Domanda:
Qual è la differenza tra l'antica religione greca e l'antica religione romana?
Quidam
2019-11-01 16:28:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Qual è la differenza tra la religione della Grecia antica e quella dell'antica Roma?

La mia domanda non riguarda le differenze culturali, ma le differenze concettuali . "Wikipedia no confrontarli. Non trovo alcun collegamento su Internet che faccia un confronto critico , non parlano mai di concetti, enunciano fatti. Una religione non è solo una raccolta di fatti (questo dio si chiama così, lui vestito in questo modo ...), si basa su concetti filosofici.

Entrambi sono spesso confusi in modo tale che quello romano sembri una copia di quello greco.
Ho letto recentemente su Internet un difesa dell'antica religione romana, dicendo che era molto diversa da quella greca, ma purtroppo senza ulteriori spiegazioni.

Benvenuti nella storia: SE. Potresti modificare la tua domanda per chiarire ciò che hai già esaminato, completa di collegamenti e riferimenti e contesto, se applicabile? In particolare, facci sapere cosa trovi mancante o poco chiaro sulla voce di Wikipedia sull'argomento, se esiste. Ciò consente a coloro che potrebbero voler rispondere di farlo senza dover ripetere il lavoro che hai già fatto. Potrebbe essere utile rivedere il tour del sito e il Centro assistenza e, in particolare, Come chiedere.
Sì. Cercherò. Grazie mille per avermi aiutato a rendere più chiara la mia domanda.
Sì grazie. Aiuta a completare il concetto di ciò che stai cercando e forse salva diversi utenti dal preoccuparsi della ricerca WP che hai già provato.
@quidam - dovresti _sempre_ includere nella domanda _tutto_ ciò che è necessario per ricercare la domanda.
Penso che la domanda sia già chiara da sola, facendo domande sui concetti. Se incollo l'intera pagina di Wikipedia, non c'è una sola parola sui concetti e sull'analisi filosofica. Perché wikipedia non è un posto per i saggi. Quindi, che tipo di elementi devo aggiungere? Non vedo Non sono presenti nelle pagine Internet: questo è il problema.
Grazie per la tua modifica, Mark C. Wallace, ha reso tutto più chiaro, e apprezzo quando qualcuno cerca di aiutare a innalzare gli standard della domanda, invece di votare in modo odioso.
Intendi i concetti esistenti nelle religioni della Grecia antica e romana? Entrambi sono spesso confusi, quindi Roman sembra un imitatore dell'altro. Ho letto di recente su Internet, una difesa dell'antica religione romana, dicendo che era molto diversa da quella greca, ma purtroppo senza ulteriori spiegazioni.
Dove l'hai letto su Internet? Le citazioni sono preziose per la storia.
Riluttante a chiudere una domanda con una risposta.
Ma perché chiudere una domanda, quando è stata data un'ottima risposta? Perché questa domanda non può essere posta?
Se pensi che questa opinione sia sbagliata, significa che religione romana = religione greca. È anche un'opinione preziosa, ma non è la mia domanda. La mia domanda è "quali sono le differenze", e la domanda non è basata su questa citazione, è solo un esempio. Può essere rimosso. L'ho aggiunto perché mi hai chiesto di dare più contesto alla mia domanda e perché l'ho chiesto.
@Quidam: è più probabile che le domande con stringhe di commenti lunghe vengano chiuse. Se vuoi mantenere aperta la domanda, non rispondere nei commenti. (Non ho fatto le statistiche, ma sospetto fortemente che il numero di volte in cui OP commenta la domanda sia direttamente correlato alla probabilità di chiusura). La cosa più importante che puoi fare per mantenere aperta la domanda è modificare la fonte per la citazione che ricordi di aver letto.
La differenza è che in greco il tuo uso dell'articolo determinativo sarebbe semplicemente ingiustificato; in latino sarebbe impossibile
Tre risposte:
#1
+42
Mark Olson
2019-11-01 20:43:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La più grande differenza di cui sono consapevole è che la religione greca classica era molto più la religione dei miti che tutti conosciamo, mentre la religione romana classica aveva meno personificazioni e i suoi dei erano molto più simili a forze numinose che a persone simili .

La religione greca che conosciamo è stata incapsulata da Omero che serviva per alcuni aspetti come un Antico Testamento alla loro religione classica. Gli dèi greci sembrano essere sempre stati personificati - erano fondamentalmente potenti - a volte molto potenti - persone. La religione greca in generale non riguardava la moralità (come poteva qualcuno degli Olimpi rivendicare la superiorità lì?), Ma la propiziazione di poteri potenzialmente pericolosi e fare accordi con quelli potenzialmente amichevoli che potrebbero in seguito agire come tuo sostenitore o protettore della tua città.

