Domanda:
Quando ha smesso di insegnare "&" insieme all'alfabeto?
SC for reinstatement of Monica
2019-07-07 23:03:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Recentemente ho scoperto che "&" veniva insegnato insieme alle lettere dell'alfabeto. Pur non essendo considerata una lettera di per sé, molti studenti devono aver visto '&' come effettivamente la 27a lettera dell'alfabeto (almeno la stragrande maggioranza dei siti web in cui mi sono imbattuto al giorno d'oggi ha affermato che era la 27a lettera dell'alfabeto).

Dopo aver letto "A Was an Apple Pie" Lyrics , che termina con

"W lo voleva,
X, Y, Z e e commerciale
Tutti desideravano un pezzo in mano ".

Mi sono imbattuto in informazioni più dettagliate sul sito web Fast Company, ma le stesse informazioni vengono ripetute su molti altri siti web. La storia del simbolo è abbastanza chiara ed è facile da seguire. Tuttavia, mi piacerebbe sapere quando l '"&" ha smesso di essere insegnato insieme all'alfabeto .

Mi sono imbattuto in alcuni commenti che si riferiscono ai genitori o ai nonni di qualcuno che hanno imparato l'alfabeto con la e commerciale fino agli anni '20, ma non ho idea se tali commenti riguardino gli Stati Uniti o il Regno Unito né se la pratica sia continuata fino a più tardi.

Ironia della sorte, il nome * e commerciale * deriva dalla sua recitazione come fine dell'alfabeto: "x, y, ze * di per sé e *"
Probabilmente vale la pena includere un collegamento a "[Quando ha smesso di insegnare a '&' accanto all'alfabeto?] (Https://english.stackexchange.com/questions/504209/when-did-stop-being-taught-alongside-the- alfabeto) "su EL&U.
@KillingTime: Ho postato quella domanda, che sta per essere chiusa, l'unica risposta è il chiarimento che "&" non è mai stata veramente considerata una lettera. Ecco perché sono andato da questa parte.
@DenisNardin, è vero? Avevo sentito un mito diverso (?) Che ci fosse una stampante chiamata "Amper (e)" che ha creato quel simbolo, quindi è "Amper" e "" ... Commento?
@paulgarrett https: // en.wikipedia.org / wiki / e commerciale # Etymology (sì, è solo wikipedia, ma ho trovato la stessa descrizione in molte altre fonti)
@DenisNardin, aha! Grazie! E vedo che si nota la falsa etimologia "pop". :)
È ancora presente nella canzone alfabetica più conosciuta (in inglese - c'è anche nella versione francese, non so quali altre) - infatti si trova al 26 ° posto, con Z al 27 °. L'ultima riga (prima della parte "Ora conosco la mia A B C") è "W X Y & Z"
@DarrelHoffman È solo una "e" prima dell'ultimo elemento di un elenco.
@DavidRicherby Ovviamente. Era inteso come uno scherzo.
@DarrelHoffman Deadpan non funziona tra estranei nel testo.
Una risposta:
#1
+45
LаngLаngС
2019-07-08 01:19:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ironia della sorte, sembra coincidere con l'aggiunta della stessa parola "e commerciale" ai dizionari. Ma il processo ha richiesto un po 'di tempo per essere completato e una data precisa sembra essere indeterminabile, anche perché non è mai stata adottata universalmente. Il personaggio ha ottenuto il suo nome corrotto intorno al 1837 e da allora ha perso popolarità così tanto che alla fine del 1800 era già un lontano ricordo per la maggior parte.

Un vero spartiacque per il suo uso nell'apprendimento dell'alfabeto nei libri dei primi lettori sembra essere il 1857:

Anche nel 1857, & fu stampata in alcuni libri dei primi lettori come la ventisettesima lettera dell'alfabeto. Ed è lo status della e commerciale come lettera che le ha dato il nome con cui la conosciamo oggi, un nome che apparve per la prima volta in inglese intorno al 1835.
–– Stephen Webb: "Clash of Symbols. A Ride Through the Riches of Glyphs ", Springer: Cham, 2018.

Se questo è davvero" l'anno ", allora la e commerciale come ventisettesima lettera dell'alfabeto

enter image description here
"Il mio manuale o prime lezioni di ortografia e lettura" (1857) del Rev. John P. Carter.
–– Keith Houston: "Shady Characters. The Secret Life of Punctuation, Symbols & Other Typographical Marks", WW Norton & Company: New York, Londra, 2013 .

