Domanda:
Qual è la differenza tra Medioevo e Medioevo?
Daniel says Reinstate Monica
2011-10-12 05:17:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

C'è qualche differenza tra il "Medioevo" e il "Medioevo"?

Hai scoperto lo sporco segreto degli storici, ovvero che inventano cose mentre procedono e usano parole e termini che non hanno un significato certo.
@TylerDurden :-) Anche se non mi spingerei a dire che il feudalesimo in sé non è mai esistito; come è di moda in alcuni circoli storiografici moderni.
Cinque risposte:
#1
+28
Travis Christian
2011-10-12 08:06:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il "Medioevo" o periodo medievale si riferisce generalmente all'intero arco di tempo tra l'antichità classica e l'era moderna nella storia occidentale. Il Medioevo durò approssimativamente dal 500 al 1500 d.C., dalla caduta dell'Impero Romano (d'Occidente) alla caduta dell'Impero Bizantino e alla scoperta e colonizzazione del Nuovo Mondo. Il Medioevo è spesso suddiviso in Alto Medioevo, Alto e Tardo Medioevo.

Il "Medioevo" nel contesto dell'Europa medievale si riferisce a un periodo più o meno sinonimo dell'Alto Medioevo, 500 d.C. 1000, ma i limiti esatti sono cambiati riflettendo gli sviluppi nella storiografia correlata. I secoli immediatamente successivi alla caduta di Roma furono segnati da invasioni barbariche, declino demografico, deterioramento culturale ed economico e (per gli storici moderni) mancanza di documenti, da cui il soprannome "oscuro".

Questo concetto ha avuto origine con il poeta italiano Petrarca negli anni Trenta del XIII secolo e ha fatto riferimento all'intero periodo medievale, ma da allora è stato ridotto. Tuttavia il suo utilizzo è ora oggetto di controversie tra gli storici, che lo considerano sempre più fuorviante e influenzato dal pensiero dell'era rinascimentale.

E qui ho sempre pensato che il tempo dell'Inquisizione fosse l'età oscura ...
Ebbene, se guardi l '[articolo di Wikipedia] (http://en.wikipedia.org/wiki/Dark_Ages_%28historiography%29), "Dark Ages" nel suo uso moderno include tutto fino al XIII secolo. È un periodo con solo poche testimonianze scritte, quindi è "oscuro" per gli storici (che è la ragione principale del nome). Ma questo è ovviamente collegato a un generale declino culturale.
Devo notare che l'uso di "Dark Ages" si è evoluto e sta diventando un po 'controverso. http://en.wikipedia.org/wiki/Dark_Ages_%28historiography%29
#2
+14
Artemis
2011-10-13 23:54:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dr. Susan Snyder, la mia professoressa di storia medievale e antica, ha sostenuto che il termine "Età oscura" era inappropriato per il primo Medioevo perché abbiamo ancora alcuni documenti e ha avuto luogo qualche innovazione. Se dicessimo "Dark Age" in classe, dovevamo riferirci all ' Dark Age greca, un periodo con alcune lacune effettive nella documentazione storica. Perdiamo traccia di quasi tutte le connessioni tra le forme di scrittura pre e post Dark Age, quasi come se le persone avessero perso la capacità di scrivere durante quel periodo. (La Lineare B scomparve completamente, la Lineare A influenzò successivamente la scrittura a Cipro.)

Per quanto riguarda il Medioevo, Snyder è un appassionato medievale, quindi la sua offesa al termine "Oscuro" in riferimento ad esso. Ma la maggior parte delle persone probabilmente intende il primo medioevo quando lo dice.

#3
+7
Apocatastasis
2011-10-12 22:33:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nota che "Dark Ages" è un therm con un'elevata carica ideologica. È la visione storica maniacea degli "illuminati" illustrata dal XVIII secolo che oppone il Medioevo (presumibilmente un'epoca di barbarie) al movimento avviato dalla rivoluzione francese, come se il Movimento Ilustrato fosse sorto per generazione spontanea.

#4
+4
user26763
2017-10-02 02:42:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il Medioevo, è un periodo della storia del mondo che, secondo il calendario gregoriano, iniziò subito dopo il crollo dell'Impero Romano nel 476 d.C. / d.C. (più specificamente, il crollo dell'Impero Romano d'Occidente), fino al 1400 d.C. / d.C., con l'emergere del Rinascimento italiano (settentrionale). È stato un periodo lungo e prolungato nella storia del mondo, che si colloca tra l'era antica e quella moderna. Il Medioevo segue l'era antica, ma precede l'era moderna.

