Domanda:
Dove e come hanno imparato le lingue straniere gli scienziati del XVIII e XIX secolo?
openmedi
2017-05-17 17:44:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono sempre stupito dall'apparente quantità di lingue straniere che gli scienziati del XVIII e XIX secolo sembrano possedere. Con la fine del latino come principale lingua accademica, i ricercatori hanno iniziato a scrivere nella loro lingua madre. So che a volte i documenti venivano tradotti quando venivano ristampati in una rivista straniera, il che era abbastanza comune all'epoca (la ristampa, non la traduzione per quanto ne so ...), ma sembra ovvio per esempio nel campo della botanica in Germania, che le persone dovevano avere una padronanza (almeno al livello di comprensione della lettura) almeno del latino, del francese e dell'inglese per partecipare al discorso accademico.

Ero chiedendosi dove e come gli scienziati abbiano acquisito quelle capacità , o se questo è un caso in cui esiste un esercito sconosciuto di traduttori al giorno d'oggi che ha facilitato il discorso e colmato il divario in questo modo.

Allora era comune imparare diverse lingue a scuola. In effetti in alcune parti del mondo lo è ancora. La maggior parte dei bambini nelle scuole migliori (voglio dire, non la scuola del villaggio dove i piccoli contadini imparavano le lettere) avrebbero imparato il francese, il tedesco, l'inglese, forse l'italiano e sempre il latino. Anche i più intelligenti hanno imparato il greco antico.
Suppongo anche qualcosa del genere. Avrebbe senso, dal momento che lo studio della lingua e la storia delle lingue erano molto importanti all'epoca. Eppure: qualcuno deve sapere di un buon giornale o libro o qualcosa che elabori queste nozioni generali - forse conoscono se stessi.
So che il tedesco era richiesto per la specializzazione in fisica presso la mia università (americana) negli anni '70
Nella mia esperienza, acquisire una comprensione della lettura di una lingua non è poi così difficile, soprattutto quando è limitato al sottoinsieme formalizzato utilizzato nella scrittura tecnica. In realtà parlare e comprendere la lingua parlata è un ordine di grandezza più difficile.
La maggior parte degli studiosi a quei tempi proveniva da famiglie benestanti, con tate (spesso straniere per insegnare la lingua), tutor e scuole formali. Imparare il greco e il latino era standard, così come il francese, il tedesco ... Inoltre, prima che emergessero gli stati nazione, la gente media sia nelle città che nei villaggi parlava più lingue, e il bilinguismo o il trilinguismo erano piuttosto comuni nell'Europa continentale, a causa dell'elevata mobilità di persone tra paesi diversi.
@jamesqf esattamente. Se, per esempio, parli inglese e spagnolo, acquisire la capacità di leggere un articolo in francese non è affatto difficile. Con solo poche settimane di pratica puoi leggere il 90% e capire abbastanza la grammatica da usare un dizionario per riempire il resto. Non sarai in grado di * parlare * la lingua, ma allenerai il tuo cervello a riconoscere gli affini e memorizzare alcune dozzine di parole comuni che * non * sono affini a una lingua che conosci. Imparare a leggere prima si applica anche alle lingue non imparentate, in particolare alle lingue antiche. Molti ecclesiastici leggono l'ebraico biblico ma non lo parlano.
La conoscenza di una lingua straniera era necessaria per conseguire un Bachelor of Arts. Era considerato di base.
Due risposte:
#1
+13
Alex
2017-05-18 00:17:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La maggior parte di loro ha imparato le lingue a scuola. O più precisamente in un liceo o in una palestra, come venivano chiamate rispettivamente in francese e tedesco / russo queste scuole, che davano una forte formazione nelle lingue (e anche nella storia, nella geografia e nella matematica). Le lingue normalmente insegnate includevano il latino (ovunque, fino al XX secolo), il greco (antico, ovviamente), a volte l'ebraico e le "lingue moderne" (inglese, tedesco, francese). Questa era considerata un'istruzione normale fino all'inizio del XX secolo ed era chiamata "educazione classica". In molti paesi la palestra era un prerequisito necessario per essere ammessi all'università. In alcuni paesi (Germania) il latino è una materia comune anche adesso.

Uno dei miei parenti, ad esempio, nato nel 1910 in una famiglia della classe medio-bassa istruita in Ucraina, normalmente andava in una palestra. Suo padre era un operaio (un tipografo) e sua madre una casalinga. Poiché il normale stile di vita è stato interrotto in Ucraina nel 1917, i genitori assumevano insegnanti privati ​​(principalmente studenti). Di conseguenza, parlava correntemente inglese, tedesco, francese, latino ed ebraico, per non parlare delle sue "lingue native" normalmente parlate in Ucraina a quel tempo (russo, ucraino e yiddish). Diventò uno scienziato, in medicina. A quanto ho capito, questo era uno standard per una persona istruita, specialmente uno scienziato (tranne l'ebraico e lo yiddish). Dopo quel periodo, gli standard nell'educazione linguistica sono nettamente diminuiti. La maggior parte degli scienziati sovietici che conoscevo e che erano nati in epoche successive conoscevano al massimo una lingua straniera.

