Domanda:
Come è cambiato nel tempo il PIL cinese come percentuale del PIL mondiale e perché?
user4951
2013-02-03 11:22:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho sentito che è il 33% durante la dinastia Qing. 4% durante la rivoluzione culturale. Ora sta salendo costantemente fino all'11%.

Dove posso vedere la tabella di coloro che tengono effettivamente traccia di quei numeri?

Quali erano le cause?

La [Needham Question] (http://en.wikipedia.org/wiki/Joseph_Needham#The_Needham_Question) come ad es. discusso nel programma della BBC [In Our Time] (http://www.bbc.co.uk/programmes/p0038x9m) è forse rilevante per le cause: "Perché la Cina era stata superata dall'Occidente nella scienza e nella tecnologia, nonostante la sua successi precedenti? "
Il PIL prima dell'età moderna proveniva principalmente dall'agricoltura e in parte dall'estrazione mineraria. L'industria e il servizio erano piccoli e ne facevano parte. Grandi paesi con grandi campi coltivati ​​e buon clima potrebbero facilmente dominare. L'Europa ha un clima significativamente più freddo, con raccolti simili che producono metà terzo di ciò che potrebbe ottenere in Egitto / Nord Africa o nelle regioni più ricche della Cina.
Quattro risposte:
#1
+10
knut
2013-02-04 01:35:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

C'è una panoramica in un articolo su China Whisper.com: quota storica del PIL della Cina nel mondo

dinastia Han (206 BC – 220 AD)
PIL pro capite: $ 450, 26%

Dinastia Tang 618-907 AD PIL pro capite: $ 480, 58% del PIL mondiale

Song Dynasty 960 -1279 AD PIL pro capite: $ 2.280, 80% del PIL mondiale

Dinastia Yuan 1271-1368 Stimata per rappresentare circa il 30% -35% del PIL

Dinastia Ming 1368– 1644 AD PIL pro capite: US $ 600, 55% del PIL mondiale

Dinastia Qing 1644-1922 AD PIL pro capite: US $ 600 La dinastia Qing rappresentava il 35% -10% del PIL mondiale

Repubblica popolare cinese 1949 - PIL pro capite: US $ 5414, 9,48% dell'economia mondiale. Vedi anche Wikipedia per questo periodo.


C'è anche un altro articolo su Wikipedia: Storia economica della Cina prima del 1912

Forse puoi trovare suggerimenti per altre fonti.

Buona risposta, ma hai qualche causa nota?
Wow. Una volta controlliamo l'80% del PIL mondiale durante Song. Ma Song è un fallimento.
Credo che il successo di Song debba essere attribuito al periodo precedente. Prima delle continue invasioni di jurchen e mongole. Inoltre, sarei felice se l'articolo di China Whisper mostrasse alcuni riferimenti. Mi sento a disagio ogni volta che noto il dollaro USA in approssimazioni storiche.
@JimThio non dimenticare il tempismo, il crollo dell'impero romano (occidentale) durante questo periodo!
#2
+6
Felix Goldberg
2013-02-03 15:55:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Beh, almeno il calo durante la "Rivoluzione culturale" è facilmente spiegabile. Spingere orde di giovani delinquenti, in gran parte semi-alfabetizzati, a torturare e mutilare i membri produttivi ed istruiti della società farà miracoli per l'economia. Ecco una lunga citazione da wikipedia:

I dieci anni della Rivoluzione Culturale hanno praticamente arrestato il sistema educativo cinese. Gli esami di ammissione all'università furono annullati dopo il 1966 e non furono ripristinati fino al 1977 sotto Deng Xiaoping. Molti intellettuali furono mandati nei campi di lavoro rurali e molti di coloro che sopravvissero lasciarono la Cina poco dopo la fine della rivoluzione. [Citazione necessaria] Molti sopravvissuti e osservatori [chi?] Suggeriscono che quasi chiunque avesse competenze superiori a quelle della persona media fosse obiettivo della "lotta" politica in qualche modo. Secondo la maggior parte degli osservatori occidentali e dei seguaci di Deng Xiaoping, ciò ha portato a quasi un'intera generazione di individui non adeguatamente istruiti. L'impatto della Rivoluzione Culturale sull'istruzione popolare variava tra le regioni e le misurazioni formali dell'alfabetizzazione non sono riprese fino agli anni '80. [75] Alcune contee dello Zhanjiang avevano tassi di analfabetismo fino al 41% circa 20 anni dopo la rivoluzione. I leader cinesi dell'epoca negarono fin dall'inizio qualsiasi problema di analfabetismo. Questo effetto è stato amplificato dall'eliminazione di insegnanti qualificati: molti distretti sono stati costretti a fare affidamento su studenti scelti per rieducare la generazione successiva. [75]

