Domanda:
Negli anni '50 avevano effettivamente "un'attrazione turistica a forma di fungo atomico" per il Nevada Test Site?
Arhtur
2020-06-25 15:55:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Durante gli anni '50, le nuvole a forma di fungo, dai 100 test atmosferici, potevano essere viste da quasi 100 miglia (160 km) di distanza. La città di Las Vegas ha subito notevoli effetti sismici e le nuvole di funghi , che potevano essere viste dagli hotel del centro , sono diventate turistiche attrazioni . St. George, Utah, ha ricevuto il peso maggiore delle ricadute dei test nucleari in superficie nello Yucca Flats / Nevada Test Site. I venti occidentali hanno regolarmente trasportato le ricadute di questi test direttamente attraverso St. George e lo Utah meridionale. Dalla metà degli anni Cinquanta fino al 1980 sono stati segnalati aumenti marcati dei tumori, come leucemia, linfoma, cancro della tiroide, cancro al seno, melanoma, cancro alle ossa, tumori cerebrali e tumori del tratto gastrointestinale.

Fonte: articolo di Wikipedia "Nevada Test Site"

Ehm ... Si tratta di un articolo vandalizzato? È vero? Hanno usato bombe atomiche come attrazioni turistiche? Cinque anni dopo l'orribile fine della seconda guerra mondiale? Quando hanno bombardato il Giappone e hanno confermato (se c'era qualche dubbio fino ad allora) che quelle bombe atomiche sono estremamente pericolose e trasportano con l'esplosione raggi invisibili letali che fondamentalmente ti fanno marcire la pelle e bruciare il cervello?

Ancora una volta, devo chiedere: "Mi manca qualcosa qui?"

Ti manca "quasi 100 mi (160 km) di distanza". Non sono sicuro di quanto Las Vegas sia effettivamente lontano dal sito di prova, ma le radiazioni si diluiscono e vengono assorbite dall'atmosfera, e il sito di prova potrebbe essere stato selezionato in un luogo in cui il fallout non avrebbe colpito Las Vegas.
Gli effetti delle radiazioni e delle ricadute nucleari non erano visti così pericolosi e sottili nelle sue conseguenze per la salute e l'ambiente come lo sono oggi, quella mentalità doveva ancora svilupparsi. Forse puoi trovare maggiori informazioni, evitando wikipedia e rapporti di testimoni oculari di decenni dopo, su mio suggerimento, e provare a trovare studi di geoscienze (potresti porre la domanda anche al dipartimento di geoscienze, lasciando da parte la parte turistica) e medicina?
Con la tua "pelle putrefatta e ustione cerebrale", sei arrivato dall'altra parte delle nuvole di funghi come attrazioni turistiche :-( Considera anche l'effetto della distanza e il fatto che sei a soli 93 milioni di miglia da un grande esplosione nucleare :-)
Google "visualizza la bomba atomica di Las Vegas" e ottieni molti siti Web, video e immagini fisse, comprese quelle di nuvole di funghi visibili dal centro di Las Vegas.
C'è infatti un museo dedicato a questo capitolo della storia dell'era atomica a Las Vegas: https://nationalatomictestingmuseum.org/. Se mai ne avrai la possibilità, vale la pena visitarlo!
Recentemente c'è stato un episodio TV su "Codes and Conspiracies" (Stagione 2, Episodio 4) che ha trattato questo argomento. Sono stato sorpreso di apprenderlo anch'io.
Giusto per metterlo nel contesto, [questo "giocattolo educativo"] (https://en.wikipedia.org/wiki/Gilbert_U-238_Atomic_Energy_Laboratory) è anch'esso degli anni '50.
La guerra delle modifiche riduce il sito: per favore, solleva una domanda su meta, discutine e rispetta la risoluzione.
Se sei interessato a questo, dovresti guardare https://en.wikipedia.org/wiki/The_Atomic_Cafe
Quello che sembra che manchi è l'intera storia del programma di armi nucleari negli Stati Uniti. I libri di [Gar Alperovitz] (https://en.wikipedia.org/wiki/Gar_Alperovitz) sarebbero un buon punto di partenza.
Cinque risposte:
#1
+59
Glorfindel
2020-06-25 16:48:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì. Ci sono molti articoli che supportano questa affermazione. Eccone uno tratto da Bloomberg:

