Domanda:
Perché era "accettabile" per il principe Carlo sposare una donna divorziata, quando Edoardo VIII dovette abdicare per aver sposato la divorziata Wallis Simpson?
samiles
2017-05-23 13:13:28 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Erede al trono britannico, il principe Carlo ha sposato la divorziata Camilla Parker Bowles senza una crisi costituzionale. Quando Edoardo VIII ha voluto sposare Wallis Simpson ha dovuto abdicare.

Ovviamente anche lo stesso Carlo è divorziato.

Questo era puramente il risultato di atteggiamenti sociali diversi all'epoca, o erano ci sono altri fattori che hanno reso Simpson inaccettabile per il governo del giorno?

https://politics.stackexchange.com/questions/9056/why-was-edward-viiis-marriage-a-problem-but-not-prince-charless
Quattro risposte:
#1
+75
sempaiscuba
2017-05-23 15:24:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È principalmente dovuto ai diversi atteggiamenti sociali dell'epoca, ma anche la posizione legale era diversa nel 1936. La pagina di Wikipedia è abbastanza chiara sugli atteggiamenti sociali, ma cercherò di spiega qui le questioni legali.

Nel 1936 la Chiesa d'Inghilterra si oppose a un nuovo matrimonio dopo il divorzio. Inoltre, a quel tempo, la Chiesa d'Inghilterra considerava l'adulterio l'unico motivo di divorzio. Nella legge inglese, i motivi di divorzio erano disciplinati dal Matrimonial Causes Act (1857). In breve, gli uomini potevano citare in giudizio per il divorzio per adulterio da parte dei loro coniugi, mentre le donne dovevano provare ulteriori reati (come incesto, sodomia, crudeltà ecc.) Erano stati commessi.

Il primo divorzio di Wallis Simpson (concesso negli Stati Uniti) era stato per motivi di "incompatibilità emotiva", e quindi non è stato riconosciuto dalla Chiesa d'Inghilterra. Agli occhi della chiesa, quindi, il suo secondo matrimonio era bigamo. C'era anche la possibilità molto reale che se il suo divorzio fosse stato impugnato in un tribunale inglese, avrebbe potuto non essere riconosciuto dalla legge inglese.

Nel 1937, un anno dopo la crisi dell'abdicazione, il Parlamento approvò il Matrimonial Causes Act (1937), che ha ampliato i motivi del divorzio, ma che probabilmente non avrebbe ancora consentito il riconoscimento del primo divorzio di Wallis Simpson se fosse stato impugnato in un tribunale inglese.

la legge richiedeva che il monarca fosse in comunione con la Chiesa d'Inghilterra (il monarca era il capo o "governatore supremo" della Chiesa d'Inghilterra). Un matrimonio bigamo creerebbe una scissione con la Chiesa in quanto precipiterebbe una crisi costituzionale.

Dal 2002, la Chiesa d'Inghilterra ha consentito ai divorziati di sposarsi. Inoltre, sia il principe Carlo che Camilla Parker Bowles avevano divorziato ai sensi della legge inglese (che era diventata molto più liberale dal Matrimonial Causes Act (1973)), quindi non poteva esserci alcuna contestazione legale alla loro unione.

Charles e Camilla hanno quindi potuto sposarsi senza problemi nel 2005.