Nel corso dell'antichità classica molti filosofi esaminarono la religione greca e spesso la trovarono carente. Al culmine della cultura greca, la religione esisteva ancora, ma le varie scuole filosofiche - i cinici, i sofisti, i pitagorici, gli stoici, gli epicurei - fornivano una guida alla vita che mancava alla religione greca. Ma gli dell'Olimpo erano profondamente radicati nella cultura greca, e potresti certamente metterti nei guai essendo troppo palese nelle tue domande - chiedi a Socrate. Ma sembra che fossero più una questione di solidarietà sociale di ciò che avremmo inteso come religione.

I romani erano sostanzialmente simili, ma le prime cose che sappiamo degli dei romani li mostrano come senza volto, personificazioni incarnate di luoghi e forze: fortuna, guerra, cielo, fertilità, crocevia, famiglia, ecc., ecc. Man mano che i romani divennero più consapevoli della cultura greca arrivarono a vedere i loro dei come aventi equivalenti greci e la loro visione degli dei tendevano al modello greco, ma mai completamente. Gli dei romani erano sempre forze numinose tanto quanto persone con grandi poteri.

La religione romana è stata definita "superstizione organizzata" e alcuni rituali romani erano privi di significato per i partecipanti e venivano eseguiti solo perché erano sempre stati fatti in quel modo e potrebbe essere sfortuna smetterla. I riti religiosi romani avevano anche la caratteristica di dover essere eseguiti perfettamente con ogni minimo errore che richiedesse all'officiante di ricominciare dall'inizio.

La religione romana era intimamente legata alla Repubblica, con i funzionari della Repubblica condurre molti rituali. C'erano sacerdoti, ma erano quasi sempre funzionari potenti che venivano eletti o nominati al posto e che usavano la loro posizione religiosa per promuovere quella politica. (Notoriamente, la carriera politica di Giulio Cesare fu salvata quando riuscì a farsi eleggere Pontefice Massimo.)

Quando la Repubblica si trasformò nell'Impero, la religione romana fu ancora più cooptata per fini politici e il culto degli imperatori divinizzati e della stessa Roma divenne un punto focale crescente, non perché la gente credeva che Augusto ora fosse seduto sul Monte Olimpo o dovunque, ma perché forniva una forza unificante in una gigantesca organizzazione che aveva un disperato bisogno di loro. (Questa era una parte importante del motivo per cui i cristiani venivano perseguitati: non partecipavano a rituali civici che lo Stato considerava importanti, ma (poiché erano nuovi e non avevano una lunga storia) mancava della carta Esci dal sacrificio gratuito che i romani (di solito) davano agli ebrei.)

Con la religione romana che forniva una guida spirituale o un conforto così poco come quella greca, anche le scuole filosofiche greche furono ampiamente adottate dai romani.

Conclusione: i greci tendevano verso una maggiore personificazione dei loro dei; i romani tendevano a considerare la loro religione come una serie di transazioni quid pro quo con forze senza volto. Ma avevano molto in comune e più col passare del tempo e le culture si sono fuse.

Modifica: Un libro che ho trovato molto interessante è stato Religions of Rome: Vol 1 - A History di Mary Beard, John North e Simon Price, Cambridge, 978-0-521-31682-8, 454 pagg., 1998.

La carriera politica di Giulio Cesare non fu salvata diventando * pontifex maximus *. Si è salvato essendo stato rimosso molti anni prima dall'ufficio di * flamen dialis *, un incidente abbastanza insolito, ma senza il quale non avrebbe potuto avere la carriera che aveva. Non tutti i sacerdozi erano coerenti con l'esercizio del potere politico
@jamesqf nel caso in cui tu non capisca davvero, Mark Olson sta dicendo che la religione romana riguardava esclusivamente il rituale e non la fede. In effetti, i romani consideravano la fede come una questione di filosofia, non di religione. Avrebbero visto il Pledge of Fediance come chiaramente religioso, ma il Credo Niceno come a cavallo del confine e il Buddismo come chiaramente filosofico.
@CMonsour: Un ottimo punto sul giuramento di fedeltà contro il buddismo. Tendiamo a vedere i romani come noi (e lo erano) e dimentichiamo che il passato è davvero un paese diverso.
Fortemente legato al patrocinio dello stato romano, Marte era ben voluto nell'impero romano mentre Ares non era in Grecia. Le culture avevano un approccio diverso in materia di stato e si vede qui.
Sarebbe giusto dire che la religione romana era quella che ora chiameremmo "una religione di stato"? Incredibile risposta BTW.
In termini moderni non è certo una religione. Ma condivide alcune caratteristiche con le moderne religioni di stato.
Potete aggiungere un'area "ulteriori letture"? Alcune citazioni?
Per costruire ulteriormente su questa risposta, due degli elementi della religione romana che Mark Olson menziona qui - la sua enfasi sul rituale e il suo profondo radicamento nello stato romano - derivano entrambi in parte dal modo * essenzialmente contrattuale * che i romani si riferivano al soprannaturale. I romani fondamentalmente credevano che le forze soprannaturali, se opportunamente propiziate, potessero essere obbligate ad agire in certi modi, più o meno allo stesso modo in cui consideriamo i firmatari di un contratto come vincolati. Dovevi solo ottenere il rituale giusto e ottenere il giusto ufficiale per eseguirlo.
#2
+14
Mark C. Wallace
2019-11-01 22:07:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questa è una cattiva risposta: non ho fonti disponibili. A quanto mi risulta, ci mancano molte delle fonti necessarie per una comprensione emica della pratica religiosa romana e greca, e penso che sia fondamentalmente ciò che stai cercando.