Per quattro decenni, il Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti ha testato più di mille ordigni nucleari nel Nevada Test Site, una distesa desertica a sole 65 miglia a nord-ovest di Las Vegas. La detonazione di una testata nel 1951 a 1.060 piedi sul pavimento del deserto segnò l'inizio delle prove in superficie, le cui famose nuvole a fungo erano facilmente visibili dal vicino magnete turistico.

"Illuminerebbero il cielo, "Dice Allen Palmer, direttore esecutivo del National Atomic Testing Museum. "Ha trasformato la notte in giorno."

In vero stile Las Vegas, la città ha capitalizzato lo spettacolo atomico. La Camera di Commercio ha stampato calendari che pubblicizzano i tempi di detonazione e i posti migliori per guardare. Casinò come Binion's Horseshoe e Desert Inn ostentavano i loro panorami a nord, offrendo speciali "cocktail atomici" e "Dawn Bomb Parties", dove la folla ballava e beveva fino a quando un lampo non illuminava il cielo. Le donne vestite come nuvole di funghi gareggiavano per la corona della "Miss Atomic Energy" al Sands. "La cosa migliore che è successa a Las Vegas è stata la bomba atomica", ha dichiarato un magnate del gioco d'azzardo.

Se ti piacciono di più i video, ti potrebbe piacere questo articolo dello Smithsonian.

LOL. Ahh, tempi più semplici in cui cose come le sigarette erano "rinfrescanti" e "salutari" e si poteva trascorrere una serata rilassante in vacanza guardando un fungo che si alzava.
Come ha fatto la Camera di Commercio a conoscere le date e gli orari dei test nucleari? Mi sarei aspettato che quelle sarebbero state informazioni piuttosto altamente classificate ...
@Sean Perché? Non vuoi friggere accidentalmente alcuni escursionisti e almeno emettere un NOTAM (avviso agli aviatori) al traffico aereo civile per non guardare in quella particolare direzione quando il flash si spegne. Sarebbe simile alla NASA che dice alle navi di rimanere al di fuori di una zona delimitata in quel momento. Sarebbe una buona cosa per una domanda successiva.
@DavidTonhofer: Gli escursionisti non sarebbero un problema, dal momento che il Nevada Test Site era rigorosamente vietato al pubblico quando veniva effettivamente utilizzato per i test nucleari ed è soggetto a un limite molto ampio di spazio aereo fortemente limitato.
La nozione di * cocktail atomici * mi ricorda * quarantinis *.
@RockPaperLizard o Liquor Quarantine-y-tres ...
@Sean: Per la maggior parte, è vero esattamente il contrario: sono informazioni altamente non classificate, almeno dopo che hai deciso di andare avanti con il test. Vuoi assicurarti che i tuoi avversari sappiano quando stai testando in modo che stiano guardando. I test servono a più obiettivi, incluso il test di nuovi progetti e la comunicazione ai tuoi avversari che il tuo deterrente funziona davvero. Sicuramente sapranno quando e dove hai fatto il test dopo il fatto
Miss Atomic Energy .... Ignoranza e stupidità al massimo.
#2
+37
Pieter Geerkens
2020-06-25 18:35:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per quanto riguarda la domanda secondaria, vale a dire

Mi sto perdendo qualcosa qui?

Sì; assolutamente. Hai trascurato sia l'effetto schermante delle 65 miglia d'aria tra Las Vegas e le esplosioni delle bombe, sia il fatto che l'effettiva intensità della radiazione diminuisce al quadrato della distanza.