È un'ottima risposta. Penso che l'esperimento occidentale con il capitalismo spieghi anche perché il resto del mondo sta diventando più ricco. Voglio qualcosa di più completo. Si noti che questo significa che anche durante la colonizzazione, l'apice della civiltà occidentale, la Cina non era così male.
"Spingere orde di giovani, in gran parte semi-alfabetizzati, delinquenti a torturare e mutilare i membri produttivi ed istruiti della società farà miracoli per l'economia". Questa strategia in realtà funziona abbastanza bene se si esclude la parte vittimizzata dalla parte imperialista delle misure del PIL, vedi il PIL dell'India o dell'Irlanda nel 19 ° secolo. Funziona anche se i "vincitori" di una tale guerra civile implementano rapporti di produzione "più produttivi" (la sofferenza umana è ovviamente un'esternalità), vedi l'Irlanda lì, o le "società dei coloni". Quindi non un universale, ma giusto sulla Rivoluzione Culturale.
@SamuelRussell: Non sono sicuro di cosa intendessi esattamente, ma i tuoi paralleli sono sbagliati. La rivoluzione culturale non mirava a sbarazzarsi delle interferenze straniere, quindi Irlanda e India non sono rilevanti. E sì, sostengo che il massacro di massa della propria gente non è una strategia di sviluppo buona o addirittura passabile per nessun paese.
Mentre sono d'accordo con te sul fatto che i sistemi di sofferenza umana siano indesiderabili, l'interrogante originale stava chiedendo del PIL. Il PIL è noto per esternare la sofferenza umana. Sarebbe interessante vedere una stima del PIL armonizzata con l'ISU nel tempo! Se si segue un'analisi Ðilasiana dei partiti bolscevichi, la Rivoluzione Culturale riguarda tanto la risoluzione del controllo del partito e la guerra di classe all'interno della società. Il mio confronto con l'Irlanda e l'India era su questa base: l'orribile rottura delle precedenti relazioni di classe per consentire il primitivo riaccumulo di ricchezza in nuove mani.
L'economia cinese ha continuato a crescere fortemente per la maggior parte della Repubblica Ceca. [Ad esempio, nel 1970 è cresciuto del 19%.] (Https://en.wikipedia.org/wiki/Historical_GDP_of_China). Il grande balzo in avanti (59-61) è stato però un momento difficile.
#3
+1
Samuel Russell
2013-02-04 03:44:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ciò che è la Cina è cambiato nel tempo, così come il numero di persone in Cina, così come il livello di produzione pro capite della Cina (il PIL prima del capitalismo è un'imposizione anacronistica se misurato in un'espressione di valore corrente), così come il numero di persone non cinesi, così come il livello della produzione pro capite in luoghi non cinesi.

L'ipotesi che la proporzione della produzione mondiale della Cina rimarrebbe statica è un'ipotesi meno sostenibile di tutte le proporzioni di i nessi culturali di lunga durata della produzione varierebbero.


Quello che stai veramente chiedendo è "Aveva ragione Needham?" http://en.wikipedia.org/wiki/Joseph_Needham#The_Needham_Question

E c'è una grande quantità di letteratura sulle forme prefigurative di capitalismo in Cina là fuori. Ti suggerisco di iniziare leggendo gli articoli di revisione sulla questione Needham, perché il malcontento degli studiosi per il fallimento della Cina, una grande società feudale avanzata ad alta produttività * 1, per cementare le forme prefigurative del capitalismo nel capitalismo reale continua.

* 1 Uso marxista in relazione alla circolazione di prestigio, status e tecniche di estrazione diretta; non una rivendicazione di infeudazione.

#4
+1
Nir
2017-02-03 13:04:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'articolo ChinaWhisper non sembra fornire fonti e i suoi numeri non sono plausibili, in particolare visto che il PIL pro capite era molte volte più grande sotto la dinastia Song rispetto a prima o dopo.

Una grande raccolta di dati storici le stime della popolazione e del PIL sono state effettuate dal defunto economista Angus Maddison, che tra le altre cose ha scritto ampiamente sulla storia economica della Cina, e questo lavoro viene continuato come Maddison Progetto. Il suo libro The World Economy: A Millennial Perspective può essere scaricato; La tabella B-20 (p. 263) fornisce le percentuali storiche del PIL stimate per paese (in "dollari internazionali del 1990").

Un grafico delle sue stime per la quota del PIL mondiale della Cina è disponibile su Wikipedia. Sebbene non risolva tutte le dinastie, la quota della Cina del PIL globale rimane compresa tra il 20% e il 35% fino alla metà del 19 ° secolo, a quel punto inizia a scendere, a circa il 4% sotto Mao. Ora è tornato al 17%.

Gli USA hanno un PIL enorme? Nel millesimo CE?
Stai confondendo le linee USA e W Europa
Yap. Entrambi blu. Perché sono bianchi. Grafico razzista. He he he he


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...