aspetto del comportamento fisico e materiale degli Etruschi - non assomiglia per niente a quello che vediamo in Lidia. "


Uno studio più recente, Origins and Evolution of il mtDNA degli Etruschi, è stato eseguito sugli stessi gruppi ma questa volta includeva DNA mitocondriale di 14 individui sepolti in due necropoli etrusche e DNA da resti scheletrici medievali. Questo è stato pubblicato nel 2013.

Ora, è importante notare che questo studio ha esaminato solo il DNA mitocondriale ereditato dalla madre. Tuttavia, con questo avvertimento, questo studio non ha mostrato alcun legame genetico con le popolazioni in Turchia . Gli autori hanno quindi concluso che le loro prove suggerivano fortemente:

... che la cultura etrusca si sviluppò localmente e non come conseguenza immediata dell'immigrazione dalle coste del Mediterraneo orientale.


Ora, per quanto ne so, sono state effettuate pochissime analisi dettagliate del DNA sui resti umani di antiche tombe etrusche. Il recupero del DNA antico è difficile e le condizioni di sepoltura sono un fattore significativo in questo. Non sono a conoscenza di alcuna sequenza dell'intero genoma da resti etruschi e le uniche sequenze di DNA mitocondriale pubblicate che sono riuscito a trovare sono quelle a cui si fa riferimento nello studio del 2013 sopra citato.


Quindi, per rispondere alla domanda nel titolo "I troiani erano gli antenati dei romani?", la risposta probabilmente non è, ma non lo sappiamo con certezza.

Come dici tu, ci sono dei limiti a ciò che possiamo dedurre dai test sulle popolazioni moderne, ma non sembra esserci alcuna prova di una migrazione all'ingrosso di una popolazione del Mediterraneo orientale in Toscana.

Questa risposta riguarda interamente gli Etruschi, piuttosto che i Romani. Immagino che ciò significhi che affronta abbastanza bene il testo della domanda, ma ignora il fatto piuttosto fondamentale che gli Etruschi ei Romani erano popoli completamente diversi.
@T.E.D. "Persone completamente diverse"? Non sono così sicuro. Certamente _civiltà_ completamente diverse, ma probabilmente con molti antenati condivisi.
Le loro lingue non sono correlate, il che almeno mi dice che all'epoca si sentivano certamente persone diverse, e che almeno una parte vitale della loro cultura proveniva da fonti completamente indipendenti. Sembra che ci sia stato un po 'di mescolanza culturale (e dopo tutto erano vicini).
Metti TL; DR in alto .....
#2
+17
T.E.D.
2018-09-11 18:35:34 UTC
view on stackexchange narkive permalink

(greci) Troiani e romani condividevano antenati comuni, e questa è l'intera portata della loro relazione. Per il resto non sono più strettamente imparentati di quanto non lo siano con tedeschi e galli * .

Prima di tutto, i romani e gli etruschi erano due popoli indipendenti. È probabilmente vero che in alcuni punti all'inizio della loro storia, Roma era una città cliente, che rendeva omaggio alle città etrusche, ma ciò non implica in alcun modo che fossero le stesse persone. L'etrusco non era nemmeno una lingua indoeuropea. Quindi qualunque cosa tu possa scoprire con altri mezzi sugli Etruschi, non si applica ai romani .

Livio e Virgilio menzionare un mito della creazione romana che sostiene che Roma sia stata fondata in parte da esuli troiani, ma questa è più o meno la somma di tutte le prove che i romani e i troiani sono correlati.

La lingua romana è decisamente non un discendente del greco. I linguisti ti diranno che era parlato nella penisola italiana, probabilmente da immigrati recenti dalle Alpi, già nel 1800 aC.

Archeologicamente sembra esserci una continuità dalla prima repubblica fino al Cultura villanoviana, che sembra essersi evoluta senza soluzione di continuità dalla cultura di Hallstatt dell'Europa centrale, dopo essere stata importata nella penisola (presumibilmente tramite migrazione).

L'ambientazione del mito della guerra di Troia è variamente considerata come un periodo compreso tra il 1135 e il 1334 a.C., il che significa che tutte le prove che abbiamo è che c'erano popoli latini preromani in quella zona che facevano le loro cose latine preromane molto prima dell'impareggiabile Elena sarebbe stato un bagliore negli occhi di Zeus.

* - Se i romani fossero in realtà strettamente imparentati con qualsiasi altro popolo, la maggior parte dei linguisti e degli archeologi ti dirà che sarebbero i Celti (Galli), non i Greci

Archeologicamente, la cultura villanoviana sembra essere anche il precursore della civiltà etrusca. Da qui la mia opinione su un'ascendenza condivisa. :)
Cerchiamo di [continuare questa discussione in chat] (https://chat.stackexchange.com/rooms/83028/discussion-between-t-e-d-and-sempaiscuba).
Forse questo è un po 'avventato, ma i molti nomi romani come Luke, Lucas, Lucullus ecc che le persone importanti avevano spesso allora potrebbero essere una prova delle origini liciche.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...