Il Medioevo è stato diviso in 2 fasi / fasi; l'Alto Medioevo, seguito dal Tardo Medioevo. L'Alto Medioevo inizia nel 476 d.C. / d.C. e termina intorno al 1050 d.C. / d.C. e il tardo medioevo inizia nel 1050 d.C. / d.C. e termina al 1400 d.C. / d.C. L'Alto Medioevo era anche soprannominato "Il Medioevo" dal poeta del Rinascimento del Nord Italia, Petrarca, mentre il Tardo Medioevo era anche soprannominato "L'età della Scolastica" - (non so quale persona / e o ha originato il soprannome, "Age of Scholasticism").

Petrarca ha coniato la frase, "Medioevo" in reazione all'atmosfera e all'ambiente noiosi, primitivi, anti-intellettuali, pan-religiosi che hanno inghiottito e caratterizzato gran parte della penisola italiana (oltre che dell'Europa settentrionale e occidentale, però in misura minore). Petrarca era un poeta che bramava e si struggeva per la nostalgia, il sentimentalismo e la gloria dell'antica Grecia e di Roma (con un'enfasi su quest'ultima). Per Petrarca, la magnificenza e la grandezza dell'Antica Roma furono quindi oscurate culturalmente e intellettualmente oscurate dalla presenza quasi universale del cristianesimo e della Chiesa cattolica romana, in particolare. Un'ombra così lunga e primitiva era, (se confrontata con il carattere e l'intelletto illuminati dell'antica Grecia e di Roma), una "età oscura". I primi secoli dell'Europa cristiana (con un'enfasi sulla maggior parte dell'Italia) furono, secondo Petrarca, il periodo più noioso e anti-intellettuale della storia. Petrarca, da quello che so, non esprime lo stesso livello di disprezzo per il successivo tardo medioevo o "età della scolastica", sebbene fosse piuttosto esplicito nella sua critica del cristianesimo altomedievale ... a.k.a. "The Dark Ages".

#5
-2
Tyler Durden
2014-10-08 20:13:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il "medioevo" va dal crollo di Roma (400 dC) al suo riemergere nell'Italia rinascimentale (1400). Rinascimento significa "rinascita".

I "secoli bui" sono il periodo del Medioevo che era relativamente privo di documenti. Questo includerebbe sicuramente dal 400 d.C. al 700 d.C., e alcuni lo estenderebbero al 900 d.C.

Il "periodo vichingo" va dal 700 d.C. al 900 d.C. Alcuni autori includono quel periodo come età oscura, altri no.

Il "periodo medievale" è il periodo compreso tra il Medioevo e il Rinascimento, dal 700 d.C. al 1400 d.C., oppure è il periodo tra la fine delle predazioni vichinghe e del Rinascimento (900-1400 d.C.), a seconda dello scrittore.

Per pura curiosità di qualcuno che è entusiasta della storia ma puramente su un aspetto culturale generale, perché questa risposta è stata così fortemente sottovalutata? Non sembra essere sostanzialmente diverso dagli altri
@WoJ A molti dei clienti abituali sul forum non piaccio, o perché li metto in imbarazzo, o perché contraddico le loro idee sulla storia, quindi votano regolarmente le mie risposte indipendentemente dalla loro qualità. Sono un po 'come lo scaligero di history.stackexchange.com - molto più avanti dei miei contemporanei, ma odiato per questo. Un ragazzo spesso copia le mie risposte o parti di esse e poi mi fa un voto negativo se puoi crederci.
beh, non direi che i vostri commenti / voti negativi alle mie domande (amatoriali) siano stati particolarmente allegri ma non vedo motivo di ritorsione votando negativamente su quella che ritengo una risposta valida e utile. Dev'essere culturale, immagino.
Non ti ho votato negativamente (arrivo a questa domanda anni dopo) ma potrebbe essere a causa della tua datazione all'inizio del Medioevo con il crollo di Roma e della tua datazione al 400 circa. ??? No. Solo No. E secondo usando 1400 come rinascita. ??? Ancora. No.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...