Durante tutto il tempo varie edizioni, ad esempio, di John Walker: "A Critical Pronouncing Dictionary, and Expositor of the English Language ...: To which are Prefixed, Principles di pronuncia inglese ...: the Whole Interspersed with Observations, Etymolog ical, Critical, and Grammatical ... ", Tomas Tegg, 1827 (verificato fino al 1882) conteneva discussioni sul fatto che l'alfabeto inglese contenga 24 o 26 lettere" correttamente ", ma ha il" per se et "elencato come informazioni aggiuntive al di fuori dell'alfabeto ( esempio)

enter image description here
"Introduzione eclettica di McGuffey" né del 1881 né del 1867 non ce l'ha,
"Introduzione di Chambers, o Primo libro per bambini" del 1852 ce l'ha.


Speculazioni e ragionamenti non proprio inverosimili su questo argomento si trovano in Come e perché la e commerciale è stata rimossa dall'alfabeto?

Quando l'inglese antico è stato scartato a favore dell'inglese moderno che ora conosciamo, la e commerciale ha mantenuto il suo status di "membro dell'alfabeto" (per coniare una frase) in una certa misura, con alcune regioni e dialetti che sceglievano di includerlo fino alla metà del 1800.

Tranne che non era ancora chiamata e commerciale. Il segno di & era, piuttosto, indicato semplicemente come "e", il che rendeva scomoda la recitazione dell'alfabeto. Come osserva Dictionary.com, era (ed è) strano dire "X Y Z e". Quindi non l'hanno fatto. Invece, il nostro lessico ha sviluppato un altro detto: "X, Y e Z, e da solo, 'e'" - ma invece di dire "da solo", la frase latina di per sé è venuta a favore. Il risultato? "E di per sé, e" o, borbottato rapidamente da uno studente disinteressato, "e commerciale".

Perché l'inclusione della e commerciale nell'alfabeto è caduto in disuso non si sa, ma c'è un buon possibilità che il merito vada alla canzone della ABC che conosciamo più di tutti - cioè, quella che condivide la sua melodia con Twinkle, Twinkle, Little Star (e prende in prestito Ah vous dirai-je, Maman di Mozart). Quella canzone era protetta da copyright nel 1835, più o meno nel periodo in cui la e commerciale iniziò a perdere il favore del resto dell'ABC.
–– "E, la ventisettesima lettera dell'alfabeto" , NowIKnow, 2011.

E

Tutto inizia con i Little Folks che imparano il loro ABC. Negli anni 1830 l'alfabeto iniziò a incorporare il simbolo "&" come 27a lettera. Dal Dixie Primer for the Little Folks:

E

  1. All'inizio del 1800, i bambini delle scuole recitando il loro ABC concludevano l'alfabeto con "&". Poiché era imbarazzante dire "X, Y, Z e", gli studenti dicevano, "e di per sé e". Di per sé significa "da solo", quindi gli studenti dicevano fondamentalmente "X, Y, Z e da solo e".

  2. Entro 1837, il segno "&" era entrato nell'uso comune dell'inglese come ventisettesimo carattere dell'alfabeto.

  3. Non ci volle molto prima che "e di per sé e" apparissero ufficialmente nei dizionari inglesi come e commerciale.

  4. Il popolo scozzese chiamò la parola per il simbolo "&" epershand, derivato da "et per se e" usando il latino originale "et" per fare riferimento al simbolo quando si parla, invece dell'inglese, "e".

–– Heather Sanders: "Twenty Interesting Things About ... The Ampersand", 10 aprile 2015

Etimologico

1837, contrazione di e di per sé e, che significa "(il carattere) '&' di per sé è 'e '"(una frase ibrida, in parte in latino, in parte in inglese). Una forma precedente di esso era ampassy colloquiale (1706). La distinzione è di evitare confusione con & in tali formazioni come &c., Un modo di scrivere una volta comune ecc. (L'et in et cetera è latino per "e"). Anche le lettere a, I e o precedentemente (15c.-16c.) Erano scritte di per sé, ecc., Specialmente quando stavano da sole come parole.