Nota che le differenze tra le religioni potrebbero non essere ovvie per l'estraneo. Ho incontrato protestanti che affermano che i cattolici non sono cristiani e cattolici che insistono sul fatto che le liturgie successive al Vaticano II non sono cattoliche. Come la distinzione tra hutu e tutsi, le distinzioni possono non essere ovvie per un'analisi (etica) esterna. Potrebbe non essere possibile fornire una risposta soddisfacente o autorevole.

Vorrei evidenziare la battuta percettiva e concisa di @ Cmonsour:

La differenza è che in greco il tuo uso dell'articolo determinativo sarebbe semplicemente ingiustificato; in latino sarebbe impossibile.

In base al mio studio, la religione greca è più privata di quella romana - non privata nel senso di solitario, ma privata nel senso di "meno istituzionale". La religione romana è istituzionale e sponsorizzata dallo stato. Questa è una semplificazione eccessiva, ma non penso che le differenze fondamentali riguardino le due religioni, penso che la differenza fondamentale sia tra le due culture in cui quelle religioni fiorirono / funzionarono.

Posso leggere la maggior parte di Storia greca senza alcun riferimento al sacerdozio dei templi greci. (ci sono eccezioni - ma non riesco a immaginare di leggere la storia romana senza menzionare gli uffici religiosi romani).

Tutto a Roma era dedicato a Roma, religione inclusa. Roma era sincretica - adottavano religioni straniere (rifiutando allo stesso tempo le influenze "straniere") - riconciliare queste due avrebbe richiesto una borsa di studio ben oltre la mia. L'integrazione delle religioni delle persone conquistate era il simbolo della conquista delle persone. Una volta conquistata, una cosa divenne quasi romana. o come dice @Ring, una forma di tolleranza religiosa faceva parte della strategia imperiale. (Buona sintesi @Ring)

La religione romana era più cultuale, istituzionale e organizzata; Non conosco alcuna pratica religiosa greca che possa eguagliare le vergini vestali, il pontifex maximus o il flamen dialis.

Grazie per aver espresso con parole adeguate anche la mia comprensione.
Credo che la tolleranza religiosa facesse parte della loro politica ufficiale per mantenere le popolazioni sottomesse tranquille e compiacenti. "Uccidili, tassa, loro, ma non scherzare con i loro dei."
Non penso che nessuna di queste differenze sia così diversa come le fai sembrare. La religione greca non è privata; le sue cerimonie (come la tragedia) sono sponsorizzate dalla polis. La Grecia ha adottato anche religioni straniere (ad esempio Atene che celebra la festa della dea straniera Bendis). Riguardo alla statua del "dio sconosciuto" (la tua unica fonte per la religione greca è cristiana ...) - se leggi più in basso nella pagina di Wikipedia, è paragonata a un'iscrizione latina a Roma.
@bA. Punti eccellenti. Con "privato" intendo nota sponsorizzata dallo stato. Scarsa scelta delle parole. Gli altri punti sono davvero solidi. Potrei rivedere o cancellare.
#3
+5
C Monsour
2019-11-01 22:36:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Faresti bene a ricordare che c'erano pochissime somiglianze tra la religione romana e quella greca fino a quando i romani non iniziarono a prendere in prestito dai greci. Per un'idea di quanto la religione romana originariamente fosse completamente diversa dalla religione greca, vedi ad esempio la Religione romana arcaica di Dumezil.

@LangLangC Cosa intendi per "settentrionale"? Non credo si possa presumere che la religione greca anche allora avesse la stessa affinità con le religioni indù, norrena e italica che aveva l'una con l'altra. Il greco ha un posto molto strano sull'albero linguistico di IE in una grande distanza da altre sottofamiglie. Si sospetta piuttosto che lo stesso potesse essere vero per la loro religione preistorica (o postistorica). Peccato per noi che si siano dimenticati di scrivere per secoli. C'è abbastanza in lineare B per ricostruire molta religione?
È molto interessante, ma credo che possano avere basi filosofico / concettuali comuni, per permettere a quella romana di "digerire" quella greca. È anche difficile trovare fonti sulla religione romana originale non "contaminata" da quella greca.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...