Lo studio The Children of Atomic Bomb Survivors: A Genetic Study. del National Research Council (USA); National Academy of Sciences (USA); Neel JV, Schull WJ, editori. note per Hiroshima:

D'altra parte, sia da queste due curve sia sulla base delle nostre osservazioni riguardo alla forma della distanza -curva del dosaggio, sembra probabile che le persone a distanze superiori a 3.000 metri abbiano ricevuto poche o nessuna radiazione. [a destra sopra la Figura 4.3]

Attenuazione della schermatura aerea

Considera prima l'effetto di schermatura dell'aria. In prima approssimazione il materiale di schermatura è irrilevante, salvo che materiali differenti abbiano densità differenti. L'effetto di schermatura può essere approssimato calcolando la densità del materiale moltiplicata per lo spessore. Per i sopravvissuti a Hiroshima oltre i 3000 metri, assumerò:

  • 3000 metri d'aria a 1.2754 kg / m³ = 3.826 kg / m²

  • 30 metri (1%) di pino a 420 kg / m³ = 12.600 kg / m²

  • effetto schermante totale = 16.400 kg / m²

Per i Turisti delle bombe di Las Vegas si ipotizzi che:

  • 65 miglia * 1600 m / miglio a 1.2754 kg / m³ = 248.700 kg / m²; circa 15 volte quello dei sopravvissuti di Hiroshima appena fuori dai 3.000 metri di raggio " nessuna radiazione significativa " ha subito.

Attenuazione della distanza

A una distanza di 65 miglia = 104.000 metri, circa 34,7 volte più lontano dal centro dell'esplosione rispetto ai sopravvissuti di Hiroshima oltre i 3.000 metri, la radiazione che raggiunge Las Vegas * Bomb Tourists è stata attenuata dalla distanza 34,7² = 1200 volte di più come per i sopravvissuti di Hiroshima al di fuori del raggio di 3000 metri.

Attenuazione totale (della radiazione diretta)

Mentre il calcolo preciso è indubbiamente più complesso, certamente entrambi gli effetti di attenuazione devono essere considerati come una combinazione . Ciò significa che la radiazione diretta sperimentata dai Bomb Tourists di Las Vegas sarà compresa tra 1/1200 = 0,08% e 1 / (1200 * 15) = 0,0005% di quella sperimentata dai sopravvissuti di Hiroshima al di fuori dei 3000 metri " non hanno subito radiazioni significative ".

Sì, questa analisi ignora gli effetti della ricaduta radioattiva - quel calcolo è così intrinsecamente dipendente dalle particolarità meteorologiche di ogni esplosione. Tuttavia spero che quanto sopra chiarisca che la distanza di Las Vegas dal sito di prova era molto più che sufficiente per proteggere i visitatori occasionali. I residenti permanenti potrebbero essere un'altra storia, ma questa è una domanda diversa.


Dai commenti seguenti ed espansi

Considerazioni sul rendimento

Il più grande ordigno nucleare mai fatto esplodere è stato il russo Tsar Bomba, a 50 Mega tonnellate (ed era un dispositivo di ricerca, non un'arma prevista). Il dispositivo più grande mai progettato e fatto esplodere dagli Stati Uniti è stato il MK-41 da 25 Mega tonnellate: circa 1600 volte la bomba di Hiroshima (15 chilogrammi di TNT).

Per , anche l'aumento della resa di 1600 volte da Hiroshima è molto più piccolo dell'attenuazione di 1200 * 15 = 18.000 volte fornita dalla distanza dall'esplosione della bomba.

Tuttavia, tutti questi dispositivi sono dispositivi termonucleari, non atomici puri, con un secondo stadio di fusione innescato da uno stadio di fissione primaria (e possibilmente incorporante anche un terzo stadio di fissione).

Poiché le armi termonucleari rappresentano il progetto più efficiente per la resa energetica delle armi nelle armi con rese superiori a 50 kilotoni di TNT (210 TJ), praticamente tutte le armi nucleari di queste dimensioni dispiegate dai cinque stati con armi nucleari sotto il Non -I Trattati di proliferazione oggi sono armi termonucleari che utilizzano il design Teller-Ulam.