Se leggi Tolstoj, Guerra e pace , (l'azione si svolge nel inizio XIX secolo) si nota che i personaggi (i nobili russi) parlano tra loro in francese e tedesco per la maggior parte del tempo, a volte in inglese. Avevano tutti una "educazione classica".

Tutta l'istruzione di Julien Sorel (Stendal, Le Rouge et le Noir) consisteva nel memorizzare un Vangelo in latino. Solo questo gli ha permesso di sentirsi un gentiluomo, di essere trattato come tale e di qualificarsi per un lavoro adeguato (inizio XIX secolo).

Prima della metà del XIX secolo, l'istruzione primaria era principalmente latina ( le lingue native non venivano insegnate nelle scuole!) Una persona istruita in Europa si distingueva prima di tutto per la conoscenza del latino. Il greco e altre lingue straniere furono insegnate in seguito.

AGGIUNTO. Come promesso nel mio commento, ho fatto un piccolo sondaggio in un dipartimento di matematica dell'università tedesca. Ho chiesto a 9 professori e a una segretaria di se stessi e dei loro figli. Tutti tranne uno avevano il latino e l'inglese a scuola, ma il latino non era obbligatorio nella maggior parte delle scuole. Bastava scegliere 2 lingue straniere. In alcune scuole il latino era obbligatorio e questo dipendeva dal Land (stato in Germania) e dalla scuola particolare. Quindi ho sbagliato e ho corretto la mia affermazione.

In Germania il latino non è obbligatorio nelle scuole. In alcuni campi di studio all'università potresti aver bisogno del latino ([Latinum] (https://de.wikipedia.org/wiki/Latinum)), quindi è offerto al [Gymnasium] (https: //de.wikipedia. org / wiki / Gymnasium) (Specialmente al [Humanistische Gymnasium] (https://de.wikipedia.org/wiki/Humanistisches_Gymnasium), ma ancora una volta non è obbligatorio.
Tutti i miei amici tedeschi che hanno per lo più tra i 30 ei 60 anni avevano il latino a scuola e dicono che era obbligatorio. Sono tutti matematici. Mio figlio (che è andato a scuola negli Stati Uniti) aveva latino, francese e spagnolo a scuola (erano tutti opzionali, ma alcune lingue erano richieste).
Citazione da [Wikipedia] (https://en.wikipedia.org/wiki/Instruction_in_Latin#Germany): "Quasi un terzo degli studenti del Gymnasium [1] impara il latino per diversi anni" - quindi la maggioranza non lo fa impara il latino. Sono tedesco e negli anni '40 e non avevo il latino in palestra.
Non mi fido veramente di Wikipedia in queste cose. Attualmente sono in Germania, quindi chiederò ai miei colleghi domani.
Inoltre non mi fido di Wikipedia, ma dalla mia esperienza posso confermare le informazioni (penso che nella mia scuola meno di 1/3 dei miei compagni avesse il latino)
Nell'Ottocento, in Francia, per conseguire un dottorato, il candidato doveva scrivere due tesi, una in francese e una in latino, il latino si apprendeva al liceo, l'equivalente del liceo e del primo anno di università ora negli USA.
@knut, la domanda riguarda l'apprendimento di queste lingue nel XVIII e XIX secolo.
@BernardMassé - Credo che la maggior parte dei programmi di dottorato negli Stati Uniti richieda ancora la padronanza di una "lingua straniera". Mio cognato sapeva il greco. Mia madre ha scelto il francese per lei. Il tedesco IIRC era una scelta popolare nel mio vecchio dipartimento di ingegneria a metà degli anni '80 quando ero uno studente universitario.
IIRC, _War and Peace_ (inizio 1800) è praticamente francofono, mentre _Anna Karenina_ (1870ies) è interamente anglofona. Un bel tocco di genio davvero.
Proprio come molte minoranze parlavano effettivamente nella loro rispettiva lingua madre quella volta (ad esempio gli ebrei parlavano yiddish / tedesco), una parte significativa della nobiltà e dei civili si sono sposati con famiglie straniere
È obbligatorio imparare due lingue straniere in un tedesco * Gymnasium * e facoltativo impararne tre o più. La scuola decide quali lingue possono offrire e lo studente sceglie quindi tra le scelte. L'inglese è quasi universalmente disponibile, il francese, lo spagnolo e il latino sono forti, altre lingue sono disponibili come terza lingua o nelle regioni di confine (polacco, danese, olandese, italiano, russo, ...). Alcune scuole specializzate offrono lingue più rare o lezioni bilingue in materie non linguistiche. In ** alcune ** scuole, il latino è obbligatorio. Per evitarlo bisogna andare in un'altra scuola.
#2
  0
D. LaRocque
2017-05-19 08:03:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se questi scienziati fossero nobili o provenissero da una famiglia benestante, farebbero un grande viaggio in giro per l'Europa, quando inizieranno a diventare adulti. Questo viaggio si chiamava " Grand Tour " e avrebbe dovuto aprire le giovani menti alle arti, alle scienze e alle lingue.

A parte questo, se questi scienziati fossero rinomati o facessero parte delle società (ad esempio la Royal Society , l'Académie des Sciences , ecc.), erano spesso corrispondenti ad altre società o ad alcuni monarchi (ad esempio come la corrispondenza tra Descartes e Kristina av Sverige ).



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...