Le affermazioni secondo cui il matrimonio di Carlo e Camilla in un ufficio del registro era illegale vengono periodicamente diffuse dalla stampa di sinistra. Si basano sul Marriage Act del 1949 che afferma: "I membri della famiglia reale sono esclusi dalle disposizioni del Marriage Act 1949 e il loro matrimonio in Inghilterra e Galles deve essere celebrato dal clero anglicano". Aggiungo che le possibilità che il matrimonio venga invalidato sono zero.
Mi piace questo "Nel 1936 la Chiesa d'Inghilterra si oppose a un nuovo matrimonio dopo il divorzio. Inoltre, a quel tempo, la Chiesa d'Inghilterra considerava l'adulterio l'unico motivo di divorzio". dato che la ragion d'essere della Chiesa d'Inghilterra era abbastanza simile. (divorzio dopo essersi risposati)
@TheMathemagician Sì, ma sono male informati. La posizione giuridica nel 2005 era in realtà abbastanza chiara. È vero che la sezione 45 del _Marriage Act 1836_ afferma che l'atto "... non si estende al matrimonio di nessuno dei membri della famiglia reale" e che questa restrizione era ancora in vigore quando è stata introdotta la legge del 1949. Ma la sezione 45 della legge del 1836 è stata esplicitamente abrogata dal _Registration Service Act del 1953_, e in ogni caso sarebbe stata anche incompatibile con le disposizioni stabilite nello _Human Rights Act del 1998_.
Potrei forse anche aggiungere che il principe Carlo è ancora un principe, e ha sposato Camilla come un principe ... a differenza di Edoardo che voleva sposare Wallis proprio come era salito al trono. Inoltre, Carlo era sposato con Diana e da lei ha avuto due figli legittimi, uno dei quali è l'erede al trono. Quindi, per quanto riguarda la successione, il suo matrimonio con Camilla non ha molta importanza.
Penso che cambiasse di più i * costumi * del fatto che Carlo non fosse re. La principessa Margaret era la terza in fila al trono quando fu costretta a porre fine alla sua relazione con Townsend
@BaardKopperud: In realtà sono abbastanza sicuro che Charles sia ancora l'erede al trono :)
@BaardKopperud - "due figli legittimi da lei" ... Sicuramente uno legittimo. Uno che è ancora spesso interrogato.
+1. Nitpick: Dopo la morte di Diana nel 1997, lo status legale del divorzio di Charles non era più rilevante per la sua capacità di risposarsi.
#2
+32
T.E.D.
2017-05-23 18:51:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Una cosa che non vedo finora nelle risposte è che essersi sposati prima non è stato l'unico sciopero contro Wallis Simpson. Lei:

  • Non era nobiltà
  • Non era britannica
  • Aveva divorziato non una, ma due volte .
  • Si diceva che avesse tradito entrambi i mariti.
  • Secondo quanto riferito, una di queste storie d'amore ha provocato un'interruzione di gravidanza tramite il cognato di Mussolini. Moralità a parte, questo mostra un precedente affetto e un possibile ricatto da parte dei nemici politici dello Stato.

Tutto questo non sembrava somigliare a una persona che poteva prenderla responsabilità come regina consorte d'Inghilterra tanto seriamente quanto la posizione richiede. Potrebbe anche essere stata un rischio per la sicurezza, in un momento in cui la guerra sembrava probabile.

Per non parlare del fatto che Edward stesso era un servile adulatorio di Hitler e Mussolini entrambi. ;-)
@PieterGeerkens - Ho trovato molte prove di ciò per entrambi * dopo * il 1936. Ad esempio, subito dopo. Niente prima, però, a parte quella relazione romantica molto sospetta.
Ho trovato affermazioni (solo) secondo cui Edward, nel marzo 1936 in qualità di re, è intervenuto con il primo ministro Baldwin per argomentare contro l'azione contro la rioccupazione tedesca della Renania.
Concordo con il commento di @T.ED, c'era sicuramente un tale accumulo di informazioni negative su Wallis Simpson che si può immaginare che le ragioni religiose siano state solo un pretesto, senza parlare del fatto che Edoardo VIII era un famigerato dilettante, immaturo riguardo ai suoi doveri di re.
#3
+15
Dulkan
2017-05-23 15:10:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che l ' articolo di Wikipedia su questo argomento sia abbastanza chiaro e completo.

I punti chiave:

  • Edward era il re e come re, era il capo della chiesa, che a quel tempo non permetteva alle persone di risposarsi finché il loro ex coniuge è ancora vivo. Il fatto che il capo della chiesa violi questa regola è chiaramente inaccettabile.