Da qui ogni discussione sul profilo delle radiazioni (e ricadute) è molto specifica per ogni particolare progetto di bomba - per intento. Bisogna distinguere tra i diversi effetti e il potere penetrante di tutti:

  • Particelle alfa - nuclei di elio ad alta energia;

  • Beta particelle: elettroni ad alta energia (e possibilmente positroni);

  • Raggi gamma - fotoni ad alta energia;

  • Alta (e bassa !) neutroni energetici; e

  • Ricaduta radioattiva come lo stronzio-90 (un rischio ambientale a lungo termine solo a meno che non si sia immersi direttamente nella velocità del tempo solo emessa radioattiva nuvola, e anche quella è costretta a diffondersi all'incirca come il quadrato della distanza percorsa).

Tuttavia l'energia è energia; si diffonde verso l'esterno da un epicentro; e gli effetti intrinsecamente geometrici descritti sopra non possono essere evitati.

La frase citata è un presupposto, un input, non un risultato come lo dici tu. Presumono e suggeriscono un effetto di schermatura dell'aria (tipo di radiazione mentale e possibile danno), non affermano che esista a quel livello. Il resto ha solo bisogno di molte citazioni, la semplice matematica non affronta il problema o risponde alla domanda.
@a_donda: non corretto. La citazione è una conclusione tratta da un'attenta osservazione. Il punto è che un calcolo "* retro della busta *" mostra rapidamente che ci sono *** diversi *** ordini di grandezza di attenuazione aggiuntiva per i * turisti bomba "rispetto ai sopravvissuti di Hiroshima che non hanno ricevuto radiazioni significative, ha fatto per distanza dall'epicentro dell'esplosione.
Penserei che il megatonnage della bomba avrebbe un effetto sulla quantità di radiazione prodotta, che avrebbe poi un effetto sull'attenuazione rispetto alla (relativamente) debole bomba di Hiroshima, ma non sono certo un fisico.
@Jurp, non conosce (o vuole rintracciare) le bombe più grandi fatte esplodere nello Utah, e supponendo che le proprietà di radiazione delle bombe A e H siano le stesse (non lo sono, ma sarebbero necessari molti più dettagli di quelli che si adatterebbero in un commento) possiamo ancora fare un calcolo approssimativo. [Tsar Bomba] (https://en.wikipedia.org/wiki/Tsar_Bomba) era 50Mt e [Little Boy] (https://en.wikipedia.org/wiki/Little_Boy) era 15kt, un fattore di ~ 3000 ( le cifre variano leggermente). Quindi, anche se lo zar Bomba fosse stato testato nello Utah, secondo i calcoli di Pieter i turisti sarebbero andati bene assumendo poca protezione dall'aria.
@ChrisH: Correct - e la più grande testata nucleare degli Stati Uniti, l'MK-43, aveva una resa di soli 25 Mega Tons, solo la metà di quella della Tsar Bomba a 50.
-1
I venti dominanti hanno qualcosa a che fare con questo. Abbastanza famoso, il film _ [The Conqueror] (https://en.wikipedia.org/wiki/The_Conqueror_ (1956_film)) _ è stato girato nello Utah, 220 km sottovento rispetto al sito del test, e le numerose morti per cancro tra il cast e l'equipaggio viene incolpato delle ricadute dei test.
Questo articolo descrive in dettaglio come il latte è diventato un vettore per il cancro dopo i test e che oltre 500.000 americani potrebbero essere morti in questo modo. C'è anche una foto di cinque soldati in piedi al ground zero di un'esplosione d'aria, perché farlo era SICURO! articolo: https://qz.com/1163140/us-nuclear-tests-killed-american-civilians-on-a-scale-comparable-to-hiroshima-and-nagasaki/ e studio: https: //cms.qz .com / wp-content / uploads / 2017/12 / 6043f-meyers-fallout-mortality-website.pdf