Nei vecchi libri di scuola la e commerciale era stampata alla fine dell'alfabeto e quindi nel 1880 la parola e commerciale aveva acquisito un significato gergale di "posteriore, estremità posteriore, quarti posteriori".

Durante il XIX secolo cadde in disgrazia.

Un primo esempio

Il nome ampezant , che ricorre sopra nello stesso passaggio con ableselfa , non è l'unica prova per una t finale invece della solita d della e commerciale. Il professor Joynes scrive:

"Per quanto riguarda la e commerciale, il mio ricordo è piuttosto distinto. Cinquant'anni fa, il segno & si trovava sempre alla fine dell'alfabeto e lo recitavamo come una lettera: x, y, z, e commerciale. Eppure io credo che l'abbiamo chiamato piuttosto ampersan t o ampersan ts , senza la minima idea (da parte degli alunni o dell'insegnante) che contenesse traccia della parola e . Durante l'infanzia conoscevo anche il nome izzard "

Mr. George H. Browne di Cambridge mi informa che era solito sentire suo nonno (un nativo e residente di Framingham, Mass.) Pronunciare l'alfabeto che termina con zed , ampsam . Il signor Browne non è del tutto sicuro, a questa distanza di tempo, quale fosse la vocale della seconda sillaba; quello del primo era œ . Un'altra forma ancora è eppershand , contenuta in The English Language and English Grammar, New York, 1892, p. T04, 1 e ben spiegato come et-per-se-and.
–– Studi e note di filologia e letteratura di Harvard, Vol 2, dell'Università di Harvard; Università di Harvard. Division of Modern Languages, 1893. ( archive.org)

Con resistenze isolate persistenti nel XX secolo, la dichiarazione ufficiale su questo sembra essere:

e commerciale, n.
Pronuncia: / æmpəˈsænd // ˈæmp- /

Corruzione di 'e di per sé — e ', il vecchio modo di scrivere e nominare il carattere &; cioè "& da solo = e;" che si trova in varie forme in quasi tutti i glossari dialettali. Vedi A per se n., I per se, O per se, ecc.

1837 TC Haliburton Clockmaker (1862) 399 Ha appena imparato cosa significa Ampersand, prima che gli diano un cavallo.
1859 'G. Eliot ’Adam Bede II. ii. xxi. 119 Pensava che [sc.Z] fosse stato messo lì "per finire" l'alfabeto, come, anche se ampus-e..avrebbe "fatto altrettanto".
1869 Punch 17 apr. Di tutti i tipi in mano a uno stampatore, raccomandatemi all'Amperzand.
1881 A. F. Parker Gloss. Parole Oxfordshire "Amsiam, il segno &".
1882 E. A. Freeman in Longman's Mag. 1 95 "Ampussy and", cioè per intero "e di per sé, e" è il nome del segno per la congiunzione e, &, che era stampato alla fine dell'alfabeto.

Secondo il mio O.E.D. (1928), * e commerciale * è più o meno una versione * inglese della regina * delle varianti più vecchie * ampassy * / * ampussy * / * ampussy-and *, attestata dal 1706 e ancora "* comune nei dialetti da Cumberland a Cornish * ". Naturalmente tutte le corruzioni dialettiche di "* and-per-se *" o "* and-per-se e * 'come notate.
Ricorda anche che il carattere e commerciale stesso è una rappresentazione stilizzata del latino "* et *"; da qui l'uso un tempo comune di "* & c *" come abbreviazione alternativa di "* et cetera *" oltre all'ormai onnipresente "* ecc. *".
@PieterGeerkens Sì. E questo & c ho pensato che mi avrebbe portato a una data migliore e più precisa, poiché il significato originale è stato in qualche modo perso per molti lungo la strada a un certo punto. Sfortunatamente, finora ho perso la lotta contro i database per quello.
I miei soldi sono su un consiglio scolastico del Texas o della California che veto "* & *" perché "* è un glifo, ma non una lettera *"; e l'est degli Stati Uniti e poi il mondo di lingua inglese hanno dovuto seguire l'esempio. Probabilmente appena prima della prima guerra mondiale.
@Pieter Geerkens: Una volta comune? Lo troverai sicuramente in molte cose che ho postato qui :-) Ma dubito che sia mai stato comunemente insegnato come parte dell'alfabeto, perché semplicemente non è una lettera. È un simbolo, come @ e tutti gli altri caratteri in alto a destra di una tastiera standard.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...