  • Il principe Carlo non è il re, quindi non è il capo della chiesa e non sarebbe vincolato da tali vincoli , anche se probabilmente avrebbe dovuto rinunciare alla sua pretesa al trono, se lo avesse fatto ai tempi di Edwards.

  • le convenzioni sociali sono cambiate molto negli anni 70 tra Edward l'abdicazione e il matrimonio di Carlo con Camilla. Oggi il divorzio e il nuovo matrimonio sono ampiamente accettati.

  • Nel 2002 la Chiesa d'Inghilterra ha ufficialmente autorizzato i divorziati a risposarsi. ( Articolo sul Telegraph). Questo ha aperto la strada al matrimonio tra Carlo e Camillas senza problemi nel 2005.

Ma Carlo e Camelia ** non ** si sposarono in chiesa. Si sono sposati in un ufficio del registro, con una benedizione della chiesa dopo, ed era ancora molto controverso: la regina non ha partecipato alla cerimonia civile.
#4
+1
pjc50
2017-05-24 17:49:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un argomento un po 'più sorprendente è avanzato qui: https://www.lrb.co.uk/v10/n16/paul-foot/the-great-times-they-could-have-had

Wallis era, come era popolare all'epoca, un fascista. Man mano che il paese si avvicinava al conflitto, ciò divenne sempre più intollerabile per i servizi di sicurezza:

In tutte le innumerevoli versioni della "Greatest Love Story of the Century" si presume che l'establishment britannico, di Stanley Baldwin e l'arcivescovo di Canterbury, non poteva sopportare l'idea di un monarca che sposasse una donna divorziata due volte. Le obiezioni, si dice, erano morali e religiose. La verità è, tuttavia, che nel corso dei secoli arcivescovi e primi ministri hanno miracolosamente superato le loro obiezioni morali alle idiosincrasie reali nella camera da letto. La vera obiezione al collegamento tra il re e la signora Simpson era che entrambi erano simpatizzanti nazisti in un momento in cui i funzionari, i politici e gli uomini d'affari più lungimiranti stavano iniziando, a volte con riluttanza, a rendersi conto che gli interessi britannici e tedeschi erano su un rotta di collisione. Come hanno osservato i biografi di Baldwin, Keith Middlemas e John Barnes, "il governo si era reso conto di un pericolo che non aveva nulla a che fare con la questione del matrimonio".

Charles Higham cita un fascicolo dell'FBI a Washington: "Alcuni aspiranti segreti di stato furono trasmessi a Edward, e quando si scoprì che Ribbentrop" - l'ambasciatore tedesco a Londra - "ricevette le stesse informazioni, immediatamente Baldwin fu costretto ad accettare che la fuga di notizie fosse stata localizzata." Higham quindi afferma (senza citare il passaggio pertinente): "Lo stesso rapporto afferma categoricamente che Wallis era responsabile di questa violazione della sicurezza". Di Sir Robert Vansittart, Sottosegretario permanente al Ministero degli esteri e capo dell'intelligence britannica, scrive Higham (e qui fornisce le prove): "era l'implacabile nemico di Wallis dal giorno in cui era convinto che fosse una collaboratrice nazista".

Ricordo di aver letto il libro di Charles Higham. Egli sostiene che Wallis Simpson avesse simpatie fasciste (e forse anche naziste), ma il problema qui è il tempismo. Ad esempio, l'affermazione secondo cui Wallis Simpson ha passato segreti a von Ribbentrop che hai citato potrebbe essere vera, ma dal momento che von Ribbentrop non divenne ambasciatore a Londra fino alla fine di ottobre 1936 (solo un paio di settimane prima che la crisi arrivasse al culmine) questo è improbabile che l'incidente sia stato un fattore nella crisi dell'abdicazione.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...