"Tuttavia spero che quanto sopra chiarisca che la distanza di Las Vegas dal sito di prova era molto più che sufficiente per proteggere i visitatori occasionali" - * dalle radiazioni immediate *. Fallout, come hai affermato tu stesso nella stessa frase, è completamente ignorato da questa risposta. Questo è un "ma" piuttosto grande e non posso fare a meno di sentire che la risposta è incompleta senza affrontare il problema.
@DevSolar: Il pericolo di ricaduta è quello di introdurre atomi radioattivi dall'ambiente nel corpo. È un processo a lungo termine e, sebbene abbastanza reale per gli abitanti, è irrilevante per i visitatori a breve termine. Inoltre, il percorso di ricaduta era verso lo Utah, non Las Vegas a causa della direzione del vento prevalente.
@PieterGeerkens Fallout non ha bisogno di entrare nel corpo per fare danni, almeno non per le radiazioni gamma e beta. E i venti "prevalenti" non sempre prevalgono. Penso che tu lo stia prendendo un po 'troppo alla leggera.
@DevSolar: Non hai idea di cosa stai parlando. La ricaduta radioattiva è così pericolosa solo perché entra nella catena alimentare, quindi viene ingerita nel corpo, dove successivamente decade senza schermatura: qualsiasi cosa e tutto ciò che colpisce viene distrutto. I.E. Stronzio-90 che decade per raggi beta (elettrone negativo) due volte (a Ittrio-90 e quindi Zirconio-90) dopo aver sostituito un atomo di calcio nelle ossa, irradiando direttamente il midollo osseo e gli organi vitali dell'addome e generando bremsstrahlung X secondario -ra di nuovo senza schermatura.
@PieterGeerkens Dovresti stare più attento a chi dici che "non ha idea di cosa sta parlando". Per lo meno, non è il modo di condurre una discussione. Quindi ... il fallout non è pericoloso se non ingerito? L'equipaggio di Lucky Dragon 5 sarebbe felicissimo di sentirlo. Comunque. Ho iniziato a prendere l'abitudine di abbandonare le discussioni che hanno raggiunto un certo livello di ostilità, e questa è una di quelle.
Da questa storia di [Lucky Dragon 5] (https://birthmoviesdeath.com/2013/07/28/lucky-dragon-5-and-the-terrifying-truth-that-inspired-godzilla): '* una nuvola misteriosa di bianca “cenere mortale” cominciò a piovere dolcemente sulla nave. Test successivi hanno stabilito che si trattava di corallo atomizzato, i resti spettrali dell'habitat che erano lì per pescare. ... Oishi ha ricordato: “La sommità della nuvola si è diffusa su di noi…. Sono passate due ore…. Particelle bianche stavano cadendo su di noi, proprio come il nevischio. Le particelle bianche penetrarono senza pietà: occhi, naso, orecchie, bocca. Non avevamo la sensazione che fosse pericoloso. "* '
@PieterGeerkens che l'equipaggio abbia ingerito o inalato una dose elevata non preclude loro di ricevere un'altra dose attraverso la pelle. Dall'articolo [Wikipedia] (https://en.wikipedia.org/wiki/Daigo_Fukury%C5%AB_Maru) "... Entro il terzo giorno, gli uomini hanno iniziato a sviluppare piccole vesciche sui loro corpi che erano stati toccati dal cenere radioattiva ... "
#3
+9
Edheldil
2020-06-26 14:27:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per un altro resoconto sull'atteggiamento contemporaneo (questa volta informato), leggi il libro di Richard Feynman Los Alamos from Below pubblicato qui per intero o citato qui.

Il succo è che ha calcolato che a 20 miglia di distanza sarebbe stato al sicuro dietro il parabrezza di un'auto e avrebbe visto di più senza occhiali scuri.

... Ma solo pochi minuti prima che dovesse spegnersi, la radio ha iniziato a funzionare, e ci hanno detto che mancavano 20 secondi o qualcosa del genere, per le persone che erano lontane come noi. Altri erano più vicini, a 10 chilometri di distanza.

Hanno distribuito occhiali scuri con cui puoi guardarlo. Occhiali scuri! A venti miglia di distanza, non riuscivi a vedere niente attraverso gli occhiali scuri. Quindi ho pensato che l'unica cosa che potrebbe davvero ferire i tuoi occhi - la luce intensa non può mai ferire i tuoi occhi - è la luce ultravioletta. Mi sono messo dietro il parabrezza di un camion, perché l'ultravioletto non può passare attraverso il vetro, quindi sarebbe sicuro, e così potrei vedere quel dannato oggetto. OK.

Il momento arriva e questo tremendo lampo è così luminoso che mi chino e vedo questa macchia viola sul pavimento del camion. Ho detto: "Non è questo. Questa è un'immagine residua. " Quindi guardo indietro e vedo questa luce bianca che cambia in gialla e poi in arancione. Le nuvole si formano e poi scompaiono di nuovo; la compressione e l'espansione si formano e fanno sparire le nuvole. Poi finalmente una grande palla arancione, il centro che era così luminoso, diventa una palla arancione che inizia a sollevarsi e gonfiarsi un po 'e diventare un po' nera attorno ai bordi, e poi vedi che è una grande palla di fumo con lampi all'interno del fuoco che si spegne, il calore. ...

Saresti in grado di includere la citazione di Feynman nella tua risposta? Se quel collegamento si interrompe, la tua risposta diventerà piuttosto logora.
"la luce intensa non può mai ferire i tuoi occhi" - Fino a che punto è vero? Sicuramente mi fa male gli occhi guardare direttamente le mie luminose plafoniere a LED (non generanti UV).
@Dai: Il dolore e il danno sono cose separate. per esempio. Gli infrarossi possono danneggiare le tue retine cuocendole (guardando un fuoco o una fucina), ma non senti dolore perché le tue cellule fotorecettrici non percepiscono quelle lunghezze d'onda. Una luce sufficientemente intensa nelle lunghezze d'onda visibili potrebbe danneggiare le tue retine, ma dovrebbe essere * estremamente * intenso per farlo prima che ti allontani dal guardarlo. per esempio. guardando accidentalmente un laser. http://photobiology.info/Rozanowska.html menziona fotomeccanica, fototermica e fotochimica. (Ho cercato su Google per ulteriori informazioni, ma ho trovato molti FUD blu / LED possibili.)
#4
+3
patrick
2020-06-26 04:18:15 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Volevo solo aggiungere questo collegamento a quanto è stato detto. Sì, la mentalità era che le radiazioni delle bombe non erano così pericolose. Se vuoi una prova di ciò, ecco un video di YouTube di cinque ragazzi dell'esercito IN PIEDI A TERRA ZERO durante un'esplosione d'aria. (Il missile esplode a diverse miglia direttamente sopra di loro)

In effetti, l'esercito ha svolto esercitazioni in cui le truppe si sarebbero accovacciate vicino a Ground Zero, per abituare le truppe all'idea di combattere durante una guerra nucleare.

Ho visto le foto dei test australiani / britannici nell'entroterra australiano dove hanno messo gli occhiali e hanno voltato le spalle all'esplosione. Sembra abbastanza chiaro che l'unica preoccupazione fosse la vista e non le radiazioni. Mio nonno ha fatto ricerche sugli effetti delle radiazioni (la sua collega era Louise Harold Gray, una ricercatrice ben nota). Gran parte di questa ricerca è stata parallela piuttosto che precedente ai test sulle armi.
La radiazione immediata diminuisce piuttosto rapidamente con la distanza (come ha mostrato Pieter nella sua risposta), e la testata di quel missile era molto piccola (1,5 nodi). L'equipaggio ha ordinato di volare attraverso la nuvola dell'esplosione un paio di minuti dopo ha ricevuto una dose molto più alta, perché è la radiazione / ricaduta residua dove si trova a ...
#5
+2
John Dallman
2020-06-27 15:19:22 UTC
view on stackexchange narkive permalink

C'è un aspetto sociale importante in questo che non è stato affrontato finora. Fino all'agosto 1949, quando l'URSS eseguì il suo primo test nucleare, la bomba atomica era la fonte e il simbolo dello status degli Stati Uniti come unica superpotenza. Successivamente, il miglioramento delle bombe atomiche e lo sviluppo di bombe all'idrogeno sono stati una parte importante delle azioni americane per mantenere il loro status.

Tali cose tendono a essere viste in modo positivo nello stile americano del patriottismo e i pericoli derivanti tendono ad essere ignorati, almeno per un po '. Tom Lehrer satirò la questione piuttosto bene nel 1953.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...